“Di che colore siamo oggi?”: breve guida di stile per outfit a prova di quarantena

Dopo un 2020 in cui il 90% dei discorsi a cui abbiamo assistito o che abbiamo fatto contenevano almeno una tra le parole pandemia, quarantena e lockdown è bastato poco più di un mese per capire quale sarà il vero “tormentone” di questo 2021: “Di che colore siamo oggi?”

Questa volta non è sicuramente il colore della pelle a creare differenziazione, ma piuttosto il colore associato a ciascuna regione che limita in maniera maggiore o minore ciò che ci viene concesso o meno.

È triste ammetterlo ma questo continuo passaggio da reclusioni totali dentro casa a libertà parziali ha fatto sì che anche noi amanti della moda iniziassimo a trascurare sempre di più il nostro look. Senza neanche accorgercene abbiamo notevolmente ridotto le sessioni di shopping. Tra smart working e uscite limitate le occasioni per poter curare maggiormente il nostro outfit sono veramente rare. Siate onesti, quante volte  vi capita di passare dal pigiama alla vecchia tuta rovinata che utilizzate per stare casa senza che vi sfiori minimamente il pensiero di infilarvi un paio di jeans? L’unico modo per abbattere la pigrizia mentale che si sta impossessando di noi è sfruttare al meglio ogni occasione possibile in cui possiamo dare sfoggio del nostro charme e soprattutto adeguare la moda alle nostre necessità.

I coordinati in maglia sono sicuramente una delle tendenze che fa più al caso nostro. Ne esistono di varie tipologie e colori, dal classico camel a tinte più particolari come il verde salvia. Generalmente sono composti da un pantalone a palazzo e da una maxi maglia a collo alto o un cardigan oversize. Sono l’alternativa glamour alla tuta comprata dalla mamma al mercato. Renderanno il vostro aspetto decisamente migliore senza rinunciare però alla comodità che ognuno di noi vuole quando trascorre il proprio tempo casa.

A chi è in zona gialla sono concessi pranzi al ristorante e aperitivi fino alle 18. Non incorrete in terribili cadute di stile. Farvi prendere dalla voglia di sfoggiare quel mini abito mai indossato vi farà apparire inadeguate e fuori luogo. Potete accantonare per un attimo le scarpe di tutti i giorni in favore di un bel tacco solo se sarete in grado di compensare con gli abiti che indosserete. Si al décolleté se abbinato ad un comodo jeans “mom fit” , un body minimal  tinta unita e uno chignon spettinato. Al contrario maxi blazer e gonna mini saranno concessi solo in pendant con una bella sneaker.

Per quanto riguarda i colori, ricordatevi che superato febbraio andremo incontro alla primavera. Se volete approfittare degli ultimi ribassi dei saldi per acquistare qualcosa di nuovo cercate di prediligere colori più “freschi”. Ad avere la meglio anche in questa stagione primavera – estate 2021 sono le tinte pastello: lilla glicine, rosa “pretty” e azzurro mare. Se invece preferite andare più sul neutro il greige e il bianco burro fanno al caso vostro. Infine per chi non ha paura di osare il giallo (giusto per rimanere in tema) in ogni sua possibile sfumatura: dal giallo sole al lime per non rischiare di passare inosservati.

Cristina Ciurleo