Simone Scipioni è il nuovo MasterChef italiano

È stato Simone ad aggiudicarsi il titolo di settimo MasterChef italiano, convincendo la giuria composta da Bruno BarbieriJoe BastianichAntonino Cannavacciuolo e Antonia Klugmann. La finale del cooking show di Sky prodotto da Endemol Shine Italy ha visto trionfare il giovane 20enne marchigiano, superando all’ultima sfida Kateryna, la giovane 23enne di origine ucraine. Al terzo posto si è piazzato Alberto, il 23enne micologo di Tortona.

 

IL VINCITORE. Simone Scipioni è nato nel 1996 a Civitanova Marche, vive a Montecosaro, in provincia di Macerata e studia scienze dell’alimentazione e gastronomia. All’interno della Masterclass ha scoperto lati di sé che non conosceva, è cresciuto, ha cambiato le proprie abitudini potenziando la propria grinta.

Ha conquistato i giudici con l’entreè Quello che non strozza ingrassa: delle olive all’ascolana ripiene di ciauscolo e pollo con concassé di pomodori, vaniglia e aneto; per antipasto ha presentato Guarda come vongolo: un gazpacho di sedano, mela e peperone verde con tzatziki e vongole affumicate. Come primo ha preparato Il cappellaccio matto: dei cappellacci ripieni di melanzane perline con fonduta leggera di parmigiano, olio al basilico e polvere di pomodoro. Per secondo ha realizzato Voulez vous Quaglier avec moi?: un piatto fatto con petto di quaglia cotto nel burro chiarificato con foie gras, spinacino e timo su salsa olandese. E infine, Dolce far niente: una pasta di meliga sbriciolata, mousse di ricotta e burrata e salsa di pesche cotte in vasocottura al rosmarino.

La sua passione per la cucina nasce sin da quando era piccolo e guardava la nonna tirare la pasta con il matterello. Nessuno gli ha insegnato a cucinare, Simone è un autodidatta. Non segue alcun ricettario perché ama sperimentare e inventare. Definisce la sua cucina: casereccia e grezza, da qui il desiderio di perfezionarla apprendendo tecniche e metodi professionali più moderni e innovativi.  Il suo sogno è aprire una sua attività nel mondo della gastronomia o della ristorazione.

 

IL PREMIO. Simone si aggiudica il premio di 100.000 euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da Baldini & Castoldi. Il titolo del libro è Al mio paese. La mia cucina tra terra e mare, e sarà disponibile in tutte le librerie dal 19 marzo.

 

I NUMERI. La finale di ieri sera è stata seguita su Sky Uno HD da 1 milione 71 mila spettatori medi, con una share media del 4,1%. Complessivamente per l’intera edizione, ogni settimana sono stati 2 milioni 112 mila gli spettatori medi nei sette giorni.

 

Sui social, la finale di MasterChef è stato il programma tv più commentato dell’intera giornata (sport escluso) con 283.100 interazioni su FacebookInstagram e Twitter. (fonte: Nielsen)

L’hasthag ufficiale #MasterChefIt ha ottenuto 10.772  citazioni su Twitter diventando così il più utilizzato della giornata relativo ad un programma tv ed è entrato nella classifica dei Trending Topic italiani ieri sera e presente anche questa mattina. (fonte: trends24)

 

Nel corso dell’intera stagione, sono state registrate oltre 3 milioni 700 mila interazioni su Facebook Instagram e Twitter, confermando anche quest’anno MasterChef tra i contenuti televisivi italiani più commentati sui social della stagione.

Da notare come il 46% delle interazioni complessive sia avvenuto lontano dalla messa in onda del giovedì (dal venerdì al mercoledì) confermando così la capacità di MasterChef di generare interesse e conversazioni anche durante la settimana.