Sanremo2021: c’è stato perché in fondo ciascuno di noi aveva bisogno di sapere che su qualche certezza si può ancora contare. Ecco le nostre pagelle “a freddo”

C’è stato perché in fondo ciascuno di noi aveva bisogno di sapere che su qualche certezza si può ancora contare. Quest’ultima edizione del festival di Sanremo rimarrà sicuramente impressa nella storia. Purtroppo però non per le sorprendenti performance canore ma piuttosto per quelle seggioline vuote in platea che hanno lasciato un po’ d’amaro in bocca a chiunque si sia sintonizzato su Rai1 anche solo per un secondo. Sicuramente è stato l’ennesimo momento di condivisione a distanza che ci ha unito nell’ultimo anno, che ci ha fatto sentire un pochino più vicini, che ci ha fatto metaforicamente sentire parte di un qualcosa di unico.

Sanremo è sempre stato capace di riaccendere in noi lo spirito patriottico, figuriamoci in una situazione del genere. Cavalcando l’onda emotiva delle canzoni che hanno fatto la storia discografica del nostro Paese, ci vogliamo tutti più bene e siamo tutti più buoni. Così anche io per evitare di essere troppo spietata, ho aspettato che trascorresse qualche giorno prima di esprimere il mio giudizio in quanto a gusto, eleganza e abbigliamento. Pensavate di esservela scampata?

Ecco a voi le mie pagelle “a freddo” di Sanremo “ventiventuno”, come direbbe Amadeus. Chi avrà lasciato (in un modo o nell’altro) il segno?

Noemi- Vera rivelazione di questo Sanremo. Un outfit più azzeccato dell’altro. Noemi è fiera del suo nuovo aspetto e non esita a sfoggiarlo, brava! Tra tutti gli abiti indossati il più bello in assoluto è quello firmato Dolce&Gabbana tempestato di cristalli. Amiamo le donne sicure. Voto : 8

Gaia- Se avesse portato sul palco il suo “spirito gipsy” avrebbe sicuramente fatto meglio. Ne esce sconfitta, senza aver dato prova della sua personalità. Troppo stile Elettra Lamborghini, la tuta chiara con bustino Ferragamo. Alcuni direbbero “sai quanti cereali sottomarca ti devi mangiare ancora?”. Voto: 5

Elodie- Quest’anno non era neanche in gara eppure è riuscita ugualmente a spiccare tra tutti. Torna a scendere le scale del teatro Ariston con un meraviglioso abito lungo, rosso e brillante firmato Versace (di cui ormai è praticamente testimonial). Bellissima, sexy, elegante… che dire! Voto:9

Orietta Berti- Averla a Sanremo è stato come rivivere tempi spensierati e felici. Prima di commentare i suoi look è di dovere una standing ovation alla carriera e alla professionalità che merita un voto pieno in pagella. Sta di fatto che, il perché GCDS abbia scelto di vestirla come “La Sirenetta” resta un mistero. Le conchiglie di strass ricamate all’altezza del seno… sono decisamente da rivedere. Voto: 5 (perché ti vogliamo bene)

Ibra- Nessuno si aspettava da lui il classico completo stile Armani e per l’appunto, i suoi look non possono certo definirsi sobri ed essenziali. Zlatan ha parlato di sé stesso anche attraverso gli abiti che ha scelto di indossare ed è questo ciò che la moda prevede. Tra tutti, meritevole di lode il completo giacca bianca e pantalone grigio Brunello Cucinelli. Ibra di personalità ne ha da vendere e noi piace così! Voto: 7

Maneskin- Ultimi, sicuramente non per demerito. Trionfatori indiscussi di questa edizione anche in ambito moda. Total look Etro per l’intera durata del Festival. Esagerati, originali, veri e fuori dagli schemi. Ci hanno conquistato già dalla prima serata con i loro completi in ciniglia neri, impreziositi da tulle e brillanti! Esplosivi. Voto:9

Cristina Ciurleo