Ecco perchè la Raffa nazionale resterà per sempre nei nostri cuori

Conduttrice, cantante, ballerina, attrice, autrice, Raffaella Carrà ha rivoluzionato il modo stesso di intendere la televisione. Mentre giunge unanime la commozione di tutti coloro che l’hanno seguita e amata in Italia e nel mondo, la Rai è in prima fila nel rendere omaggio a un talento poliedrico che ha unito professionalità, sensualità e l’allegria contagiosa di una risata indimenticabile almeno quanto il suo caschetto biondo.
Su Rai1 la serata sarà tutta per Raffaella a partire dalle 20.30 con uno speciale “Techetechetè – Tutti pazzi per Raffaella” cui seguirà, alle 21.30, la primissima puntata di “Carramba che sorpresa”, messa in onda il 12 dicembre del 1995 e destinata a lanciare il perfetto incastro tra varietà, talkshow e real tv. In terza serata, all’1.25 dopo l’informazione di RaiNews24, andrà in onda “Testimoni e Protagonisti: Raffaella Carrà (in ricordo)”.
Su Rai2 sarà Tg2 Post a riservare tutto lo spazio, a partire dalle 21, per ripercorrere le fasi della strepitosa carriera della Raffa nazionale attraverso anche testimonianze di chi l’ha conosciuta.

Su Rai3 “Blob” alle 20 sarà interamente dedicato alla grande artista. A seguire, alle 23.55 in seconda serata, verrà riproposta la puntata di “A raccontare comincia tu” con Luciana Littizzetto che, nel 2019, segnò l’ultima conduzione di Raffaella Carrà.
RaiNews24, dopo aver dato la notizia, tra i primi, ha ricordato Raffaella Carrà attraverso le testimonianze di amici e colleghi, da Renzo Arbore al giornalista e scrittore Ernesto Assante, riproponendo anche le immagini della sua straordinaria carriera.
Grande spazio sarà riservato all’interno di tutte le edizioni dei telegiornali e dei giornali radio. Massimo impegno dalla TGR. La redazione Umbria ricorderà la partecipazione di Raffaella Carrà allo spettacolo Anteprima Umbria Fiction trasmesso in diretta su Rai2 il 6 marzo del 1992. La Tgr Emilia Romagna ne celebrerà le origini romagnole. La redazione di Napoli trasmetterà il video della Carrambata del ’98 con il ritorno a sorpresa in Italia di Maradona.

La Tgr Piemonte riproporrà la partecipazione di Raffaella nelle ultime produzioni realizzate a Torino. La Tgr Toscana curerà un servizio sul “buen ritiro” all’Argentario dove passava le sue vacanze, mentre la redazione del Friuli Venezia Giulia trasmetterà il brano “Tanti auguri” che cita Trieste. La redazione di Bari, infine, ricorderà Raffaella Carrà con una sua presenza a San Giovanni Rotondo. Ampio spazio sarà dedicato anche dal Tg3 Linea Notte, stasera alle 24.05. La copertura informativa proseguirà domani, martedì 6 luglio, con l’impegno delle principali testate. Tg2 Italia Estate ricorderà, alle 10.10, la figura della regina della televisione italiana e proseguirà nelle sedi regionali, l’omaggio attraverso immagini e testimonianze perché Raffaella Carrà apparteneva a tutta Italia.
Su Rai Storia (canale 54) l’omaggio a Raffaella Carrà di Rai Cultura offrirà la puntata di “Ieri e oggi” del 18 maggio 1976, in onda martedì 6 luglio alle 12. Nella puntata, Raffaella Carrà è ospite di Mike Bongiorno insieme a Paolo Villaggio. La showgirl bolognese, all’epoca all’apice del successo, ripercorre la propria carriera attraverso una puntata di “Ieri e oggi” del 1967, uno spezzone della commedia musicale “Scaramouche” del 1965, un brano da “Canzonissima” 1974 e, infine lo storico “Tuca Tuca” con Alberto Sordi nella “Canzonissima” 1971/72.

L’omaggio a Raffaella Carrà si completerà con una puntata di “Buonasera Raffaella”, il programma da lei condotto nel 1985 su Rai1, in onda martedì 6 luglio alle 17 su Rai Storia.
Sempre domani, martedì 6 luglio, rivedremo Raffaella Carrà su Rai Movie (canale 24) nel film di Mario Monicelli “I compagni”, in onda alle 14 e su Rai Premium (canale 25) nella fiction “Mamma per caso”, in onda alle 15.10.

Molti sono stati gli spazi in tutte le trasmissioni del pomeriggio di Rai Radio1 per ricordare Raffaella Carrà, a partire da “In Vivavoce”, in onda dalle 15 alle 17, con Daniela Mecenate e Claudio De Tommasi, in cui è stata data la notizia della scomparsa dell’artista. “Italia sotto inchiesta” con Emanuela Falcetti alle 17.30 ha ospitato Alberto Matano, conduttore della Vita in diretta e Carlo Conti, a seguire anche “Zapping” dalle 18.30 con Giancarlo Loquenzi.

Sempre su Radio1, domani martedì 6 luglio ne parlerà “Moka” con Giovanni Acquarulo, alle 6 del mattino; “Radio anch’io” alle 7.30 con Sara Piselli manderà in onda le testimonianze di Peppino Ortoleva, insegnante di Storia e Teoria dei media all’Università di Torino e Alessandra Comazzi, giornalista e critica televisiva; “Radio1 in campo” dalle 9.30 con Claudio Vigolo e Lele Sacchi, ripercorrerà la lunghissima carriera dell’artista e soubrette.
Su Radio2, “Ti Sento” il programma di Pierluigi Diaco, in onda stasera alle 20, diventerà “Ti sento\forte forte forte,” per celebrare insieme agli ascoltatori, in diretta, Raffaella Carrà, con una programmazione musicale interamente dedicata, i contributi sonori dalle Teche Rai e un’intervista inedita rilasciata dalla Carrà a Diaco qualche tempo fa.

“Hollywood Party” su Radio3, stasera alle 19, ha ripercorso il rapporto tra Raffaella e il cinema, i suoi ruoli da attrice: da “La lunga notte del ’43” di Florestano Vancini, fino alle apparizioni più recenti. Con un occhio alle canzoni che hanno fatto la storia dello spettacolo, una su tutte, “A far l’amore comincia tu” ne “La grande bellezza” del regista Paolo Sorrentino.
Radio Techeté ricorderà l’artista scomparsa con due documenti sonori, che andranno in onda martedì 6 luglio alle 11 e alle 15. Il primo è un montaggio di alcune sue partecipazioni a “Gran Varietà”, show della domenica di cui è stata ospite fissa e anche presentatrice. Sarà possibile ascoltarla da sola, con Cochi e Renato e intenta a duettare con Johnny Dorelli. Il secondo documento invece è tratto dal programma notturno, a cura di Gianni Bisiach, “La Telefonata”. Un’intervista del 1984 in cui Raffaella mostra tutta la sua autorevolezza e la grinta di donna e di grande professionista del mondo dello spettacolo.

Rai RadioLive, domani martedì 6 luglio, alle 11 e in replica alle 18, manderà in onda lo speciale “Ma che Carrà, maestro”, programma realizzato da Maria Cristina Zoppa. Lo speciale si ascolta al link www.radiolive.rai.it, e su RaiPlay Radio e sui device digitali.
Per ricordare la grande artista Isoradio trasmetterà a cadenza oraria un disco di Raffaella Carrà e le dedicherà uno Speciale a cura di Elena Carbonari in onda stanotte a partire da mezzanotte circa.
Radio Tutta Italiana martedì 6 luglio alle 8 e alle 17 in “Tutta Italiana Magazine” metterà in onda uno Speciale dedicato alla Carrà, con musica e estratti significativi delle ultime interviste rilasciate in programmi Rai.

Rai Digital mette a disposizione sulla piattaforma RaiPlay alcuni tra i più importanti programmi realizzati dalla RAI di cui Raffaella Carrà è stata assoluta protagonista: da “Canzonissima” a “Milleluci”, da “Ma che sera” a “Carramba che sorpresa” per finire con “A raccontare comincia tu”. Un lungo ed emozionante viaggio in cui Raffaella Carrà ha fatto la storia della nostra televisione con entusiasmo e leggerezza.
Sempre su RaiPlay è disponibile anche la playlist “Ciao Raffaella” con le sue più recenti interviste televisive e una collezione di momenti cult come il Tuca Tuca con Alberto Sordi o la versione di “Prisencolinensinainciusol” cantata con Adriano Celentano a Milleluci. Inoltre, alcuni dei film più significativi nella carriera cinematografica di Raffaella Carrà: “La lunga notte del ’43”, “La furia dei Barbari”, “L’ombra di Zorro” e “Il terrorista”, oltre alla fiction “Mamma per caso” realizzata nel 1997.

Articolo precedenteMTV celebra il ricordo di Amy Winehouse con un documentario tributo, profondamente personale e sincero
Articolo successivoIntervista – Random: «Ho costruito la mia carriera musicale su TikTok. La musica mi ha fatto dimenticare i problemi trasformandoli in opportunità»
Musica,Cinema,Letteratura,Arte,Luoghi,TV,Interviste esclusive e tanto altro ancora. Domanipress.it