Autunno dolciastro: ecco tutti i must di stagione e qualche consiglio per viverla al meglio

Le giornate si accorciano. Le foglie cadono dagli alberi e invadono prepotentemente i marciapiedi delle nostre città. Da un giorno all’altro il sole inizia a farsi più timido e si concede a noi sempre più di rado. Delle vacanze estive ormai non ci resta che un lieve ricordo malinconico. Niente più pranzi al mare la domenica, niente più aperitivi in spiaggia al tramonto. A completare il tutto, incombe su di noi (almeno nella stragrande maggior parte dei casi) come un fulmine a ciel sereno la ristrettezza economica figlia dell’eccessivo sperpero di denaro avvenuto nei mesi più caldi dell’anno. In fondo cosa si lavora a fare tutto l’anno se non per concedersi qualche stravizio durante i nostri viaggi?! Per non parlare di quei chiletti in più accumulati a forza di pranzi e cene fuori, soprattutto per chi (come la sottoscritta) da luglio a settembre abbandona la borsa della palestra proprio lì, nella penombra, nel punto più profondo dell’armadio. Inutile pentirsi di qualche “spesuccia” affatto necessaria o di qualche gelato di troppo. La vita è bella e va goduta al pieno delle proprie possibilità. Ormai la frittata è fatta, non ci resta che rimboccarci le maniche e riprendere a pieno ritmo la nostra monotona routine.

Visto così, l’autunno (22 settembre- 22 dicembre) sembra essere davvero la stagione peggiore dell’anno. Eppure per certi aspetti può rivelarsi una dolce coccola che accompagna le nostre giornate. La felicità sta nel saper vedere sempre il bicchiere mezzo pieno invece che mezzo vuoto. E quindi, eccovi servirti amici metereopatici. Se pensate che il cambiamento climatico possa rattristare il vostro animo, qui troverete tre buoni motivi per cui amare l’autunno.

1-I COLORI: Premetto, nessuno mette in dubbio la bellezza del cielo azzurro d’estate, né quella delle mille sfumature di blu che dipingono il mare. C’è da ammettere però che la tavolozza cromatica autunnale sembra essere quella appartenuta al miglior Caravaggio cimentatosi nella realizzazione delle sue opere più celebri. Rosso, giallo e arancio i protagonisti indiscussi. Trasmettono quel senso di calore totalmente distante dal caldo insopportabile e afoso che ci siamo lasciati alle spalle.

2-IL CIBO: Adesso che le temperature sono calate si può nuovamente accendere il forno. Non rinunciate per nessun motivo al mondo al profumo sublime che si propaga per tutta la casa quando c’è la torta di mele in cottura. Strettamente legata alla festa di Halloween è la nostra amata zucca. Così versatile da diventare ingrediente principale di tantissime ricette: dai risotti al dessert passando per il pane. Impossibile poi non prendere parte ad almeno una castagnata o non concedersi un cartoccio caldo mentre si cammina tra le vie della città. L’unico frutto in grado di mettere d’accordo grandi e piccini.

3-NEW LOOK: Diciamo addio ai pantaloncini e alle t-shirt da strapazzo e diamo il benvenuto a pullover e maglioni oversize. Non c’è niente di meglio che ritrovare il sapore di casa nel buon odore dell’ammorbidente che utilizza la mamma per lavare il maglione. Largo spazio poi ai chiodi in pelle: irrinunciabili.

Cristina Ciurleo