Simone: “Solo cose belle” è il nuovo singolo che anticipa l’album “Felice”

Simone Tomassini, in arte Simone, cantautore multiplatino e protagonista di grandi eventi della musica italiana come il Festival di Sanremo, Festivalbar e Musicfarm, torna finalmente con una canzone tutta nuova.
“Solo cose belle”. E’ questo il titolo del suo nuovo singolo, che corrisponde al suo attuale modo di vivere. «Ho resettato la mia vita – racconta – e ora la mia visione è solo ottimistica: anche nelle difficoltà voglio cogliere solo gli aspetti positivi e vedere solo cose belle». La sua carriera gli consente questa visione perché costellata di successi, dalla partecipazione ai vari eventi della musica italiana sopracitati ai tantissimi dischi venduti, dalla collaborazione con Vasco Rossi alle centinaia di concerti, dalle esibizioni a New York alle registrazioni per il mercato spagnolo. E la sua vita privata non è da meno, con la nascita della amatissima figlia.

Per Simone il bicchiere non è mai «mezzo vuoto»: il segreto, dice, è accantonare le tante immagini brutte che ci circondano e non dimenticare mai che la vita è così bella, ma purtroppo anche breve, che non va sprecata.

Per Simone questi non sono stati giorni inutili: sono stati l’occasione per dare una ventata di rinnovamento alla sua vita di artista, stimolato dall’apprezzamento del pubblico che ha sempre sentito vicino e accompagnato dall’amore per la musica: «Sono convinto – commenta – che la musica possa aiutare tutti a stare meglio, a vivere meglio, a credere che i sogni si possano realizzare».

“Solo cose belle” è anche un video. Per girarlo Simone ha voluto assolutamente una location in grado di ricreare un’atmosfera corrispondente alla canzone. L’ha trovata in un angolo che sembra fuori dal mondo, sul lago, lontano da tutto ciò che appare banale o scontato.

Per quanto riguarda l’album, la tracklist includerà i vecchi successi riarrangiati come “Quando sei ragazzo”, “E’ stato tanto tempo fa”, “Il mondo che non c’è”, e naturalmente canzoni tutte nuove a cui Simone lavora da anni. L’uscita dell’album “Felice” è prevista per l’8 marzo 2016.

«8 Dicembre – 8 marzo, perché io l’8… per le cose belle»

Simone Tomassini, in arte Simone, nasce in provincia di Como l’11 maggio 1974 e si appassiona al mondo della musica fin da bambino grazie allo zio che gli regala la prima tastiera. A 14 anni inizia a scrivere le prime canzoni e in seguito intraprende gli studi musicali. Impara a suonare la chitarra da autodidatta poiché, essendo mancino ha difficoltà nel trovare un insegnante e in particolare chitarre per mancini.
Dopo alcuni anni di esibizioni in vari locali da solista e con diverse band, firma nel 2004 il suo primo contratto discografico con la “Bollicine”, etichetta storica di Vasco Rossi, e lo stesso anno debutta al Festival di Sanremo 2004 con il singolo “È stato tanto tempo fa”.
Sempre nel 2004 partecipa come concorrente al Festivalbar con il singolo “Il mondo che non c’è”. Della compilation Festivalbar 2004, che riceve un multiplatino, vengono vendute 500 mila copie.
In seguito Simone apre tutti i concerti del Buoni o Cattivi Tour 2004 di Vasco Rossi con il quale scrive “Giorni”, titolo del Giorni Tour e del suo primo album che vende più di 300 mila copie e riceve 3 dischi di platino.
Il 2005 è un anno ricco di avvenimenti per Simone, che registra negli studi della Bollicine il suo secondo album “Buon viaggio”, uscito il 27 maggio 2005 a seguito del successo dalla canzone “Quando sei Ragazzo”. Il brano ben presto spopola in radio e del disco vengono vendute 200 mila copie.
Partecipa poi alla seconda edizione di Music Farm, classificandosi terzo in una gara che lo vede sfidarsi con altri 11 cantanti famosi.
Lo stesso anno inizia il Buon Viaggio Tour e contemporaneamente Simone apre ancora una volta le date del Buoni o Cattivi Tour 2005 partecipando con il brano “Quando sei ragazzo” a due tappe del Festivalbar 2005, al Tim Tour 2005 oltre che a diversi eventi organizzati da network radiofonici.
Il 20 ottobre il concerto di Simone registra il “tutto esaurito” all’Alcatraz di Milano e in seguito viene pubblicato il DVD “Simone Live 05 Alcatraz Milano” che si posiziona subito ai primi posti delle classifiche di vendita.
Nel maggio del 2006 pubblica il suo terzo album “Sesso gioia rock’n roll” con la produzione artistica del maestro Vince Tempera, mentre altre soddisfazioni arrivano dal cinema dove la canzone “Fuori come un balcone” viene scelta da Jerry Calà come colonna sonora del suo film “Vita Smeralda”.
Nel maggio del 2007 esce “Niente da perdere” che sale velocemente in vetta alle classifiche restando al primo posto per 60 giorni su iTunes.
Tra il 2004 e il 2007 Simone apre oltre 40 concerti di Vasco Rossi, quest’ultimo infatti lo vuole come ospite nel suo ultimo tour.
Nel dicembre del 2008 pubblica “Va tutto bene” come regalo di Natale per i suoi fans vincendo l’MTV contest.
Il 2009 è un anno carico di novità, Simone dall’8 al 13 novembre suona a New York in 5 locali prestigiosi: l’esperienza nella Grande Mela e gli applausi dei fans americani sono occasioni di forti emozioni che vengono tradotte in nuove idee per le sue canzoni.
Quando viene colto dalla nostalgia del suo Paese è la Nazionale italiana cantanti a coinvolgerlo in operazioni benefiche, per le quali interpreta grandi successi come “Uno Su Mille”, “La canzone del sole”, “La forza della vita”, “Si può dare di più”.
A tre anni di distanza dall’uscita di “Niente da perdere”, nel novembre 2010 esce il nuovo singolo “Ho scritto una canzone” e, mentre lavora al suo quarto album “Simone Tomassini”, che uscirà l’11 maggio 2011, riserva al pubblico il singolo “Caduta libera” che va in onda in radio la prima volta il 29 aprile 2011 e che in breve tempo conquista gli ascoltatori.
Lo stesso anno parte il Sempre in Tour che lo impegnerà fino a tutto il 2012 ed è autore del brano “Sei Amore” cantato dal Paolo Meneguzzi con il quale un paio di anni più tardi scriverà “Zero”, destinato a diventare anche il titolo del nuovo lavoro del cantautore ticinese. Il 26 giugno 2011 Simone affronta il mercato spagnolo, esce infatti, solo in versione digitale, l’album “De Ti”, che contiene solo le canzoni in spagnolo dell’album precedente e a cui si aggiunge la versione unplugged di “De Ti”.
Le emozioni ed i sogni di Simone prendono vita anche sulle pagine. Esce così il 10 novembre 2011 il suo primo libro “Confessioni… di un pazzo” edito da Rupe Mutevole, che precede di pochi giorni il tributo a John Lennon dal titolo “Happy Xmas – War is Over”.
L’8 dicembre pubblica “Spero davvero” e durante l’estate il singolo “La Ferrari è lei”, in uscita mondiale il 29 marzo, che conquista tutte le radio sbancando anche su Youtube, dove in pochi mesi supera il milione di visualizzazioni.
Con il suo amico Paolo Meneguzzi nel 2015 è protagonista di un concerto per i ragazzi disabili della Rosa Blu, una causa che lo vede coinvolto da molti anni e che nel 2013 lo ha portato a registrare dal vivo presso la Palestra della loro struttura Anffas a Grandola ed Uniti. L’album, in versione cd e digitale, comprende anche “Imagine” e “Knockin’on Heaven’s door”, dove Simone Tomassini duetta con i ragazzi.
L’8 dicembre 2015, a distanza di 11 anni dal suo debutto, Simone torna con il nuovo singolo “Solo cose belle”, che anticipa l’album “Felice”, la cui uscita è prevista per l’8 marzo 2016. Il nuovo singolo per Simone è anche un nuovo modo di vivere «Ho resettato la mia vita – racconta – e ora la mia visione è solo ottimistica: anche nelle difficoltà voglio cogliere solo gli aspetti positivi e vedere solo cose belle».