Robotica e realtà aumentata: ecco i trend tecnologici del 2018 secondo Epson

Stiamo per entrare in un nuovo anno e in ambito ICT, nonostante le preoccupazioni legate all’impatto ambientale e i timori per la sicurezza informatica, ci sono anche motivi di ottimismo. Epson, attraverso i propri manager europei, ne individua almeno quattro e in tutti l’hardware continuerà a svolgere un ruolo da protagonista, sia nell’ambito del mercato della tecnologia sia come motore di sviluppo per il progresso della società futura. Ecco le quattro tendenze principali per il 2018 che hanno delineato:

sarà la CSR (Corporate Social Responsibility) a guidare le scelte delle aziende, considerato che ci stiamo avvicinando sempre di più a un’era di eco-armonizzazione. In particolare, le offerte IT terranno sempre più conto dei criteri di CSR, rendendo il processo di acquisto molto più aperto, collaborativo e orientato a supportare il raggiungimento degli obiettivi posti a livello mondiale; la robotica diventerà più accessibile portando vantaggi crescenti sia alle grandi sia alle piccole medie imprese. Secondo IDC, la spesa globale per la robotica e i servizi correlati raddoppierà fino a 188 miliardi di dollari entro il 2020. In particolare, i robot come il modello entry level T3 di Epson continueranno a guidare l’accesso alla robotica per tutti i livelli di produzione;  I videoproiettori interattivi e le tecnologie di realtà aumentata evolveranno, focalizzandosi verso il rispetto dell’ambiente e la collaborazione: si prevede che il mercato dei videoproiettori aumenterà dal 2016 al 2020 con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 27% e le applicazioni di realtà aumentata supporteranno sempre di più settori chiave come la vendita al dettaglio, l’assistenza sanitaria, l’istruzione, i musei e l’intrattenimento, le attività di riparazione e manutenzione; poiché il mondo del lavoro diventa sempre più digitale, gli uffici richiedono nuove soluzioni per la gestione e la digitalizzazione dei documenti. Nel 2018 la funzione di stampa si diversificherà per offrire più opzioni ad aziende, industrie e persone e la tecnologia inkjet continuerà a dimostrare di essere la miglior scelta per le realtà attente all’ambiente.

Ci avviciniamo all’era dell’eco-armonizzazione e la CSR promuoverà una maggiore collaborazione.

  • Le soluzioni IT terranno sempre più conto dei criteri CSR, come gli aspetti sociali e ambientali, rendendo il processo di acquisto molto più aperto, collaborativo e teso a supportare il raggiungimento degli obiettivi posti a livello mondiale.
  • Poiché i nuovi report di CSR promuovono l’attenzione alle conseguenze delle scelte tecnologiche sull’ambiente, le tecnologie che offrono concreti benefici ecologici senza compromettere la produttività, escluderanno altre opzioni più dannose per l’ambiente.
  • Henning Ohlsson, CSR Director di Epson Europe, afferma: “In occasione di eventi di rilevanza mondiale come COP 23, le aziende, la società e i governi stanno diventando più collaborativi e allineati alle priorità ecologiche. Mentre il 2017 è stato un anno di situazioni alterne, il 2018 sarà importante per portare le discussioni al livello successivo e procedere per ottenere risultati. In occasione di gare, il design ecologico e le prestazioni ambientali diventeranno fattori sempre più determinanti nelle decisioni delle imprese e del settore pubblico. I prossimi 18 mesi vedranno un maggior numero di PMI prendere decisioni di acquisto in ambito IT sulla base di criteri CSR.”

La robotica aumenterà l’efficienza, la produttività e la sostenibilità. e sarà accessibile.

  • Sia le grandi sia le piccole e medie imprese trarranno sempre più vantaggio dall’automazione e dalla robotica, grazie a una crescente accessibilità: infatti, secondo IDC, la spesa globale per la robotica e i servizi correlati raddoppierà fino a 188 miliardi di dollari entro il 2020.
  • I robot, come il modello entry level T3 di Epson, continueranno a guidare l’accesso alla robotica per tutti i livelli di produzione. In linea con l’aumento dell’automazione in Europa, l’azienda si aspetta che il T3 sarà uno dei robot più richiesti nei prossimi 18 mesi. Questo modello contribuirà alla crescita prevista di Epson nell’area della robotica industriale che, secondo le previsioni dell’azienda, sarà pari al 30% nell’anno fiscale che si concluderà il 31 marzo 2018(1), generando entrate per 22 miliardi di yen (oltre 165 milioni di euro).
  • L’aumento della spesa per la robotica e l’automazione porterà a un impiego più efficiente in settori come logistica, assistenza sanitaria, utility e risorse – dove si prevede che il 35% delle grandi aziende automatizzerà le attività entro il 2019(2).
  • Volker Spanier, Head of Factory Automation di Epson Germany, dichiara: “Epson offre sia una robotica di fascia alta, dotata di sensori integrati e di elevata autonomia, in grado di supportare il lavoro delle persone, sia una gamma di prodotti semplici, economici, facili da utilizzare e da integrare.”
  • Nel 2018, l’aumento dell’automazione non avrà un impatto solo sul mercato della robotica: Darren Phelps, Business Imaging Director di Epson Europe spiega: “In azienda prevediamo che la tecnologia di stampa inkjet WorkForce Enterprise guadagnerà uno spazio sempre maggiore man mano che le aziende integreranno in ufficio le strategie di automazione delle attività.