Mary Shelley: la storia dell’autrice di Frankestein sbarca al cinema

Dal 29 Agosto approda nelle sale italiane il film “Mary Shelley, un amore immortale

Il film racconta la storia di Mary Wollstonecraft Godwin, autrice di uno dei più famosi romanzi gotici del mondo “Frankenstein”, e della sua relazione ardente e tempestosa con il poeta romantico Percy Bysshe Shelley. I due giovani legati da una chimica naturale e idee progressiste che vanno oltre i limiti della loro età e del loro tempo, dichiarano il loro amore reciproco alla famiglia che li ostacola e per questo fuggono insieme. A soli 18 anni, Mary è costretta a sfidare i tanti preconcetti contro l’emancipazione femminile, a proteggere il suo lavoro di scrittrice e forgiare la propria identità.

LA PRODUZIONE

Mary Shelley è stato girato in sei settimane in Irlanda e in Lussemburgo nei mesi di febbraio e marzo del 2016. Il film, prodotto da Amy Baer di Gidden Media (Last Vegas) e Ruth Coady e Alan Moloney di Parallel Films (La battaglia di Jadotville, Brooklyn), è diretto da Haifaa Al Mansour, che ne firma anche la sceneggiatura insieme ad Emma Jensen. La sceneggiatura La sceneggiatura di Mary Shelley è stata scritta da Emma Jensen, con la collaborazione della regista Haifaa Al Mansour.

Haifaa ha trovato uno spirito affine in Mary Shelley, cosa che le ha fatto decidere di accettare il progetto, e dice: “Vengo dall’Arabia Saudita e sebbene questo sia un film d’epoca inglese sulla storia di una giovane ragazza che sta crescendo e cerca di trovare la sua strada, circondata da preconcetti di cui vuole liberarsi, mi sono davvero identificata con la protagonista“.

La produttrice Amy Baer dice della sceneggiatura: “Ero sbalordita del fatto che Mary avesse solo 18 anni quando ha ideato e scritto Frankenstein. Ho pensato subito che questa fosse una storia che dovesse essere raccontata“. Il produttore Alan Moloney aggiunge che la storia “sostanzialmente sovverte tutto ciò che noi pensiamo di sapere dei primi anni del 1800 in Inghilterra, e mi è piaciuta!”. La produttrice Ruth Coady ha MARY SHELLEY 5 detto di essere stata “travolta dalla forza e dalla determinazione che questa giovane donna trova dentro di lei” e che la vita di Mary Shelley è “una storia potente, molto rilevante anche in questo momento storico”.

Per la protagonista Elle Fanning, che interpreta Mary Woolstonecraft Godwin, la sua vicinanza di età con il personaggio al momento della stesura di Frankenstein, e la sua visione progressista, hanno reso quello della scrittrice un ruolo ideale – e dichiara: “Poter interpretare una donna che era così avanti con i tempi su tantissime cose, mi ha davvero colpito. Ero molto nervosa e spaventata, perché nessuno ha mai raccontato prima questa storia, e perché è davvero speciale. Ho pensato che tutti dovessero conoscerla. Sebbene ambientato nel 1800, penso che il suo percorso sia molto moderno e rilevante anche per il mondo di oggi“.