TEDxBologna: bagno di folla per una giornata dedicata all’innovazione inimmaginabile

Lunga fila fin dall’apertura delle porte e biglietti sold out già da un mese, per l’appuntamento annuale con TEDxBologna, andato in scena questo sabato al Teatro Comunale.

L’evento,  dal titolo “INIMMAGINABILE”, ha visto alternarsi sul palco le idee di valore di 10 dei più interessanti pensatori della contemporaneità. Un appuntamento imperdibile per gli affezionati del format di conferenze che ha conquistato il mondo con la varietà degli argomenti trattati attraverso brevi speech della durata massima di 18 minuti.

Stefano Fratepietro, “l’hacker buono” che con il suo “Chi ha paura della tecnologia” ha evidenziato come la poca consapevolezza delle tecnologie smart che ognuno di noi oggi possiede, ci esponga a rischi sempre più gravi.

Molti gli spunti di riflessione, come quelli offerti dalla bolognese Sara Roversi, imprenditrice e food innovator, che ha esteso il concetto di “innovazione” al cibo coniugandolo con la tradizione italiana. Sul palco anche Casey Fenton, fondatore della popolare piattaforma Couchsurfing che ha parlato del potere della fiducia, e dei nuovi business legati ad essa. All’interno dell’evento, si è avuta la presentazione in anteprima Italiana, di una nuova tecnologia a base di ologrammi targata Microsoft. Andrea Benedetti, Technical Evangelism Director di Microsoft Italia, ha rapito il pubblico, portando sul palco del Teatro Comunale la versione olografica del David di Michelangelo, regalando agli spettatori un assaggio di “mixed reality”, unione perfetta tra mondo digitale e reale. Particolarmente coinvolgente l’intervento di Rudy Bandiera, influencer e blogger tra i più seguiti nel panorama italiano, che ha parlato di come riuscire a districarsi nella nostra vita “online”, ormai sempre più pregnante nelle nostre vite con le (sue) 7 regole auree. Tra gli altri speaker, Germana Lavagna, fondatrice di Refugees Welcome, associazione che si occupa dell’accoglienza dei rifugiati all’interno delle famiglie e che è convinta di come questo sia un’opportunità per tutti noi.  Andrea Accomazzo, responsabile missioni Interplanetarie dell’Esa, che ha raccontato l’esperienza della missione Rosetta, la prima alla ricerca dei segreti di una cometa. E ancora Edoardo Tresoldi, artista under 30 riconosciuto a livello mondiale, che con le sue sculture in rete metallica, modifica e ridisegna gli spazi urbani attraverso la trasparenza come concetto di materia assente che racconta quello che può esserci stato e quello che potrebbe esserci.

Sul Palco anche Arianna Porcelli Safonov, che con i suoi monologhi “tristocomici”, ha parlato del valore dell’imprevisto come opportunità e dell’importanza della leggerezza e del divertimento, come filosofia di vita. Infine, Francesca Faruolo, e il suo talk su l’importanza dell’olfatto, un interessante excursus storico sul ruolo dei sensi e sull’egemonia moderna del vedere a discapito dell’olfatto, un senso “bistrattato” e sottovalutato, ma centrale per i nostri processi cognitivi.

Grande la soddisfazione da parte del team e dell’organizzatore di TEDxBologna, Andrea Pauri, curatore dell’evento, che ha dichiarato: “È stata una giornata speciale ricca di stimoli, e idee che meritano assolutamente di essere conosciute. Presto saranno disponibili online i video.  Ci fa particolarmente piacere vedere che la comunità di TEDx’ers che ci segue è sempre più ampia e partecipe”.