Natalie Imbruglia, Carmen Consoli e Zahra al Medimex 2015

Quindici concerti, tre palchi, due serate e tre regine come headliner per i concerti serali del Medimex 2015 con una panoramica sui progetti più interessanti in Italia e all’estero.

Giovedì 29 e venerdì 30 ottobre (dalle 21.30), infatti, sono in programma i live di Natalie Imbruglia, Carmen Consoli e Hindi Zahra. La popstar australiana – tornata dopo otto anni di silenzio con le cover «maschili» dell’album Male – sarà con la cantautrice siciliana e la «Patti Smith del deserto» l’artista di punta dei live della quinta edizione del Salone dell’Innovazione Musicale organizzato da Puglia Sounds.

Oltre alle tre headliner, il Medimex scatterà una fotografia delle nuove tendenze musicali in Italia e all’estero, presentando altri 12 progetti selezionati attraverso una call pubblica a cui hanno partecipato 275 gruppi provenienti da 17 Paesi di 3 continenti.

Giovedì 29 ottobre il palco principale ospiterà Natalie Imbruglia, resa celebre nel 1997 dal singolo Torn e tornata dopo otto anni di silenzio con le cover «maschili» dell’album Male, e Hindi Zahra, cantante marocchina ma cresciuta in Francia che proporrà i suoi brani nel quale si sentono il calore del sole, il rumore dell’Oceano, lo spazio, le canzoni che si muovono come maree o come nuvole. Sugli altri palchi sono previste le esibizioni del cantautore calabrese Antonio Pascuzzo, passato dalla tradizione bandistica del progetto Rossoantico allo stile gipsy del debutto da solista Pascousche; del gruppo rivelazione JoyCut, che dopo aver aperto i concerti italiani dei Chemical Brothers terrà al Medimex una delle tappe del proprio tour internazionale; del songwriter angolano Jack Nkanga, già consacrato tra le nuovi voci della scena africana dopo il debutto discografico con Oops!; del Bari Jungle Brothers, il collettivo urbano che ha fatto molto parlare di sé con l’hip hop identitario di Rime patate e cozze; della Scapigliatura, il raffinato duo amante della cultura bohèmien che con il disco omonimo ha appena vinto la Targa Tenco come «migliore opera prima».

Venerdì 30 ottobre, oltre a Carmen Consoli, che arriverà al Medimex subito dopo la partecipazione al Premio Tenco, e presenterà i suoi grandi classici e alcuni brani del suo ultimo progetto discografico “L’abitudine di tornare”, si esibiranno le gemelle francesi del folk sciamanico Isaya; gli Txarango, il più autentico fenomeno della scena musicale di Barcellona con la sua energetica fusione di reggae, dub e ritmi tribali; la violoncellista e cantante brasiliana Dom La Nena, celebrata dal New Yorker per il «modo originale di sussurrare le canzoni leggere come farfalle» con il suo canto intimista e rituale; il trio di jazz mediorientale guidato dal contrabbassista e polistrumentista israeliano Adam Ben Ezra, i cui video su YouTube hanno avuto milioni di visualizzazioni, il giovane romano Marco Zitelli, che con lo pseudonimo Wrongonyou si è posto all’attenzione con un soul dal taglio decisamente internazionale; il trio Il Guaio, che a un pop elettronico dal sapore vintage unisce uno spiccato senso dello humor.

Il compositore, vocalist e polistrumentista franco-libanese, Bachar Mar-Khalifé, anch’egli selezionato con call pubblica, si esibirà, invece, sabato 31 ottobre all’interno dello spazio riservato agli showcase pomeridiani (Tenda Record).
Inoltre, venerdì 30 ottobre è in programma l’esibizione della Toa Mata Band, il gruppo musicale di piccoli robot Lego creati dal produttori Giuseppe Acito e programmati per suonare vari strumenti elettronici. Infine, musica dal vivo è prevista anche dalle 10 alle 19 all’interno dello spazio expo, con un palco dedicato agli artisti pugliesi sostenuti da Puglia Sounds Records e un palco per gli showcase pomeridiani riservato alle proposte musicali degli espositori.