Erica Mou abbraccia un orso polare nel video di “Roma era vuota”

Esce oggi il singolo e video di “ROMA ERA VUOTA”, nuovo estratto da “Bandiera sulla luna”, l’ultimo disco di inediti di ERICA MOU, uscito a dicembre 2017 per l’etichetta milanese Godzillamarket, con distribuzione Artist First.
 
 “Com’è che c’era posto pure per le favole, Roma era tutta candida, tutta pulita e lucida”.
Così cantava Mia Martini ne La nevicata del ’56. E’ vero. A Roma quando nevica, anche oggi a più di 60 anni di distanza, c’è ancora spazio per un sogno in cui una ragazza e il suo compagno (sotto forma onirica di orso polare) rivivono la nascita e la fine del loro amore nel tempo vertiginoso di un battito di palpebre, della neve che si scioglie, in una città da cartolina, semideserta, pronta a farsi leggera, a concedersi lentezza.

Erica Mou è stata ospite sulle pagine di Domanipress

Leggi l’intervista esclusiva

 Il videoclip di “Roma era vuota”, girato con il prezioso sostegno di Greenpeace che da anni porta avanti una campagna contro l’estinzione dell’orso polare, sottolinea, partendo dal cambiamento di un rapporto personale, il cambiamento più ampio che riguarda l’ambiente, il clima, il conflitto fra la città e la natura.
 
Paolo Briguglia (attore e regista: I cento passi, El alamein, La terra, Basilicata coast to coast, Il cacciatore…) ha saputo esaltare la canzone di Erica Mou con un videoclip poetico ed emozionante, un piccolo velocissimo film sospeso fra il sogno e il ricordo, reso possibile dalla fotografia di Giuseppe Pignone che alterna sequenze di ruvido e solare vhs ad immagini iconiche della capitale completamente trasfigurate nei colori.