Portare un cognome importante può essere estremamente impegnativo lo sa bene Elettra Lamborghini la nipote del celebre Ferruccio Lamborghini, l’imprenditore delle automobili più ambite del pianeta, in cima alle classifiche con il singolo prodotto da Universal Music intitolato strategicamente”Pem Pem“: una miscela esplosiva ed ammiccante di reggaeton ed influenze hip hop latine che sta scalando le classifiche mondiali eleggendola a nuova popstar rigorosamente made in Italy. Icona social con oltre due milioni di followers su Instagram e numerose partecipazioni ai reality show di tutto il mondo: dallo spagnolo Super Shore, spin off del più famoso Jersey Shore al «Gran Hermano Vip» fino all’italiano #Riccanza di MTV dove si racconta la vita dorata di giovani italiani “nati con la camicia”, nella vita di Elettra Lamborghini gli eccessi del lusso fanno rima con la consuetudine di una vita “straordinariamente” normale. Lo raccontano le immagini delle sue pagine social dove Elettra ha saputo crearsi un’identità fashion forte e innovativa  attraverso il suo abbigliamento sorprendentemente “trendy” ed i suoi viaggi esotici immortalati da sensualissimi selfie tra cene ed hotel di lusso. Noi di Domanipress abbiamo avuto il piacere di parlare con lei di glamour, lifestyle e musica scoprendo la sua sensibilità oltre le luci dei riflettori e la “riccanza” scoprendo la sua grande passione per la vita.

Il tuo primo singolo “Pem Pem” è riuscito a scalare le charts mondiali con oltre 4 milioni di streaming su Spotify ti aspettavi questo successo?

Sinceramente sapevo che i miei fan mi avrebbero appoggiato in questo progetto ma non credevo di poter raggiungere dei numeri simili soprattutto con un primo singolo volto a lanciarmi nel panorama musicale. Ringrazio per questo ogni singola persona che ha ascoltato Pem Pem almeno una volta ed ovviamente anche il team di persone che ha lavorato con me a questo progetto.

Dopo “Pem Pem” cosa dobbiamo aspettarci dalla tua carriera musicale?

Mi trasferirò molto presto a Miami, e sto lavorando sui nuovi brani. Aspettiamoci sicuramente qualcosa (sorride)

Recentemente hai dichiarato di essere single… La solitudine ti spaventa? Come si conquista Elettra Lamborghini?

In effetti sono single ma sai la solitudine non mi spaventa, anzi. Credo che stare bene con se stessi, da soli o in compagnia, sia il requisito fondamentale per affrontare positivamente le relazioni ed i legami che fanno parte della nostra vita. Su “come si conquista Elettra Lamborghini” posso dirti di essere una persona molto all’antica e amante del corteggiamento e della galanteria.

Il successo a volte allontana dall’amore…è così anche per te?

In realtà no. Se pensiamo all’amore come concetto, come l’insieme degli affetti che colorano ed arricchiscono la nostra vita, il successo non può che essere un collante. Senza l’amore di chi mi circonda non sarei la persona che sono oggi e il successo è anche il risultato di questo.

Chiamarsi Lamborghini non è da tutti…ti ha pesato essere etichettata come la “nipote di”? Tuo padre ha appoggiato la scelta di lavorare nello show bitz?

Avere un cognome noto può essere un’arma a doppio taglio: è una fortuna e sarebbe da ipocriti affermare il contrario ma è anche un recinto all’interno del quale si rischia di rimanere confinati. Ho voluto percorrere una strada diversa, con le mie forze, e la mia famiglia, nonostante la diffidenza iniziale rispetto a un mondo ricco di pregiudizi, come quello dello spettacolo, ha appoggiato tutte le mie scelte televisive ed oggi anche musicali.

Prima ancora della musica c’è stata la televisone con Mtv Super Shore, Il Gran Hermano Vip in Spagna, Riccanza ed il Geordie Shore…tutti reality che ti hanno messo a nudo, c’è qualcosa che secondo te non è ancora emerso di Elettra Lamborghini e che vorresti far conoscere al grande pubblico?

Ho avuto l’opportunità di fare molti reality show, è vero, e il pubblico ha conosciuto le diverse sfaccettature del mio carattere. Io sono quello che si vede, senza filtri e senza maschere: una ragazza che ama il suo lavoro e per questo si diverte facendolo.

Sul tuo profilo instagram racconti la tua vita di tutti i giorni…qual è il tuo rapporto con la rete…ti soffermi mai a leggere i commenti dei tuoi followers? 

Quando ho iniziato a postare le mie foto sui social media non credevo di poter raggiungere questi numeri, su Instagram in particolare. Invece pian piano le persone hanno iniziato a interessarsi, forse incuriositi dal mio cognome, non lo nego, e poi, grazie ai programmi televisivi ai quali ho partecipato, si è costituita una fan base sempre più solida intorno a me, fino ad arrivare a oggi.

In “Riccanza” hai raccontato la tua vita “da ricca” con ironia… Il filosofo greco Epicuro diceva “La più grande ricchezza è nel bastare a sé stessi”…sei d’accordo?

Quoto Epicuro! Puoi avere tutti i soldi del mondo ma la mattina, quando ti alzi e ti guardi allo specchio, devi fare i conti con te stesso, non con i soldi che hai nel conto in banca. Essere persone risolte non ha a che fare con la ricchezza ma con la considerazione che si ha di se stessi.

A proposito di specchio recentemente hai svelato che in realtà la tua immagine provocante è distante dal tuo vero modo di essere e che a scuola eri la prima della classe ed un genio incompreso che amava molto leggere… Ti interrogo…Qual è l’ultimo libro che hai letto?

Verissimo, leggo molti libri di cucina e psicologia. L’ultimo libro che ho letto… non ricordo il titolo ma parlava del linguaggio del corpo.

Per lavoro e per piacere sei anche spesso in giro per il mondo…Qual è il luogo dove ti senti più a tuo agio?

Dopo Bologna, la mia casa, la città in cui mi sento più a mio agio, è sicuramente Miami. La adoro. C’è un’energia pazzesca e stimolante per la creatività.

Come ultima domanda parafrasiamo sempre il titolo del nostro magazine e chiediamo come vede il “Domani” Elettra Laborghini quali sono le tue speranze e le tue paure?

Per il Domani non lasciamo che i pregiudizi condizionino la nostra vita e cogliamo le opportunità del presente per migliorarci costantemente.

Simone Intermite