dal 27 dicembre al 4 gennaio la FONDAZIONE RAVELLO presenta il “Festival di Capodanno”

Anche quest’anno la Fondazione Ravello, reduce dal successo della maratona estiva del Ravello Festival 2014, propone all’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello il “FESTIVAL DI CAPODANNO”, con grandi ospiti italiani e internazionali che allieteranno le serate delle festività natalizie. Quest’anno la kermesse offre un ricco calendario di spettacoli di grande livello, che spaziano dalla danza alla musica classica passando per jazz e pop.

SABATO 27 dicembre (ore 19.00), la danza è protagonista con una “Carmen” fuori dagli schemi interpretata da Rossella Brescia sulle coreografie di Luciano Cannito e le musiche di Georges Bizet e Marco Schiavoni.

 

DOMENICA 28 dicembre (ore 19.00) arriva a Ravello il MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza), che festeggia i suoi vent’anni di successi con l’evento “Mei Day”. Per l’occasione saliranno sul palco tre band emergenti del panorama musicale italiano indipendente: i toscani Piccoli Animali Senza Espressione (Premio Mei) che hanno appena pubblicato il loro primo disco “Cerco Casa Vista Marte”, i romagnoli EQU (Premio Bindi) e il giovane cantautore Riki Anelli (Premio Lauzi) prodotto dalla storica Saar Records.

 

La Fondazione Ravello ha legato a questo evento un concorsoAAA reporter cercasi…” dedicato a tutti gli appassionati di nuove tecnologie. Tutti coloro che saranno a Ravello e seguiranno il “Mei Day” potranno inviare il loro video-racconto di una giornata nella Città della Musica (della durata massima di 2 minuti) e concorrere così per vincere due biglietti di tribuna per il Concerto all’Alba in programma l’11 agosto 2015 durante la prossima edizione del Ravello Festival.

Il video dovrà essere spedito all’indirizzo ufficiostampa@fondazioneravello.it con allegati tutti i riferimenti dell’autore, entro e non oltre il 3 gennaio 2015, e verrà pubblicato sulla pagina FB ufficiale del Ravello Festival (https://www.facebook.com/pages/Ravello-Festival/252680548091039).

 

LUNEDÌ 29 dicembre (ore 19.00) un grande appuntamento con la musica classica: i 60 elementi dell’Orchestra Costa d’Amalfi saranno diretti sul palco dell’Auditorium dal belga JAN VAN DER ROOST, il più noto ed apprezzato compositore e direttore di musica per fiati al mondo.

 

MARTEDÌ 30 dicembre (ore 19.00) si cambia decisamente registro con Raiz e Fausto Mesolella che portano a Ravello il loro ultimo lavoro, “Dago Red”, proponendo un excursus eclettico tra canzone napoletana, rock, reggae con qualche suggestione etnica mediterranea.

 

GIOVEDÌ 1 gennaio (ore 19.00) il nuovo anno inizia con uno spettacolo di altissimo livello, un omaggio “quasi jazz” al grande Domenico Modugno. Sul palco un gruppo ormai collaudato formato da Peppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri, Rita Marcotulli e Mattia Barbieri.

 

SABATO 3 gennaio (ore 19.00) in concerto un altro grande artista, CRISTIANO DE ANDRÈ, che in duo acustico con il chitarrista Osvaldo Di Dio, proporrà al pubblico i brani del proprio repertorio e alcuni dei grandi successi di Faber, per una scaletta e un concerto ricchi di intense emozioni.

 

DOMENICA 4 gennaio (ore 18.00) il programma targato Fondazione Ravello si conclude con un concerto che rientra nel programma della prima edizione del Festival Internazionale di Musica Antica “Soave sia il vento”, ideato dalla Fondazione Pietà de’ Turchini e promosso dalla Regione Campania. Mauro Squillante, il mandolinista e virtuoso di strumenti storici a plettro, guida l’ensemble formato da alcuni orchestrali dei Talenti Vulcanici e da Leonardo Massa (al calascione), che accompagnano le voci di Filippo Morace e Anna Carbonera. Il gruppo regala così al pubblico uno spettacolo d’eccellenza attingendo al grande repertorio di composizioni di Martìn y Soler, Rinaldo Di Capua, Paisiello, Cimarosa e Piccinni.

 

A margine degli eventi in calendario, la Fondazione Ravello organizza inoltre, dal 30 dicembre al 6 gennaio, un laboratorio a cura dei musicisti Pasquale Mirra e Danilo Mineo dedicato ai bambini dai 6 ai 10 anni che, alla fine del percorso formativo, si esibiranno sul palco dell’Auditorium Oscar Niemeyer.

 

PROGRAMMA

AUDITORIUM OSCAR NIEMEYER

 

27 dicembre, ore 19.00

Carmen

Balletto in due atti su musiche di Georges Bizet e Marco Schiavoni

Con Rossella Brescia

Coreografia e regia di Luciano Cannito

Posto unico 25 euro

 

28 dicembre, ore 19.00

MEI Day

Il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza festeggia venti anni di successi a Ravello con tre band italiane emergenti.

Piccoli Animali Senza Espressione (Premio MEI), EQU (Premio Bindi), Riki Anelli (Premio Lauzi).

Ingresso libero

 

29 dicembre, ore 19.00

Van der Roost a Ravello

Orchestra Costa d’Amalfi

Jan Van der Roost, direttore

Il più noto ed apprezzato compositore/direttore di musica per fiati al mondo dirige sessanta musicisti della Costiera dopo una masterclass di tre giorni promossa dalla Fondazione Ravello.

Ingresso libero

 

30 dicembre, ore 19.00

Dago Red

Raiz & Fausto Mesolella

Raiz, voce storica della dub band napoletana Almamegretta incontra il chitarrista e produttore degli Avion Travel Fausto Mesolella per un omaggio trasversale alla canzone classica napoletana.

Posto unico 15 euro

 

1 gennaio, ore 19.00

Uomini in frac

omaggio a Domenico Modugno

Peppe Servillo Rita Marcotulli Fabrizio Bosso Furio Di Castri Javier Girotto – Mattia Barbieri

Un gruppo di straordinari interpreti italiani rilegge i classici di Modugno in chiave (quasi) jazz

Posto unico 25 euro

 

3 gennaio, ore 19.00

De André canta De André

Cristiano De André – polistrumentista, cantante e figlio d’arte – propone musiche di Fabrizio De André e pezzi d’autore in duo acustico con il chitarrista Osvaldo Di Dio.

Posto unico 25 euro

 

4 gennaio, ore 18.00

La felicità de’popoli

Arie, duetti e canzoni dalle Commedie pe’ mmuseca

Ensemble dei Talenti Vulcanici Mauro Squillante, mandolinista

Musiche di Martín y Soler, Rinaldo Di Capua, Paisiello, Cimarosa, Piccinni

In collaborazione con il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini

Posto unico 15 euro

 

Laboratorio – dal 30 dicembre al 6 gennaio

Musica e Gioco: i linguaggi che uniscono

A cura dei musicisti Pasquale Mirra e Danilo Mineo

Destinatari del progetto: bambini tra 6 e i 10 anni