MFW: per la prossima stagione la parola chiave è “fantasia”. Ecco perché questo è il momento di immaginare, nonostante tutto

Il vero segreto per avere successo nella vita è far emergere al meglio la propria personalità.

C’è chi preferisce farlo a piccoli passi in maniera graduale e chi invece, onde evitare inutili convenevoli, decide di mettere le carte in tavola sin da subito.

Essere appagati e soddisfatti è più facile quando gli obiettivi prefissati vengono raggiunti senza aver dovuto rinunciare ad alcun aspetto del proprio carattere.

Aldilà delle parole e dei fatti concreti che vengono compiuti quotidianamente, ciò che indossiamo è sicuramente un indice rivelatore di chi siamo e di ciò che vogliamo. Il nostro stile deve essere unico, riconoscibile, mutevole nel tempo rispettivamente alle fasi della vita che stiamo attraversando.

La moda, le menti creative che si celano dietro le collezioni che vediamo sfilare in passerella, hanno la grande responsabilità di fornirci le linee guida che in un secondo momento, dovremo adattare al meglio alla nostra personalità.

Ricordate, siete voi a scegliere se un trend sia o meno “moda”.

Mentre si svolge la settimana della moda Parigina (28 settembre / 6 ottobre), probabilmente la più attesa e celebre per gli amanti dell’ambiente, andiamo a vedere insieme quali sono i consigli di stile proposti dalla MFW per la prossima primavera/estate.

1)Colore iconico della bella stagione, ribadisce ancora una volta la sua supremazia. Il bianco è il colore delle giornate di sole, dopo un inverno trascorso ad indossare capi scuri, torna ad essere predominante nel nostro guardaroba. Proposto nelle sue infinite varianti: dal vedo non vedo, al tradizionale pizzo o in completo contrasto al nero. Per la maggiore, l’abito “midi” morbido sui fianchi e stretto in vita, in maglia o chemisier.

2)La parola chiave è fantasia. Vi è mai capitato di non azzardare un abbinamento per pausa di risultare troppo “fuori dalla righe” ? Questo è il momento di osare (Dolce&Gabbana docet). Nessuna regola da rispettare, nessuna possibilità di sbagliare. Con il  “mix and match” siete voi stessi a dettare legge. Animalier, pois e stampe geometriche non sono mai andate così d’accordo.

3)Se in passato il buongusto prevedeva che l’intimo fosse tenuto ben nascosto, oggi la lingerie è diventata vera protagonista di outfit vincenti. Le bralettes sono sicuramente un must della moda primavera/estate 2021, da abbinare a pantaloni palazzo e gonne a vita alta. Finalmente una gioia, nonché una valida alternativa, per tutte le donne che hanno sempre disdegnato il loro seno poco prosperoso.

4)Da un estremo all’altro, dal minimal total white al volume esagerato. Stratificazione, balze, tulle e frange per quelle serate in cui il vostro obiettivo non sarà certo quello di passare inosservati. Ampliate i vostri orizzonti e datevi quel “tono in più”.

Senza esporci troppo, per il momento ci fermiamo qui in attesa delle dritte che giungeranno dalla Ville Lumière. Stay tuned amici miei, alla prossima passerella!

Cristina Ciurleo