“L’Azienda”, il romanzo di Cristiano Chiesa-Bini: quando l’immaginazione sfida la realtà

L ’azienda” di Cristiano Chiesa-Bini è un romanzo visionario, utopico e distopico allo stesso tempo, nel quale l’autore immagina un’evoluzione della società che potrebbe essere quasi superata dai fatti odierni. La narrazione si avvia dalla vita dei genitori del personaggio principale, Cinzia Proietti, per descrivere le vicende dei nostri giorni: a cominciare dalla caduta del muro di Berlino. Cinzia nascerà nel 2022 e vivrà uno sviluppo delle vicende umane paradossale.
Le spiccate doti organizzative di Bini si sono espresse negli anni nei campi della cultura, dello spettacolo e dello sport. Dopo il suo impegno editoriale del 2015 con il saggio “…è una bella DOMANDA!”, si propone al pubblico con questa storia che risulta un’opera più completa, piacevole nella lettura e che rispecchia la personalità colta e nobile dello scrittore, seguace del Nuovo Umanesimo Universalista nonché del pensatore andino conosciuto con lo pseudonimo di Silo. Tale dottrina, che ha alla base i principi della non violenza e non discriminazione, promuove lo sviluppo umano in senso sociale e personale.
Il libro sollecita una riflessione critica sulle scelte di oggi, esasperando le conseguenze di un domani tutt’altro che catastrofico. Mette in discussione elementi di etica, politica, economia, filosofia, ma senza formulare ragionamenti complicati, solo descrivendo una ragazza che affronta la propria vita, andando incontro a dubbi e incertezze.

Ma da quale considerazione prende forma l’ingranaggio mondiale che determina il funzionamento dell’Azienda? Cristiano Chiesa Bini desidera smussare le caratteristiche violente e disumane di un sistema economico dominante e in cui si manifesta l’impotenza dell’essere umano. Non riuscendo a immaginare una trasformazione, prova a cambiare in positivo l’etica. L’Azienda finisce, però, con il suo cliente assoluto per contrapporsi all’essere umano libero dai suoi legami fisici. Quello che emerge è l’importanza della libertà interiore per il genere umano. Ed è per questo che Cinzia incontra anche Abdul, un uomo libero e non legato a radici particolari.

L’Azienda è disponibile sia in formato cartaceo sia in formato audio nelle versioni (Dvd o Dowload). Lo scritto include un Qr-Code che lo trasforma in un testo multimediale. Alla fine del racconto, infatti, Cinzia prende forma e si confronta con il suo ideatore in una telefonata che è possibile ascoltare.