#IORESTOACASA: ammettiamolo, non è un momento facile. Ecco cinque preziosi consigli per resistere alla quarantena

Ammettiamolo: non è un momento facile.
Il nostro Paese (nonché il mondo intero) sta attraversando una grave e profonda crisi le cui conseguenze sono e saranno nostre compagne di vita per parecchio tempo. A meno che quindi non abitiate in Etiopia, Moldavia o Mozambico, sarete costretti a stravolgere completamente le vostre abitudini quotidiane e reinventarvi momentaneamente in una vita parallela, come se foste i protagonisti di un film, a metà strada tra un horror e una commedia esilarante.
La vita è un dono pazzesco e non smette mai di stupirci: avreste mai immaginato di affrontare un periodo di quarantena? Ebbene, mai dire mai. Le preoccupazioni, la noia, la tensione porteranno inevitabilmente allo scontro anche nelle famiglie più coese tra loro ma … c’è sempre un “ma”.
L’hashtag del momento è #IORESTOACASA. A questo affiancherei un bel #bepositive: vedere il bicchiere mezzo pieno invece che mezzo vuoto ci aiuterà sicuramente a utilizzare il nostro tempo in maniera costruttiva. Quante volte ci siamo detti “ho bisogno di una pausa”? Questa è sicuramente un’ottima occasione per prendere una boccata d’ossigeno. Rimarrete increduli nello scoprire quante cose si possano fare dentro casa affinché le vostre giornate non diventino morbose e interminabili.

ESERCIZIO: Palestra chiusa non significa obbligatoriamente abbandonare l’esercizio fisico. Non avete fantasia? Esistono centinaia di applicazioni per smartphone utili a mantenersi in forma. Fondamentale, un tappetino, qualche bottiglia d’acqua da usare come peso e tanta, tanta buona volontà.

NO AL PIGIAMA: Siamo tutti fan accaniti del pigiama nelle domeniche fredde e uggiose. Diverso è quando ogni giorno potrebbe essere domenica. Non trascurate voi stessi e il vostro aspetto. Utilizzate il tempo a disposizione per curare le vostre punte sfibrate o per dare un tocco originale alla vostra barba.

CUCINARE: In momenti come questo la tentazione sarebbe quella di affondare i dispiaceri nel barattolo della nutella. Niente di più rischioso. Finita la quarantena inevitabilmente (prima o poi) arriverà il momento della prova costume e sarà troppo tardi per rimpiangere danni irreparabili.
Piuttosto, sperimentate tutte quelle ricette genuine e salutari che avete screenshottato ma che non avete mai avuto occasione di provare. Potreste riscoprirvi ottimi chef, maestri dell’impiattamento o perlomeno critici culinari dal palato sopraffino.

PULIZIA: Via tutto ciò che non è necessario. Negli anni abbiamo accumulato nel fondo dell’armadio vestiti, scarpe di cui non abbiamo nemmeno memoria. È arrivato il momento di fare ordine. Fingiamo per un pomeriggio di essere Carrie Bradshow in Sex and the city: due scatoloni, tenere o buttare.

ORGANIZZAZIONE: Limitare uscite e posti affollati significa anche frequentare il supermercato possibilmente non più di una volta a settimana. Pinterest è pieno di “meal planning” e “liste spesa” da scaricare e compilare. Creare il vostro menù settimanale vi aiuterà a capire ciò di cui avete realmente bisogno nel vostro frigo. Bene trovarsi pronti alle emergenze, sprecare il cibo mai.

FAMIGLIA: Infine, il “compito” più importante. Trascorrete le vostre giornate recuperando il tempo perso con le persone che amate. Fate nuovamente vostri quei piccoli frammenti di vita che avete perso lungo la strada. Sorridete anche quando la tristezza farà da padrona e ricordate che alla fine, insieme … ANDRA’ TUTTO BENE.

Cristina Ciurleo