“Eroi di strada”: su Rai2 il racconto delle periferie urbane e le storie di riscatto di chi le abita

Molte volte i quartieri periferici sono luoghi di degrado e di isolamento. Luoghi difficili, percorsi che possono segnare il destino di chi li abita. Ma proprio quando la vita non è facile, c’è chi con caparbietà e forza riesce ad emergere. I piccoli e grandi eroi: saranno loro i protagonisti di “Eroi di strada”, il nuovo programma di Rai2 in onda dal 17 ottobre alle 23.30, condotto da Ilenia Petracalvina.

La prima puntata è dedicata a Napoli e alla sua grande periferia nord-est, da Scampia ai Quartieri Spagnoli: da questi territori sono arrivati al successo grandi protagonisti della canzone e del cinema italiano che si racconteranno.
Il primo sarà Enzo Avitabile, cantautore e sassofonista, nato e cresciuto a Marianella, dove oggi continua a vivere e a fare musica. Artista di fama internazionale, ha suonato con i “grandi” della musica, diventando un esempio per molti. Nella sua Marianella è amato e stimato come un “eroe”, il Maradona della musica a Napoli.

Dalla musica al teatro, il talento diventa recitazione, con Antonia Truppo, attrice napoletana nata a Secondigliano. Premiata ai David di Donatello come migliore attrice non protagonista nel 2017 per il film “Indivisibili” e nel 2016 con “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti.

La periferia fa parte della storia, dell’arte e della vita anche di Antonio Prestieri, in arte Maldestro, giovane cantautore e musicista. Lui è nato a Scampia, e porta dentro di sé l’anima della periferia cantandola, per dimostrare che un talento non ha limiti di provenienza. La musica lo ha salvato dalla storia della sua famiglia: da una parte suo padre, camorrista di un noto clan del territorio, dall’altra sua madre, non vedente, che gli ha trasmesso la passione per il pianoforte. Una sfida difficile per lui, figlio di genitori separati: ma alla fine ha prevalso la passione per le note musicali e la scrittura. Oggi Maldestro è “un eroe” che ce l’ha fatta e continua a vivere in periferia.

Secondo la rivista “Rolling Stone Italia”, infine, è lui il prossimo “Re di Napoli” che potrebbe incarnare l’essenza della città: Luca Imprudente, in arte Luché, è un rapper seguito da moltissimi giovani, con milioni di followers sul web. Vive tra Napoli e Londra e il suo ritmo celebra la periferia del mondo. Per tutti è esempio di riscatto.

Oltre ai quattro protagonisti principali, la trasmissione racconterà anche tante storie di altri piccoli “eroi”, persone che ogni giorno scommettono sul proprio territorio cercando di migliorarlo.

Eroi di strada” è un programma di Rai2 in quattro puntate, nato da un’idea di Daniele Cerioni, Ilenia Petracalvina e Giovanna Serpico, firmato da Ilenia Petracalvina e Giovanna Serpico, con la regia di Luca Lepone, Paolo Porcaro e Andrea Menghini.