Gianni Morandi attore nella nuova fiction di Canale5 “L’isola di Pietro”

Dal 24 settembre in prima serata su Canale 5 al via “L’isola di Pietro”, la fiction in sei puntate, che segna, dopo 17 anni, il grande ritorno di Gianni Morandi alla lunga serialità.

In un progetto coprodotto da RTI e dalla Lux Vide di Matilde e Luca Bernabei, Morandi veste i panni di un pediatra affabile e protettivo.

Carloforte è un posto magico, in Sardegna, incastonato in un mare limpidissimo e profondo. Un luogo piccolo, dove tutti si conoscono, si amano e si aiutano. Carloforte è “l’isola di Pietro”, un pediatra che è il punto di riferimento di una piccola comunità in cui tutto sembra immobile.

La storia inizia all’alba di un giorno qualunque. Pietro (Gianni Morandi), con il suo cane Mirto, corre, come al solito, sulla spiaggia, quando un rumore richiama la sua attenzione: un’esplosione alla Vecchia Tonnara dove si sta svolgendo una festa organizzata dagli studenti dell’ultimo anno del liceo. Pietro si lancia nel luogo in fiamme, cercando di soccorrere quanti più ragazzi possibili, fino a quando non rimane ferito anche lui.

Intanto a Milano, Elena (Chiara Baschetti), la figlia trentenne di Pietro, vicecommissario di polizia, sta organizzando il suo trasferimento a Londra con il compagno, il cinquantenne Giovanni (Cesare Bocci), noto criminologo forense. Mentre i due sono intenti ad ultimare gli scatoloni, Elena riceva una telefonata: è Ines (Cecilia Dazzi), la preside del Liceo di Carloforte ed amica di famiglia, che la informa di quanto successo a Pietro.

La ragazza, in ansia per il padre, si precipita a Carloforte dopo quindici anni di assenza. Elena, infatti, era andata via dall’isola subito dopo la morte della madre e non ci era più tornata. Il padre andava, di tanto in tanto, a trovarla a casa della zia a Milano, sopportando di veder crescere a distanza quella figlia tanto amata, rimproverandosi di non essere riuscito a trattenerla.

Elena, accertatasi che il padre sta bene, vorrebbe lasciare immediatamente l’isola, ma un evento imprevisto la spinge a trattenersi e a partecipare alle indagini sull’incendio alla Tonnara. Alessandro(Michele Rosiello) – vicecommissario incaricato delle indagini, trentenne ironico e scanzonato, il primo amore di Elena, che lei aveva lasciato senza spiegazioni quindici anni prima – scopre che l’incendio è doloso e che potrebbe esservi coinvolta Caterina (Alma Noce), una ragazzina di quindici anni, figlia di Enrico (Ninni Bruschetta) e Grazia (Clotilde Sabatino), la direttrice sanitaria dell’ospedale, cara amica di Pietro e della sua defunta moglie.

Caterina è fuggita di casa ed Elena decide di rimanere sull’isola per ritrovarla.

Aiutata da Pietro, rintraccia la piccola fuggiasca a Cagliari e riesce a riportarla a casa. Caterina confida ad Elena un segreto che cambierà per sempre la sua vita ed Elena decide di dare ospitalità alla ragazza, che non si sente ancora pronta a tornare a casa e a rivelare tutto ai genitori. La presenza di Caterina smuove in Elena drammatici ricordi e la spinge a rivelare al padre la verità sul motivo per cui ha abbandonato, tanti anni prima, l’isola di Carloforte.