Sanremo2020, il mea culpa di Amadeus: «Siamo andati un po’ lunghi e mi dispiace»

Procede senza particolari intoppi la settantesima edizione del Festival di Sanremo. A seguito delle polemiche sulla durata della seconda puntata della kermesse, Amadeus in conferenza stampa dal Roof del Ariston ha ribadito:

“Siamo andati un po’ lunghi e mi dispiace. Ma è un po’ come quando da mia nonna andavo a pranzo con gli amici e faceva tantissimo per farmi fare bella figura. E’ un po’ quello che volevo, far fare bella figura al festival. Ma sono io che devo smussare e asciugare delle cose, cercherò di lavorare in questo senso, per evitare che il vincitore arrivi col cappuccino”.

Amadeus si assume le responsabilità delle lunghezze, scagiona l’amico Fiorello e si assume la responsabilità di tempi che, non sono direttamente imputabili a lui, riguardando la squadra autoriale.

Durante la conferenza stampa è stato comunicato l’elenco e l’ordine di uscita dei cantanti per la serata dedicata alle cover per celebrare i 70 anni del Festival: Michele Zarrillo con Fausto Leali (Deborah), Junior Cally con i Viito (Vado al massimo), Marco Masini con Arisa (Vacanze romane), Riki con Ana Mena (L’Edera), Raphael Gualazzi con Simona Molinari (E se domani), Anastasio con la Pfm (Spalle al muro), Levante con Francesca Michielin e Maria Antonietta (Si può dare di più), Albero Urso con Ornella Vanoni (La voce del silenzio), Elodie con Aeham Ahmad (Adesso tu), Rancore con Dardust e La rappresentante di lista (Luce), Pinguini Tattici Nucleari (70 volte), Enrico Nigiotti con Simone Cristicchi (Ti regalerò una rosa), Giordana Angi con Solis String Quartet (La nevicata del ’56), Le Vibrazioni con i Canova (Un’emozione da poco), Diodato con Nina Zilli (24mila baci), Tosca con Silvia Perez Cruz (Piazza Grande), Rita Pavone con Amedeo Minghi (1950), Achille Lauro con Annalisa (Gli uomini non cambiano), Bugo e Morgan (Canzone per te), Irene Grandi con Bobo Rondelli (La musica è finita), Piero Pelù (Cuore matto), Paolo Jannacci con Francesco Mandelli e Daniele Moretto (Se me lo dicevi prima), Elettra Lamborghini con Myss Keta (Non succederà più) e Francesco Gabbani (L’italiano).

Alex Intermite