#Giffoni2018 ecco tutte le novità della nuova edizione e l’intervista ai giurati

100 opere, di cui 11 italiane, in concorso nelle 8 sezioni competitive che richiamano a Giffoni Valle Piana (SA) 5601 giurati provenienti da 52 Paesi del mondo, 13 anteprime, 6 eventi speciali, 28 film tra eventi, maratone e rassegne, oltre 90 talent e ospiti tra cinema, musica, tv, web, scrittori, autori, imprenditori e rappresentanti delle Istituzioni attesi sul Water Carpet della Cittadella del Cinema e della Multimedia Valley, 9 Meet the Stars riservati a 8000 fans non in giuria, 5 sezioni Masterclass con i nomi più interessanti della scena cinematografica, radiofonica, televisiva, musicale e green, 21 live gratuiti, 1 contest per artisti emergenti della scena Trap e Rap, oltre 15 incontri e laboratori dedicati all’innovazione digitale, 30 laboratori didattici e creativi, più di 200 eventi gratuiti, con un pubblico di 250.000 persone atteso in dieci giorni: sono questi i numeri della 48esima edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 20 al 28 luglio, presentata oggi nello splendido scenario di Marina D’Arechi – Salerno Port Village dal Direttore Claudio Gubitosi. Ad accompagnare l’evento, oltre ai saluti istituzionali del Presidente di Giffoni Experience Piero Rinaldi, del Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, del Sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano e del Presidente del Gallozzi Group Spa Agostino Gallozzi, un tripudio di giurati festanti in attesa di conoscere il programma del #Giffoni2018. Hanno preso parte alla mattinata, testimoniando la stima e il grande amore rivolto dalle Istituzioni, anche il Direttore generale di Marina d’Arechi Anna Cannavacciuolo, il Consiglio di Amministrazione di Giffoni Experience, il Presidente della Corte D’Appello di Salerno Iside Russo, il Viceprefetto Giuseppe Forlenza, il Questore di Salerno Maurizio Ficarra, il Comandante provinciale dei Carabinieri di Salerno Antonino Neosi e il Comandante della Capitaneria di Porto di Salerno Giuseppe Menna. Anche se assente per impegni istituzionali il Presidente della regione Campania Vicenzo De Luca ha inviato i suoi affettuosi saluti al team di Giffoni.

Prima di dare il via alla conferenza di presentazione della 48esima edizione il Direttore di Giffoni Experience Claudio Gubitosi ha voluto esprimere tutta la vicinanza di Giffoni alla tremenda vicenda che ha sconvolto la Thailandia “Prima di cominciare vogliamo esprimere la nostra piena vicinanza e il nostro sostegno al grande miracolo che si sta compiendo in Thailandia, dove stanno per essere tratti in salvo i ragazzi bloccati nella grotta. Già ieri sono stati completati i salvataggi di alcuni di loro, ci uniamo alla speranza che tutta l’operazione di recupero possa concludersi al meglio”.

Non mi è mai piaciuto creare la sintesi con i numeri. Ogni numero è una storia, è una persona, è un film, è un percorso – ha spiegato il direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi – Già da qualche tempo brontolo ovunque “il nuovo Giffoni”. Ma da cosa si evince, si tocca, si scopre, questo senso, più che concetto, di nuovo? “Il nuovo” non può che essere un senso, una chimica, un processo interiore dentro di noi, per dare ancora più senso e valore a questa bella storia italiana che si avvicina a 50 anni di vita. Arriviamo all’incontro di oggi dopo aver girato da settembre scorso il mondo e poi l’Italia delle piccole e grandi città e soprattutto le piccole realtà della nostra regione: comuni ispirati dall’esperienza di Giffoni. Sono decine di migliaia i ragazzi ai quali abbiamo parlato, che abbiamo incontrato, ascoltato. Un impegno di 540 attività in un anno. Un’impresa titanica che ci rende orgogliosi di essere per vocazione utili e necessari per scelta e dovere”. Poi ha continuato: “Già dicendo questo dovrebbero tremare i polsi per l’impegno continuo e costante, fatto di lavoro senza sosta e con un team permanente di giovani per bene, oggi giunto a circa 90 unità, compreso il primo gruppo di 20 che da gennaio scorso è entrato a far parte della famiglia di Giffoni. 90 a cui si aggiungono circa 300 contratti di collaborazione per far muovere la grande macchina del solo Festival. Giffoni funziona perché si lavora col cuore, con competenza e responsabilità. L’amore è il primo elemento. Dallo scorso mese di agosto, le mie sfide sono state due. La prima: costruire un progetto triennale, un’impresa in Italia. La seconda: innestare dentro al nostro nobile e storico Festival ben 5 altri progetti autonomi ma appartenenti tutti allo stesso ceppo. Il nuovo Giffoni è anche nella decisione, o meglio scelta, di avviarci sempre di più a contenuti ancora più veri, utili, a discutere sulle idee e sulle scoperte. Un Giffoni del pensiero e delle storie con persone che hanno da raccontare storie. In sintesi, valori. Fra i tanti successi o le tappe raggiunte mi preme solo citare e comunicare a voi che per la complessità progettuale di Giffoni, il Ministero dei Beni e le Attività Culturali, nella valutazione per l’assegnazione dei fondi per la promozione 2017 ci ha classificati al primo posto, con 100 punti su 100, unico e solo, escluso naturalmente il festival di Venezia. Un ringraziamento al Ministero per il risultato raggiunto che ci onora e ci ripaga anche dei tanti sacrifici”. E ha concluso: “Caro Presidente De Luca, anche da parte mia e del team, desidero ringraziare te e la Giunta per l’impegno che hai mantenuto quest’anno. Come hai ed avete ascoltato, la parola felicità è presente ovunque nelle comunicazioni dei ragazzi. La Regione Campania, il Ministero dei Beni Culturali, tutti gli altri nostri partner pubblici e privati, finanziano questo”.

L’evento si conferma un punto di riferimento dell’offerta culturale italiana non solo per l’attenzione rivolta alla formazione dei ragazzi, al centro delle tante iniziative nazionali e internazionali promosse tutto l’anno da Giffoni Experience e volte all’educazione all’arte cinematografica e alle nuove tecnologie audiovisive, ma anche per la sensibilizzazione ai valori dell’integrazione, dell’accoglienza, dello scambio e della condivisione di cultura e tra culture, da sempre fulcro del Festival.

A presentare la conferenza stampa e a fare gli onori di casa il Presidente della Gallozzi Group Spa Agostino Gallozzi, che ha accolto così pubblico, stampa e istituzioni presenti: ”Con Claudio Gubitosi credo di poter condividere una sensazione forte, quando guardo Marina d’Arechi, la cui idea risale al 2000: vedo quello che abbiamo realizzato, vedo l’impossibile che diventa possibile, ed è esattamente quello che è successo a Giffoni. Sono onorato e orgoglioso di incontrarci ogni anno e constatare che il sentimento più forte è quello della gioia. E’ una grande emozione vedere questi ragazzi insieme. Per loro è un appuntamento immancabile ogni anno, e credo che questo sia uno dei valori più forti della nostra collettività. Ogni volta che ci incontriamo resto strabiliato, è un’esperienza meravigliosa, e il tema di quest’anno non poteva che essere l’acqua: Marina d’Arechi è vostra dal primo momento, abbiamo affrontato insieme un percorso importante.”

Con queste parole, invece, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, ha salutato i presenti: “Il Presidente Vincenzo De Luca non può essere qui oggi, purtroppo, per via di impegni improrogabili che lo hanno trattenuto a Napoli: oltre al suo supporto morale c’è anche l’aiuto e il supporto pratico, doveroso verso Giffoni. Partiamo con questa bella avventura. Il Giffoni Film Festival dopo quasi 50 anni è cresciuto in modo esponenziale, e questo è merito di Claudio, che ci ha visto lungo. Come ha avuto modo di dire a Palazzo Innovazione qualche giorno fa, durante una lecita magistralis sul tema dell’intuizione, quest’ultima è “la capacità di irrompere con passo felpato nella realtà, ma pungendo come il morso di una zanzara”. Questa mattina, nel Marina d’Arechi Port Village, vediamo la realizzazione pratica di un’opera formidabile immaginata e concepita da Agostino Gallozzi, che trasmette la concretezza di quanto si può realizzarenel momento in cui un progetto è portato avanti con caparbietà, esattamente come è accaduto per Giffoni. Il Festival ha acquisito un valore reputazionale altissimo, ed è noto in tutto il mondo: in tempo di scarse comunicazioni umane la possibilità di incontrarsi faccia a faccia, quardarsi negli occhi è un valore aggiunto. Per questo Giffoni è come l’Erasmus, e cometutti quei tentativi di mettere al centro l’umanità e le persone”.

“Giffoni abbatte i muri, le distanze e le differenze”, afferma il Sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano nel corso del suo intervento. “Questa edizione vedrà uno scambio culturale tra le nazioni senza precedenti. Saranno 5601, infatti, i giurati provenienti da oltre 50 nazioni. Giffoni non ha confini, e lavora in modo incessante. L’anno scorso abbiamo completato il primo lato della Multimedia Valley, e siamo gia a lavoro per completare il secondo lotto. Mi preme portarvi i saluti dell’nitera amministrazione comunale, e desidero ringraziare tutte le istituzioni e le autorità presenti, oltre a chi ci ospita, oggi, in questo scenario affascinante. Il direttore ha fatto un lavoro encomiabile negli anni, stimolando sempre di più la crescita non solo di Giffoni Valle Piana, ma portando al centro dell’attenzione la regione Campania, e per questo sento di dover ringraziare il Presidente della Regione Vincenzo De Luca per l’attenzione e la vicinanza costante.” Entusiasta anche il Presidente del Giffoni Experience Piero Rinaldi: “Desidero ringraziare il Governatore della regione Campania, Vincenzo De Luca, che ancora una volta sostiene con forza Giffoni, tutte le famiglie ospitanti, che accolgono i giurati come se fossero figli, i Sindaci dei Picentini che hannodimostrato la loro collaborazione, i comuni di Battipaglia, Bellizzi, Eboli, Giffoni Sei Casali, e tutti quelli che ci supportano e sostengono, le forze dell’ordine che ci fanno vivere questi momenti con grande serenità: grazie davvero, di cuore. Il 20 luglio vi aspettiamo numerossisimi.”

A rendere, se possibile, Giffoni sempre più necessario, come disse François Truffaut nel 1982, la costante attenzione alla sostenibilità ambientale e alla tutela delle risorse naturali, che si concretizzano nel tema scelto per il 2018, AQUA, e che farà da filo conduttore nel triennio che porterà al 2020, quando Giffoni compirà i suoi primi 50 anni.

LE GIURIE E LE T-SHIRT FIRMATE ORIGINAL MARINES

Per il 2018 è stato grandissimo lo sforzo fatto per soddisfare le migliaia di richieste e candidature inoltrate da genitori e ragazzi per vivere, almeno per una volta, l’emozione di indossare quella maglia, di ritrovarsi in una sala cinematografica, di riconoscersi in un film, di imparare a guardare il mondo con occhi critici, pronti al confronto con chi ha opinioni e vissuti molto distanti dai propri. Quest’anno i giurati saranno 5601, ben 1000 in più rispetto al 2017, suddivisi nelle otto sezioni competitive che compongono il concorso: Elements +3 (dai 3 ai 5 anni), Elements +6 (dai 6 ai 9 anni), Elements +10 (da 10 ai 12 anni), Generator +13 (dai 13 ai 16 anni), Generator +16 (dai 16 ai 17 anni), Generator +18 (18 anni in su), Gex Doc (sezione di documentari dedicata a filmgoers) e Parental Experience (composta da corti rivolti a un pubblico di genitori). Uno tra i giffoners, in particolare, assume un valore diverso: ad aggirarsi tra i giurati, infatti, ci sarà anche un robot, #Giffoner5601, pronto a interagire con il pubblico. Una scelta fortemente voluta, da sempre attento al tema dell’intelligenza artificiale. A tuffarsi nell’esperienza più magica che ci sia, dunque, migliaia di giovani provenienti da tutta Italia e da 51 Paesi di tutto il mondo, dall’Azerbaijan al Kosovo, dalla Cina alla Corea del Sud, passando per USA, Iran, Palestina, Israele, Libano, Qatar, India e dall’intera Europa, nel segno dello scambio, del dialogo e dell’integrazione. Anche quest’anno è Original Marines, il brand di abbigliamento campano main sponsor del Festival, a realizzare le colorate t-shirt dei ragazzi, personalizzate con la ninfa ispirata al tema 2018: “Aqua”. La grafica è ideata e disegnata da Luca Apolito e Chiara Pepe, del team di Giffoni Experience.

LE SEZIONI E I FILM IN CONCORSO

Conflitti generazionali, diversità, bullismo, migrazioni, sentimenti, dubbi, adolescenza, crescita personale: queste sono solo alcune delle profonde, complesse ed emozionanti storie al centro delle 100 opere, tra lungometraggi e cortometraggi, in concorso. E tra queste 11 sono realizzate e prodotte in Italia. Ben 4500 i film iscritti in preselezione che il team della direzione di Giffoni ha valutato attentamente, per poi scegliere la rosa da sottoporre ai suoi giurati. Un impegno di grande responsabilità, che ha tenuto conto non solo delle novità e delle innovazioni che costantemente travolgono e mutano il mondo del cinema, ma anche dei temi più forti e sensibili per le giovani generazioni di ogni parte del mondo.

ELEMENTS +3

I giurati potranno valutare e scegliere il miglior short-film tra: PAT (Italia, 2018) di Adriano Candiago, TAKISHA’S SONG (Italia, 2018) di Mario Moraro, AN OLD LADY STEPPED OUT FOR SOME BREAD AND A PASTRY (Russia, 2017) di Anastasiya Jakulina, ANT (Germania, 2017) di Julia Ocker, BLANKET TALE (Russia, 2017) di Maria Kuzmenko, CATASTROPHE (Olanda, 2017) di Jamille van Wijngaarden, COCO’S DAY (Russia, 2017) di Tatiana Moshkova, DUBAK (Russia, 2017) di Anna Kritskaya, KAAL (Francia, 2018) di Charlie Aufroy, LEMON & ELDERFLOWER (Gran Bretagna, 2017) di Ilenia Cotardo, MOGU AND PEROL (Giappone, 2018) di Tsuneo Goda, MOON SAID: BLOP BLOP HELP! (Iran, 2018) di Reyhane Kavosh, PATHFINDER (Russia, 2017) di Veronika Fedorova, PENGUIN (Germania, 2018) di Julia Ocker, THE ROBOT AND THE WHALE (Svezia, 2018) di Jonas Forsman, STRENGTH IN NUMBERS (Francia/Belgio, 2017) di Anais Sorrentino, THE SWIMMING LESSON (Russia, 2017) di Tatyana Okruzhnova, TANGUITO ARGENTINO (Argentina, 2017) di Joaquin Braga, TRUNKY (Russia, 2017) di Ekaterina Filippova, VS SANTA (Spagna, 2017) di Raúl Colomer e Aitor Herrero, WEEDS (Stati Uniti, 2017) di Kevin Hudson e DAM! THE STORY OF KIT BEAVER (Canada, 2017) di Kjell Boersma.

ELEMENTS +6

Amicizia, rapporto padri e figli, culture apparentemente lontane, piccole e grandi sfide che accomunano i percorsi di crescita dall’infanzia all’adolescenza: è il filo conduttore della sezione Elements +6. Tra i lungometraggi in concorso: KIP FISCHER AND THE SECRET OF ÖTZI (ÖTZI E IL MISTERO DEL TEMPO) (Italia, 2018) di Gabriele Pignotta, distribuito in Italia da Rai Cinema; RUNNING LIKE WIND (Cina, 2017) di Zhong Hai; VITELLO (Danimarca, 2018) di Dorte Bengtson; SUPER FURBALL (Finlandia, 2018) di Joona Tena; JIM BUTTON AND LUKE THE ENGINE DRIVER (Germania, 2018) di Dennis Gansel; CHUSKIT (India, 2018) di Priya Ramasubban; LITTLE MISS DOLITTLE (Germania, 2018) di Joachim Masannek, distribuito in Italia da Notorious Pictures.
Sono 9, invece, gli short-film in gara per questa sezione: STELLA 1 (Italia, 2017) di Roberto D’Ippolito e Gaia Bonsignore, GOODNIGHT di (Italia, 2018) di Caterina De Mata, FROM UP THERE (Italia, 2017) di Teresa Paoli, CHOCOLATE (Iran, 2017) di Mehdi Heydari, LOOK (Lituania, 2017) di Meinardas Valkevičius, STARDUST (Messico, 2017) di Aldo Sotelo Lázaro, BELLY FLOP (Sudafrica, 2017) di Jeremy Collins e Kelly Dillon, FISH (Spagna, 2017) di Javier Quintas e STUMBLEBEE (Germania, 2017) di Monika Tenhündfeld.

ELEMENTS +10

Storie di formazione capaci di parlare dritto al cuore dei giurati, i lungometraggi dedicati agli Elements +10 non deluderanno di certo le aspettative del giovane pubblico. Tra i film in concorso: ROSIE & MOUSSA (Belgio/Olanda, 2018) di Dorothee Van Den Berghe; ZOO (Irlanda/Canada 2017) di Colin Mclvor; THE WITCH HUNTERS (Serbia/Macedonia, 2018) di Rasko Miljkovic; THE WAR GAME (Svezia, 2017) di Goran Kapetanovic; THE FALCONS (Islanda, 2018) di Bragi Thor Hinriksson; SUPA MODO (Germania/Kenya, 2018) di Likarion Wainaina; ZOOKS (Belgio, 2018) di Kristoff.
Ai giurati di questa sezione il compito di visionare e valutare 7 cortometraggi: BISMILLAH (Italia, 2017) di Alessandro Grande, BIKE BIRD (Norvegia, 2018) di Odveig Klyve e Kari Klyve-Skaug, GELATO SEVEN SUMMERS OF ICE CREAM LOVE (Germania, 2017) di Daniela Opp, IRON HANDS (Cina, 2017) di Johnson Cheng, AHMED & MARKUS (Svezia, 2018) di Maria Eriksson-Hecht, THE LAST CLASS (Iran, 2018) di Mohammad Kheimehgahi e THE PRINCESS BALL (Francia, 2018) di Julie Rembauville e Nicolas Bianco-Levrin.

GENERATOR +13

L’incontro tra fantasia e realtà, la complessità delle prime relazioni e il rapporto tra genitori e figli sono alcuni dei temi al centro della sezione Generator +13. Ecco i titoli dei lungometraggi: I KILL GIANTS (Belgio/Inghilterra/Usa, 2017) di Anders Walter; MEERKAT MOONSHIP (Sud Africa, 2017) di Hanneke Schutte; THIS CRAZY HEART (Germania, 2017) di Marc Rothemund; MORE (Turchia/Grecia, 2017) di Onur Saylak; OLD BOYS (Gran Bretagna, 2018) di Toby Macdonald; LOS BANDO (Norvegia/Svezia, 2018) di Christian Lo; CROSS MY HEART (Canada, 2017) di Luc Picard.

GENERATOR +16

Mettono a confronto leggerezza e preoccupazioni degli anni più belli i film scelti per i Generator +16, un viaggio nei piccoli e grandi ostacoli della ricerca e affermazione di se stessi, tra i film in concorso: RUST (Brasile, 2017) di Aly Muritiba; NIGHT COMES ON (Usa, 2018) di Jordana Spiro; THE PIGEON (Turchia, 2018) di Banu Sivaci; AIR (Germania, 2017) di Anatol Schuster; SADIE (Usa, 2018) di Megan Griffiths; FRIEND (Kenya/Sud Africa/Francia, 2018) di Wanuri; HIGH FANTASY (Sud Africa, 2017) di Jenna Bass.

GENERATOR +18

La complessità dei rapporti in contesti non sempre facili: è il percorso proposto ai Generator +18. Tra i lungometraggi in concorso: BROTHERS (Olanda, 2017) di Hanro Smitsman; THE HUNGRY LION (Giappone, 2017) di Ogata Takaomi; FAKE TATTOOS (Canada, 2017) di Pascal Plante; MICHAEL INSIDE (Irlanda, 2017) di Frank Berry; L’ANIMALE (Austria, 2018) di Katharina Muckstein; SHEHERAZADE (Francia, 2018) di Jean-Bernard Marlin. Zachary; SOME FREAKS (Usa, 2017) di Ian Macallister Mcdonald.
Sempre all’occhio attento dei Generator +18 saranno proposti gli 8 corti in gara: THE BOX (Slovenia, 2017) di Dusan Kastelic, THE CAT’S REGRET (Francia/Belgio, 2018) di Alain Gagnol e JeanLoup Felicioli, (FOOL TIME) JOB (Francia, 2017) di Gilles Cuvelier, MERMAIDS AND RHINOS (Ungheria, 2017) di Viktoria Traub, MR.DEER (Iran, 2018) di Mojtaba Mousavi, PANTA RHEI (Belgio, 2018) di Wouter Bongaerts, TWEET-TWEET (Russia, 2018) di Zhanna Bekmambetova e WINDS OF SPRING (Canada, 2017) di Keyu Chen.

GEX DOC

Si basano su storie vere, narrate in forma di documentario, i titoli scelti per Gex Doc, tra questi: BASILEUS – LA SCUOLA DEI RE (Italia, 2017) di Alessandro Marinelli e distribuita da Rai Cinema; DEATH OF A CHILD (Danimarca, 2017) di Frida e Lasse Barkfors; IN MY ROOM (Israele, 2017) di Ayelet Albenda; LIYANA (Qatar/Svizzera/Usa, 2017) di Aaron e Amanda Kopp; IMPOSED PIECE (Belgio, 2017) di Brecht Vanhoenacker; PRIMAS (Argentina/Canada, 2017) di Laura Bari; SOME MIGHT SAY (Spagna, 2017) di Nila Nunez Urgell.

PARENTAL EXPERIENCE

A genitori e filmgoers sono dedicati i 12 cortometraggi in competizione: CHASING (Italia, 2018) di Federico Papagna, ENFANTS PERDUS (Italia, 2017) di Ermanno Dantini, UPROAR (Italia, 2017) di Ludovico Di Martino, 2ND CLASS (Svezia, 2018) di Jimmy Olsson, AMERICA (Israele, 2018) di Nadav Arbel, A SON (Corea del Sud, 2018) di Bongju Kim, BECAUSE THIS IS MY CRAFT (Portogallo, 2018) di Paulo Monteiro, GOLD (Svezia, 2018) di Abbe Hassan, LANDSHARKS (Gran Bretagna, 2018) di Aaron Dunleavy, NIGHTSHADE (Paesi Bassi, 2018) di Shady El-Hamus, TSAR BOMBA (Svizzera, 2018) di Oskar Rosetti, WARRIORS OF SANITÀ (Gran Bretagna, 2018) di Luca Nappa, L’ETÀ IMPERFETTA di Ulisse Lendaro (Italia, 2017).

LE GRANDI ANTEPRIME

“HEREDITARY”: ALLA VIGILIA DI #GIFFONI2018 UN EVENTO SPECIALE DA BRIVIDI
La vigilia del Festival sarà da brividi! Giovedì 19 luglio tra le anteprime che daranno il via al lungo e appassionante calendario c’è anche “Hereditary”. Il film dell’esordiente Ari Aster – qui in duplice veste di regista e sceneggiatore – è prodotto da Palm Star Media e distribuito da Lucky Red. Il cast stellare di Hereditary include Toni Collette (“Little Miss Sunshine” e “United States of Tara”), Gabriel Byrne (“In Treatment”, “I soliti sospetti”), Alex Wolff (“Jumanji: benvenuti nella giungla”), Milly Shapiro (“Matilda the Musical”) e la vincitrice di un Emmy Award Ann Dowd (“The Handmaid’s Tale”).“Hereditary” è basato su una serie di short film, acclamati dalla critica, aventi come tema i traumi familiari e racconta la terrificante lotta di una famiglia americana contro le forze malvagie che cercano di colonizzare la sua linea di sangue. Liberamente ispirato alle esperienze tragiche vissute dagli Aster, con una serie di disgrazie che tanto somigliano a una maledizione, l’opera trasforma i drammi domestici e familiari in un horror operistico che richiama alla mente i classici degli anni ’60 e ’70.

I due piccoli grandi supereroi Marvel arrivano in Italia per incontrare il pubblico della 48esima edizione del Giffoni Film Festival: Ant-Man and the Wasp è tra le più acclamate anteprime dedicate a jurors e giffoners. Un appuntamento imperdibile per gli amanti della saga che, venerdì 20 luglio, potranno assistere alla proiezione presentata direttamente dagli attesissimi protagonisti Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man) ed Evangeline Lilly (Hope van Dyne/Wasp). Un evento inaugurale fortemente voluto: nel 2015, infatti, il primo capitolo del cinecomic era stato proposto in anteprima ai giurati, riscuotendo tantissimi applausi e consensi. Ora ci si appresta a replicare lo stesso calore che, tre anni fa, aveva accolto l’inizio di questa avventura cinematografica. Ant-Man and The Wasp – in uscita in Italia il prossimo 14 agosto, distribuito da The Walt Disney Company Italia – è diretto, come per il primo episodio, da Peyton Reed, prodotto da Kevin Feige, mentre Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Stephen Broussard, Charles Newirth e Stan Lee, storico disegnatore, scrittore ed editore della Marvel, ne sono i produttori esecutivi. Dopo Ant-Man, infatti, il regista torna per dirigere questo nuovo film pieno di azione e avventura targato Marvel Studios, a partire da una sceneggiatura scritta da Chris McKenna & Erik Sommers, Andrew Barrer & Gabriel Ferrari, e Paul Rudd. Il film vanta nel cast anche Michael Peña e il premio Oscar Michael Douglas, che riprendono i ruoli interpretati per la prima volta nel grande successo del 2015. Il cinecomic vede il ritorno anche di Bobby Cannavale, Judy Greer, Abby Ryder Fortson, Tip T.I. Harris e David Dastmalchian. A loro si uniscono i candidati all’Oscar Michelle Pfeiffer e Laurence Fishburne, insieme con Hannah John-Kamen, Walton Goggins e Randall Park. Dopo gli eventi raccontati in Captain America: Civil War, Scott Lang deve affrontare le conseguenze delle proprie scelte sia come supereroe sia come padre. Mentre è impegnato a gestire la sua vita familiare e le sue responsabilità come Ant-Man, si vede assegnare una nuova e urgente missione da Hope van Dyne e dal Dr. Hank Pym. Scott dovrà indossare ancora una volta la sua tuta e imparare a combattere al fianco di Wasp, mentre la squadra cercherà di far luce sui segreti del proprio passato.

“GLI INCREDIBILI 2”: IL 21 LUGLIO LA NUOVA AVVENTURA DELLA CELEBRE SUPER FAMIGLIA FIRMATA DISNEY•PIXAR 

Il 19 settembre torna nelle sale italiane l’amata super famiglia Disney•Pixar nel nuovo lungometraggio d’animazione Gli Incredibili 2. Il film d’animazione sarà tra i protagonisti del Festival con una proiezione speciale in lingua originale prevista sabato 21 luglio. La saga è firmata da Brad Bird, regista e sceneggiatore anche del precedente capitolo premiato con l’Oscar® Gli Incredibili – Una “Normale” Famiglia di Supereroi. Helen Parr viene scelta per condurre una campagna a favore del ritorno dei supereroi, mentre suo marito Bob deve gestire le imprese quotidiane di una vita “normale” a casa con Violetta, Flash e il piccolo Jack-Jack… i cui poteri stanno per essere scoperti. La loro missione viene messa a repentaglio quando un nuovo nemico escogita un piano geniale e pericoloso che minaccia di distruggere ogni cosa. Ma i Parr non rifiutano mai una sfida, specialmente quando hanno Siberius al loro fianco. Ecco perché questa famiglia è così “incredibile”.

“PLOEY – YOU NEVER FLY ALONE”: IL 22 LUGLIO CON MINERVA PICTURES

Realizzata dallo studio d’animazione islandese GunHil, una filiale della Sagafilm, e dallo studio d’animazione 3D belga Cyborn, “Ploey – You Never Fly Alone” è pronto a conquistare i più piccoli giurati del Festival con un imperdibile appuntamento previsto per domenica 22 luglio. Si tratta del primo lungometraggio animato della GunHil sin dalla sua fondazione, nel 2012, per opera di Gunnar Karlsson e Hilmar Sigurdsson. In Italia è distribuito da Minerva Pictures Group. Il film è diretto da Árni Ólafur Ásgeirsson e co-diretto da Gunnar Karlsson e Ives Agemans. Ogni anno innumerevoli uccelli migratori tornano nel loro paese dopo aver viaggiato sul mare per migliaia di chilometri. Tra di loro c’è uno stormo di pivieri guidati da Papà. Quest’anno mamma e Papà hanno avuto un pulcino curioso e pieno di energia che hanno chiamato Ploey. Un giorno, mentre i piccoli pivieri frequentano la scuola di volo, Shadow, un falco perennemente affamato, cattura Ploey. Papà attacca Shadow e, dopo un’epica battaglia, soccombe al falco. Ploey è traumatizzato e non crede più di poter volare. Arrivato il giorno della migrazione, cerca per l’ultima volta di trovare il coraggio di prendere il volo ma fallisce e viene catturato da un gatto che se lo porta a casa. Ploey riesce a fuggire ma mamma e Ploverina, la sua migliore amica, sono partite con gli altri pensando che il piccolo sia morto. Per sopravvivere, l’uccellino dovrà intraprendere il lungo viaggio verso la Paradise Valley.

“COME TI DIVENTO BELLA”: DOMENICA 22 LUGLIO CON LUCKY RED E UNIVERSAL PICTURES

Una monetina lanciata in una fontana può esaudire un desiderio? Per la protagonista di “Come ti divento bella” sembra proprio di sì… Il film, prodotto da Voltage Pictures e Wonderland Sound And Vision, diretto e co-prodotto da Abby Kohn e Marc Silverstein, sarà presentato in anteprima nazionale domenica 22 luglio ai giffoners e ai giurati e arriverà nelle sale italiane un mese dopo, il 22 agosto, distribuito da Lucky Red con Universal Pictures. Nel cast, oltre a star della moda come Emily Ratajkowski e Naomi Campbell, e a volti del grande cinema e della televisione come Laure Hutton (la Michelle Stratton di “American Gigolo”) e Busy Phillips, anche la quattro volte candidata al Premio Oscar Michelle Williams. Da sempre introversa e insicura del proprio aspetto fisico, Renée Bennett (interpretata da Amy Schumer, già nota per “Un disastro di ragazza”) si risveglia dopo una caduta convinta di essere sexy, spiritosa e irresistibile.  Per magia la sua vita cambia completamente e si trasforma in quella che aveva sempre sognato: una donna sicura di sé e di grande successo a New York. Ma cosa accadrà quando si renderà conto che il suo aspetto fisico in realtà non è mai cambiato?

“L’APE MAIA – LE OLIMPIADI DI MIELE”: LUNEDÌ 23 LUGLIO L’ANTEPRIMA ITALIANA DI KOCH MEDIA

Drizzate le antenne: l’amica dei più piccoli sta per arrivare, volando nel cielo della 48esima edizione del Giffoni Film Festival. Lunedì 23 luglio sarà la volta dell’anteprima italiana de “L’Ape Maia – Le olimpiadi di miele”. Nelle sale italiane l’opera d’animazione arriverà il 18 ottobre 2018, distribuita da Koch Media. Realizzato interamente in computer grafica come la serie tv di grande successo, il film è diretto da Noel Cleary (Billy il koala), Sergio Delfino (già animatore per The LEGO Movie) e Alexs Stadermann, (Bambi II, Tarzan II e supervisore de Il Re Leone 3). Dietro le animazioni dei personaggi ci sono la produzione tedesca di Studio 100 Media (sue le animazioni di Vicky il Vichingo e Mia and me) e quella australiana di Studio B Animation, con oltre 216mila disegni a comporre l’opera. Dopo aver conquistato intere generazioni di bambini fin dal lontano 1980, anno in cui la prima serie TV arrivò in Italia, l’Ape Maia torna sul piccolo schermo con una nuova serie TV (su Nickjr. e Rai Yoyo) e sul grande schermo con un lungometraggio ricco di novità e con una rinnovata veste grafica. Dal 18 ottobre, infatti, grandi e piccini potranno divertirsi al cinema con L’Ape Maia – Le olimpiadi di miele, la nuova avventura di Maia e dei suoi buffi amici di sempre insieme a nuovi personaggi con cui si cimenterà in una sfida all’ultimo colpo di polline che le insegnerà il vero significato del lavoro di squadra.

“RESTA CON ME” (Adrift): IL 23 LUGLIO SAM CLAFLIN PRESENTERÀ L’ANTEPRIMA ITALIANA DI O1 DISTRIBUTION E LEONE FILM GROUP

Ha saputo guadagnarsi in pochissimi minuti l’affetto di giurati e giffoners, ora è pronto a ritornare replicando e raddoppiando il calore e l’affetto donato nel 2016: lunedì 23 luglio, Sam Claflin accompagnerà a Giffoni l’anteprima nazionale del suo ultimo film “Resta con me”. Un’avventurosa storia d’amore e sopravvivenza prodotta da Huayi Brothers Pictures, STX Films, RVK Studios e Ingenious, un’esclusiva per l’Italia Leone Film Group, distribuita da 01 Distribution. Il film, per la regia di Baltasar Kormákur, vanta due protagonisti apprezzatissimi dal pubblico: insieme a Claflin, infatti, c’è Shailene Woodley, conosciuta per “Colpa delle Stelle”, “Divergent”, oltre che per la serie HBO “Big Little Lies” con Nicole Kidman e Zoë Kravitz. Il film, che uscirà nelle sale italiane il prossimo 29 agosto, è ispirato a una storia realmente accaduta nel 1983, quando Tami Oldham e il suo fidanzato Richard Sharp partirono a bordo di una barca a vela da Tahiti per raggiungere San Diego, più di quattromila miglia di oceano.

“BEAUTY“: IL MUSICAL DI NICOLA ABBATANGELO IL 23 LUGLIO IN ESCLUSIVA PER I GIFFONERS

Beauty è un musical ambientato in una Londra fantastica di fine ottocento. Il cortometraggio porta la firma del regista italiano Nicola Abbatangelo e sarà presentato in anteprima mondiale al Giffoni 2018, lunedì 23 luglio, prodotto da Moolmore Films. In un mondo grigio, Henry creò i colori. Riuscì a intrappolarli in delle piccole sfere di vetro per donarli a sua moglie malata, ma non riuscì a salvarla. Da quel giorno ha cominciato a produrre globi colorati senza sosta, coinvolgendo i suoi quattro figli maschi ma rifiutandosi di condividere con il resto del mondo quell’incredibile magia e litigando per questo con il suo ultimogenito, Stick. Vent’anni dopo, il ragazzo torna a casa perché suo padre sta morendo. L’unica speranza sembra riposta in un apparecchio medico molto costoso, ma soltanto liberando il colore dalla prigionia Stick ed Henry riusciranno a riconciliarsi e riempire di bellezza la vita di tutti.

“DARKEST MINDS”: L’ATTESA ANTEPRIMA 20TH CENTURY FOX IN PROGRAMMA IL 24 LUGLIO

Tra le anteprime più attese della 48esima edizione c’è anche “The Darkest Minds”, diretto da Jennifer Yuh, con Amandla Stenberg e Harris Dickinson, in programma martedì 24 luglio. Basato sulla serie di libri di Alexandra Bracken, Darkest Minds segue la storia della sedicenne Ruby, interpretata da Amandla Stenberg (Hunger Games). Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in un duro campo di riabilitazione. È proprio Ruby che sceglie di radunare i suoi compagni e scappare dal campo, ma arriva il momento in cui fuggire non è più sufficiente: i ragazzi dovranno resistere e combattere contro gli adulti che li hanno traditi. Il film arriverà in Italia il prossimo 14 agosto, distribuito da 20th Century Fox.

CON UNIVERSAL PICTURES INTERNATIONAL ITALY IL 25 LUGLIO È LA VOLTA DI “MAMMA MIA! CI RISIAMO”: IN SALA IL PROTAGONISTA JEREMY IRVINE

A dieci anni da “Mamma Mia!”, che ha incassato oltre 600 milioni di dollari in tutto il mondo, è il momento di ritornare a cantare, ballare, ridere e amare, e questa volta con “Mamma Mia! Ci risiamo”. Il 25 luglio, infatti, Jeremy Irvine – che interpreta il ruolo di Sam – presenterà il film in anteprima per i giurati e giffoners. Prodotto da Legendary Entertainment e Universal e distribuito in Italia da Universal Pictures International Italy, il film arriverà nei cinema il prossimo 6 settembre. Lo scenario è nuovamente quello dell’isola greca di Kalokairi, le canzoni nuovamente quelle degli ABBA, e il cast è quello originale affiancato, questa volta, da nuovi membri: Lily James, già vista in “L’Ora Più Buia”, “Cenerentola”, “Baby Driver – Il genio della fuga”, che interpreta il ruolo di Donna da giovane, e Jeremy Irvine (“War horse”, “L’angelo della morte”) nei panni del giovane Sam. Accanto a loro l’attrice premio Oscar Meryl Streep nella parte di Donna, Julie Walters in quella di Rosie, e Christine Baranski in quella di Tanya. Amanda Seyfried e Dominic Cooper interpretano nuovamente Sophie e Sky, mentre Pierce Brosnan, Stellan Skarsgård e il premio Oscar Colin Firth tornano in scena insieme vestendo i ruoli dei tre possibili padri di Sophie: Sam, Bill e Harry.

IL 25 LUGLIO È TEMPO DI SVELARE I SEGRETI NASCOSTI IN UN PC CON L’ANTEPRIMA DI “SEARCHING”: A PRESENTARE L’EVENTO SARÀ SALVATORE ARANZULLA E OSCAR COSULICH

Ad arricchire il lungo calendario di attesissime anteprime c’è anche “Searching” di Aneesh Chaganty, in programma mercoledì 25 luglio. A presentare la speciale preview ai masterclassers sarà Salvatore Aranzulla, il fondatore del sito Aranzulla.it, uno dei 30 più visitati d’Italia, nel quale risponde a migliaia di dubbi di tipo informatico e Oscar Cosulich, firma de L’Espresso e Il Mattino e grande esperto di animazione e fumetti. Quando la figlia sedicenne di David Kim scompare, viene aperta un’indagine locale e assegnato al caso un detective. Ma 37 ore dopo David decide di guardare in un luogo dove ancora nessuno aveva pensato di cercare, dove tutti i segreti vengono conservati: il computer della figlia. In un thriller iper-moderno, raccontato attraverso i dispositivi tecnologici che usiamo ogni giorno per comunicare, David deve rintracciare tutti i movimenti di sua figlia prima che scompaia per sempre. Il film è prodotto da Bazelevs Entertainment e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia.

“TEEN TITANS GO! IL FILM”: IL 26 LUGLIO LA SQUADRA DI SUPEREROI ADOLESCENTI IN ANTEPRIMA PER I GIURATI CON WARNER BROS. PICTURES

Partirà dal #Giffoni2018 l’avventura cinematografica di “Teen Titans GO! Il Film”, la squadra di adolescenti supereroi protagonista della serie animata firmata Dc Comics e Warner Bros. Giovedì 26 luglio a giurati e giffoners sarà dedicata l’anteprima del film d’animazione, fresco e irriverente, che nelle sale italiane arriverà il prossimo 6 settembre, distribuito a livello internazionale da Warner Bros. Pictures. Il lungometraggio riprende in chiave parodistica le quattro stagioni dell’acclamata serie andata in onda, a partire dal 2013, su Cartoon Network e Boing. Ora arriva nelle sale con una nuova avventura che inizia proprio con Robin, il leader del gruppo, intenzionato a trasformare i suoi amici in protagonisti di un film tutto loro, come ogni supereroe che si rispetti. Devono solo trovare il modo di farsi notare dal miglior regista di Hollywood: con alcune idee stravaganti e una canzone nel cuore, i Teen Titans si dirigono verso Tinsel Town, certi di riuscire a realizzare il loro sogno. Ma quando il gruppo viene ingannato da un Super-Cattivo e dal suo diabolico piano per conquistare la Terra, le cose si mettono male, la loro amicizia e il loro spirito di combattimento vengono meno, il loro stesso destino è messo in gioco. Il film è diretto da Peter Rida Michail e Aaron Horvath, da una sceneggiatura di Michael Jelenic e Horvath, basato sui personaggi della DC. Horvath, Jelenic, Peggy Regan, Michail e Arnett sono i produttori, con Sam Register produttore esecutivo. Le musiche sono di Jared Faber.

HOTEL TRANSYLVANIA 3: UNA VACANZA MOSTRUOSA – I MOSTRI PIÙ AMATI TORNANO AL #GIFFONI2018 CON SONY PICTURES ANIMATION E WARNER BROS. ENTERTAINMENT ITALIA

Anche i mostri nel loro piccolo si stressano e hanno bisogno di una vacanza, meglio ancora se il viaggio prevede una tappa speciale al Festival. Venerdì 27 luglio a sorprendere e divertire jurors e giffoners sarà l’anteprima nazionale di Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa, il nuovo capitolo della monster comedy prodotto da Sony Pictures Animation e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Un ritorno caro al pubblico di Giffoni che, già nel 2015, aveva accolto con entusiasmo e calore il teaser preview del secondo film della saga. Questa volta gli irresistibili mostri, già protagonisti dei passati episodi di Hotel Transylvania, tornano al completo pronti a trasportarci in una nuova esilarante avventura. Nel nuovo film Dracula decide di concedersi una crociera con la famiglia e prendersi finalmente una pausa estiva. Il resto del gruppo si unisce a loro e, a bordo della crociera, i mostri si divertono moltissimo e partecipano a tutte le attività e le attrazioni: dalla pallavolo per mostri e i colossali buffet, alle insolite escursioni. Ma la vacanza da sogno si trasforma in incubo quando Mavis scopre che Drac si è innamorato di Ericka, misterioso capitano della nave con un pericoloso segreto che potrebbe distruggere la razza dei mostri. Hotel Transylvania 3: Una vacanza mostruosa vede il ritorno alla regia dell’animatore Genndy Tartakovsky, che ne firma anche la sceneggiatura insieme a Michael McCullers. Le voci italiane sono affidate a Claudio Bisio per il simpaticissimo Dracula e a Cristiana Capotondi per la dolce Mavis. Nelle sale italiane il film arriverà il prossimo 22 agosto.