“Parassite” trionfa alla novantaduesima edizione degli Oscar. Nessun riconoscimento per Martin Scorsese

La novantaduesima edizione degli Oscar ha visto  a sorpresa il trionfo del film sudcoreano “Parasite.”

Già vincitore della Palma d’oro a Cannes, il film di Bong Joon ho ha ottenuto quattro premi, miglior regia, sceneggiatura originale, film internazionale (ex ‘straniero’) e, il più importante, miglior film.

Nella storia degli Oscar nessuna pellicola non in lingua inglese era riuscita nell’impresa. Confermato il pronostico per le altre statuette artistiche: miglior attore il Joker Joaquin Phoenix, miglior attrice Renee Zellweger Judy, miglior attore non protagonista Brad Pitt (C’era una volta a…Hollywood) e miglior attrice non protagonista Laura Dern (Storia di un matrimonio). Tre premi per 1917 di Sam Mendes, tra i favoriti fino all’ultimo per miglior film: fotografia, sonoro ed effetti speciali. Secondo oscar in carriera per Elton John per la sua ‘(I’m Gonna) Love me Again’ in Rocketman.

Nessun riconoscimento invece per Martin Scorsese e il suo The Irishman che aveva 10 nomination. Due statuette per Quentin Tarantino e “C’era una volta a …Hollywood” anche lui con 10 e due su 11 per Joker di Todd Phillips.