Fiorella Mannoia ritorna in tv con il nuovo show “La versione di Fiorella”

Roma, 25 ottobre 2021. Da questa sera, lunedì 25 ottobre, in seconda serata su Rai3, Fiorella Mannoia sarà protagonista – ogni lunedì, giovedì e venerdì – del nuovo programma “La versione di Fiorella”.

Il programma prende spunto dall’Almanacco del Giorno dopo (lo storico programma di Rai1 andato in onda tra metà anni ’70 e metà anni ’90) per darne una nuova versione, dove si racconteranno – nel giorno della messa in onda – eventi accaduti nello stesso giorno in altri anni e in qualsiasi parte del mondo, si festeggeranno compleanni, eventi e ricorrenze.

Sarà un programma ogni volta diverso, scandito dalla presenza di ospiti che interverranno nel racconto portando la loro testimonianza diretta o indiretta dei fatti del giorno.

La musica sarà, naturalmente, insieme ai filmati di repertorio uno degli elementi del racconto.

Ne La versione di Fiorella le cose a volte si ribalteranno e così gli ospiti si troveranno ad avere ruoli insoliti: ritroveremo attori che si divertiranno a cantare e suonare e cantanti che diventeranno interpreti di storie.

Ospiti della prima puntata, questa sera, saranno Sigfrido Ranucci, Caparezza, e lo chef Gennaro Esposito.

Protagonisti della seconda puntata, in onda giovedì 28 ottobre, Willie Peyote e Zerocalcare mentre a chiudere la settimana, venerdì 29 ottobre ci saranno Fulminacci e Claudio Santamaria.

Oltre alla sua band, ad accompagnare Fiorella in questa avventura ci saranno l’autore e comico televisivo Stefano Rapone e la filosofa e scrittrice Ilaria Gaspari.

La regia del programma è affidata a Flavia Unfer mentre il team autorale è composto dalla stessa Fiorella MannoiaGiovanna Salvatori, Massimo Martelli, Pietro Galeotti, Antonio Pascale, Simone Di Rosa, e Carlo Di Francesco che ne cura anche la direzione musicale.

La versione di Fiorella” è una produzione Rai3 e Friends&Partners.

Articolo precedenteGianluca Vacchi, l’imprenditore italiano da milioni di like sui social, investe nel food e rilancia la moda del kebab con la nuova catena “Kebhouze”
Articolo successivoIntervista – Mario Venuti: «Con la scomparsa di Franco Battiato ho perso un amico ed un punto di riferimento. Ho imparato da lui a non seguire le mode»
Musica,Cinema,Letteratura,Arte,Luoghi,TV,Interviste esclusive e tanto altro ancora. Domanipress.it