Biennale Arte Venezia: opera di 12 metri dell’artista cinese Zhang hong Mei all’Ateneo Veneto

Una monumentale opera di 12 metri di lunghezza invaderà gli straordinari spazi dell’Ateneo Veneto per la prima volta concessi all’arte contemporanea.

L’opera di Zhang Hong Mei, una delle più importanti artiste cinesi contemporanee chiamata affettuosamente “The queen of art” è stata realizzata direttamente sul luogo.
Zhang Hong Mei è la portabandiera dell’orgoglio creativo femminile che anche in Cina come nel resto del mondo, soffre di una disparità di condizioni.

L’opera è stata realizzata rivisitando l’antica tecnica delle carte ritagliate usando però tessuti ecologicamente compatibili.
Zhang Hong Mei evoca pur con le forme astratte che popolano le sue opere paesaggi o immagini mediate dalle antiche pitture dell’epoca Han; un’epoca fatta di severità e riflessione dove con l’uso di pochi ed essenziali colori, principalmente bianco e nero, creano suggestive visioni.

Il suo lavoro, totalmente innovativo e unico nel panorama artistico ne fa una delle più originali sorprese di questa 56 Biennale di Venezia.
Artista completa realizza oltre ai dipinti, sculture, ceramiche, tessuti delle grandi case di moda, scenografie teatrali, video oltre ad essere insegnante di disegno tessile e vicedirettrice del dipartimento presso la Shandong University.

Alla fine di quest’anno la città di Miami collocherà in maniera stabile una sua scultura monumentale in una piazza della città prima artista ad avere una sua opera in permanenza in uno spazio pubblico negli Stati Uniti.