Recensione: Jurassic World – Un Film che ci fa ritornare bambini

Jurassic World, un film che ci fa ritornare bambini. Rimaniamo incantati dalla bellezza del nuovo parco costruito sempre sull’Isla Nublar sede appunto anche del vecchio Jurassic Park. Seguiranno molti rimandi al primo capolavoro della saga di Steven Spielberg, immancabile la simpatica sequenza di DNA, l’ambra contenente la zanzara che ha ridato vita ai dinosauri e ricomparirà anche un’ala del vecchio parco che salverà la vita ai protagonisti.

Comunque, questo parco è molto diverso dall’originale è d’avanguardia con nuove tecnologie che permettono ai visitatori di stare il più possibile a contatto coi dinosauri. I bambini cavalcano cuccioli di Triceratopo mentre noi rimaniamo affascinati dal Mosasauro acquatico che salta fuori da un enorme vasca divorando uno squalo come piccolo spuntino. Oltre a questo però la vera novità saranno gli ibridi ossia gli incroci tra diversi dinosauri e persino con animali di oggi. Ciò è stato fatto per attirare più visitatori perché come dimostra col suo atteggiamento Nick Robinson (Zach Mitchell), uno dei protagonisti, ormai la novità dei dinosauri aveva quasi stancato. Così rischiano di creare non più dei dinosauri, ma dei mostri. Creeranno, infatti, un “super dinosauro” l’Indominus Rex, senza rivali naturali, che metterà in pericolo i visitatori e le creature del parco. Non mancheranno però il T-rex e i Velociraptor simboli da sempre del parco che pur essendo passati di moda avranno la loro rivincita.

Ci sarà anche la classica storia d’amore e d’odio tra Owen (Chris Pratt) e  Bryce Dallas Howard (Claire Dearing). Lui bello e avventuroso che prenderà in mano la situazione comportandosi da eroe mentre lei donna in carriera e severa che cambierà grazie a questa avventura.

Jurassic World è un film ambizioso che cerca di rievocare le emozioni che ha suscitato il primo Jurassic Park in una nuova chiave moderna. Peccato però che nonostante le scene mozzafiato e la maestosità dei dinosauri si senta la mancanza di quella giusta dose di umorismo che ha contribuito a fare di Jurassic Park un film indimenticabile. Solo qualche tentativo è stato fatto, soprattutto con di Simon (Irrfan Khan) che ricorda vagamente Jeff Goldblum il simpatico del gruppo.

Laura Giunchi