Alda Merini: online una petizione per dedicarle il ponte dei navigli

Il Gruppo “Il Ponte Alda Merini” costituitosi a Milano nel mese di ottobre composto da  Arnoldo Mosca Mondadori, Vincenza Pezzuto (La Casa delle Artiste – Spazio Alda Merini), Gerardo Mastrullo (Editore La Vita Felice), Municipio 6 Milano: Santo Minniti (Presidente) e Sergio Meazzi (Assessore Cultura) ha proposto con una petizione online per dedicare alla poetessa Alda Merini il ponte che unisce Ripa di Porta Ticinese all’Alzaia Naviglio Grande (all’altezza di via Magolfa). Era il ponte che la poetessa attraversava sempre. Al 47 di Ripa c’è la sua casa, ora riconoscibile grazie a una targa e poco distante, al 32 di via Magolfa, la Casa delle Arti-Spazio Alda Merini: sito culturale di promozione della poesia e dell’arte, luogo di visite di scolaresche, punto di incontro per poeti e per tutti i milanesi che hanno amato, apprezzato e letto Alda Merini. Tra i firmatari della petizione la stessa figlia di Alda Merini Emanuela Carniti che è stata recentemente ospite nel salotto di Domanipress intervistata dal direttore editoriale Simone Intermite LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA

Dedicando quel ponte ad Alda Merini, oltre a riconoscere il valore di una milanese illustre, si rafforzerebbe ancora di più quest’area dei Navigli come luogo della poesia. Il ponte sarebbe l’immagine sospesa della creatività: il ponte di Alda, il ponte della poesia. Un simbolo per tutti i poeti milanesi e non.  Per firmare la petizione CLICCA QUI