Sanremo 2020: Lewis Capaldi è il primo ospite internazionale

E’ Lewis Capaldi il primo ospite internazionale del Festival di Sanremo (4-8 febbraio 2020). Lo confermano fonti Rai.

Lewis Capaldi è un ventenne scozzese passato in poco tempo dal cantare nei pub dietro casa ad incendiare i palchi di tutta Europa con un vero e proprio tour. Nel mezzo l’opening a grandi artisti come Ed Sheeran, Sam Smith, i Bastille, Rag’n’ Bone Man e Niall Horan.

Tutto questo è arrivato grazie al suo disco di debutto “DIVINELY UNINSPIRED TO A HELLISH EXTENT” che è stato il disco più venuto in Gran Bretagna nel 2019 e ad oggi, ha superato quota 1.5 milioni di copie nel mondo e 2.6 miliardi di stream.

A dare il via a questo successo mondiale il singolo “Someone You Loved”, n.1 in UK per 7 settimane consecutive e già platino nel suo paese, certificazione raggiunta in altri 19 paesi (compresa l’Italia dove è 3 volte Platino e ha raggiunto la Top15 in radio e la Top10 in classifica singoli) e in America è presente da 3 settimane al n.1 della classifica singoli.

Era dal febbraio 2016 che un artista britannico non raggiungeva la vetta della classifica americana (per non parlare dei 38 anni dall’ultimo scozzese in vetta in America).
Il successo del primo singolo ha trovato conferma anche nel nuovo inedito attualmente in rotazione nelle radio italiane, “HOLD ME WHILE YOU WAIT” (Top15 in radio in Italia e disco d’ORO) e nel brano, che trova posto sempre all’interno del disco di debutto, “BRUISES”, singolo già Oro in Italia.
Un successo meritato per questo ragazzone scozzese che ha conquistato tutti anche grazie alla sua incredibile simpatia, come sanno bene i suoi follower su Instagram e i suoi amici artisti che fin dall’inizio lo hanno sostenuto dandogli la possibilità di farsi conoscere come supporter dei loro tour (parliamo di Ed Sheeran, Sam Smith, i Bastille, Rag’n’ Bone Man e Niall Horan) permettendogli a soli 22 anni di passare in soli 18 mesi dal suonare nei club di Glasgow ad esibirsi davanti ad oltre 500 mila persone (vedi alla voce Glastonbury). Ma non è tutto qui: Capaldi è stato ribattezzato l’”hardest working artist of 2019” grazie ai 195 show tenuti quest’anno in 23 paesi (68 concerti in UK e 127 nel mondo).