Il Festival di Sanremo ai nastri di partenza: ecco le pagelle della prima serata

Il 69esimo Festival di Sanremo è ufficialmente iniziato puntuale come ogni anno, con il suo carico di note e canzoni. Ecco le pagelle dei brani dei big in gara al primo ascolto.

Francesco Renga Aspetto che torni:
Una ballata semplice, passa e va’… la voce che solitamente è un suo punto di forza stasera si sente poco, forse per l’emozione di esibirsi per primo. Si può fare di più e lo farà VOTO 7

Nino D’Angelo e Livio Cori Un’altra luce
Un dialogo padre e figlio, il ritorno di Nino D’Angelo è sempre un piacere, Livio Cori rende il pezzo attuale. Un confronto e scontro generazionale emozionante e inaspettato VOTO 8.5

Nek Mi farò trovare pronto
Il pezzo parte e somiglia al suo successo precedente “Fatti avanti amore” poi decolla e vola sul palco del l’Ariston. Buona la prima VOTO 7.5

The Zen Circus L’amore è una dittatura
L’incedere rock degli Zen è riconoscibilissimo…il testo è tagliente e vero…ovviamente non è un “pezzo da Sanremo” ma in maniera altrettanto rocchettara ci sta un bel chi se ne frega? VOTO 8.5

Il Volo Musica che resta
I tre tenorini sono diventati grandi…le voci sono sempre da appalausi, il brano lo è un po’ meno ed ha bisogno di un ascolto di più. Funzionare funziona ma…VOTO 6

Loredana Bertè Cosa ti aspetti da me

Da Loredana ci aspettiamo sempre grandi cose…e anche questa volta non delude, anzi sorprende. Il pezzo arriva e lei spacca, come al solito, anzi questa volta anche di più VOTO 10

Daniele Silvestri Argento vivo

Atmosfere pulp per un testo forte che lascia una traccia forte…così come fece a suo tempo “Aria” d’altronde sempre si parla di carcere. La costruzione del pezzo però è atipica, anche troppo. Per intenderci non andrà in radio, ne ora ne mai, ma sicuramente è un atto voluto, una forma di dissidenza in musica forse non pienamente riuscita ma questo lo dirà il tempo VOTO 7.

Federica Carta e Shade Senza farlo apposta

Un duetto che funziona, un ritornello ipnotico che gira intorno e che si canticchia il giorno dopo. Bene ma non benissimo VOTO 8

Ultimo I tuoi particolari

Uno dei favoriti, a ragione direi. Il pezzo è uno di quelli da cantare negli stadi a squarcia gola. Ha acquistato sicurezza ed è cresciuto rispetto allo scorso anno…è ultimo, ma solo di nome VOTO 9

Paola Turci L’ultimo ostacolo

Ha un graffio nella voce…ma è voluto? La canzone è bella, l’inciso cattura ed ipnotizza. VOTO 8

Motta Dov’è l’Italia?

Suoni anni ’70 per uno dei brani che difficilmente si dimentica. L’interpretazione domina il palco con grinta, senza paura. Aria nuova, finalmente VOTO 9.5

Boomdabash Per un milione

Solare, allegra riconoscibile nello stile Boomdabash che c’è da dirlo, dopo tanta gavetta, meritavano più che mai il palco dell’Ariston quest’anno VOTO 9

Patty Pravo con Briga Un po’ come la vita

Patty Pravo, così come Loredana Bertè non dovrebbe avere voto…Il pezzo è un duetto sognante la voce di Briga si incastra alla perfezione. VOTO 10

Simone Cristicchi Abbi cura di me

Una poesia, il parlato è la cifra di Cristicchi. Ritornare a Sanremo dopo così tanti anni è una scelta difficile ed una sfida vinta direi VOTO 9

Achille Lauro Rolls Royce

No non sembra di stare a Thoiry…e la canzone ha una chitarra niente male…sembra, con tutti i limiti del caso Vasco Rossi ma con l’autotune. alla Rolls Royce preferisco la Ferrari però eh…VOTO 8

Arisa Mi sento bene

Un brano anni 80′ sembra una sigla stile “Fantastico” è davvero una nuova Rosalba in città…quella vecchia un po’ ci manca ma si va avanti… e vai di luci a led e su le mani! VOTO 8

Negrita I ragazzi stanno bene

Pau e soci sono una garanzia…la voce stasera è ingessata, ma il brano arriva con un’intensità in crescendo VOTO 7

Ghemon Rose viola

Un brano alla Ghemon con il dolore dentro ed una voce inconfondibile. Il pubblico generalista non lo conosce ancora…ma lo farà presto VOTO 8

Einar Parole nuove

La scuola di Amici di Maria de Filippi è una fucina di talenti. Einar porta a Sanremo un brano elettronico, moderno e d’impatto. Il ritornello è ripetuto forse troppo spesso… VOTO 8

Ex-Otago Solo una canzone

Un brano leggero, diverso dalla loro produzione ben più “caustica”, che ricorda per alcuni versi Jovanotti…e non è una diminutio capitis ma un complimento. L’orario non aiuta ma son felice di vedere la loro consacrazione nazional popolare VOTO 8

Anna Tatangelo Le nostre anime di notte

Inizio in crescendo, Anna Tatangelo ci è nata sul palco di Sanremo e ce la mette davvero tutta, il talento non si discute. Il brano necessità di qualche ascolto in più e di un orario decente no? VOTO 8

Irama La ragazza col cuore di latta

Sound internazionale, tematica importante ed incedere emozionante. Ed è tutto VOTO 9

Enrico Nigiotti Nonno Hollywood

Un cantautore di razza ed un brano emozionate tra ricordi e pensieri sospesi. Indimenticabile VOTO 10

Mahmood Soldi

Voce ipnotica dal sapore esotico…il brano è radiofonico e la vittoria di Sanremo giovani meritata. Il brano è buono VOTO 7

Simone Intermite