Monica e le altre: quando sentirsi bella diventa un traguardo

Sentirsi bella.
Questo è sicuramente uno dei traguardi più difficili da raggiungere nella vita di una donna.
C’è un enorme differenza tra l’essere considerata bella dagli “altri” e il sentirsi tale. Parliamo di un senso di appagamento, un sentimento di gratitudine che si prova nei propri confronti. Un momento che arriva solo quando finalmente, guardandosi allo specchio, ci si inizia a piacere per ciò che realmente si è e non più per quello che si vorrebbe essere. Una piccola grande vittoria personale, figlia di quell’equilibrio tanto ricercato negli anni.

Non tutte hanno la fortuna di sentirsi belle sin da subito.
Alcune si affidano alle sapienti mani dei chirurghi. Altre hanno solo bisogno di tempo, amico prezioso e imprescindibile. Lo sa bene anche lei, Monica Bellucci.
A 55 anni appena compiuti, l’attrice appare splendida come non mai. Da sempre considerata una delle più orgogliose ambasciatrici della bellezza Italiana è sicuramente uno tra i diamanti più preziosi della nostra collezione. Una rarità che, un po’ come la Gioconda, i francesi sono stati in grado di “soffiarci” sotto il naso.

Durante la recente settimana della moda parigina, in occasione della sfilata firmata Dolce&Gabbana (non esistono designer che incarnano meglio di loro il patriottismo italiano) la Bellucci ha sfoggiato fiera il suo nuovo look dicendo definitivamente addio al capello lungo. A realizzare il taglio, divenuto già il nuovo trend del momento è stato John Nollet, hairstylist notissimo tra gli dei di quell’olimpo chiamato Hollywood, meglio conosciuto proprio come il mago del “bob”.

Ancora una volta bellissima calca con disinvoltura il red carpet e cattura su di sé i flash dei fotografi. Come sempre, pochi giorni dopo la sua immagine sarà sfoggiata dalle testate più famose al mondo. Lo fa con naturalezza, sorride come se stesse sorridendo al vicino di casa, cammina come se invece di un tacco 12 avesse ai piedi un paio di air force. Nei suoi occhi però, ancora quel luccichio di chi è grato come se ogni volta fosse la prima volta. È bella. Tanto bella da oscurare anche le più giovani, sventurate, che si sono ritrovate a dover condividere con lei quei pochi minuti di visibilità. Tanto bella da fare invidia. Parliamoci chiaro, io a 22 anni metterei la firma se mi offrissero di arrivare alla sua età con il suo aspetto mozzafiato.

A 55 anni, Monica ha raggiunto il suo traguardo. È meravigliosa in un modo tutto suo.
Forse donne è proprio questa la chiave del nostro successo: essere belle al di fuori degli schemi, essere belle al di sopra degli stereotipi, essere belle alla nostra personalissima maniera.

Cristina Ciurleo