Coez: tecnologia motion capture e scenari da videogame per il nuovo videoclip “Aldo Ritmo”

Prodotto da LEBONSKI 360 e co-prodotto da REEF Studios con la regia di Andrea Folino, che ne ha curato anche la direzione artistica assieme a Alessandro Fele e Pietro Daood, il video vede Salmo muoversi e ballare senza sosta sullo sfondo di scenari metropolitani oltre che spaziali dove si trova ad essere l’unico personaggio di questo RITMO primordiale.

Frutto di un intero anno di lavoro, tutte le immagini girate sono state realizzate in full CGI con ambientazioni e protagonisti progettati grazie alla tecnologia 3D. La figura di SALMO è stata scansionata da zero per ricreare un avatar fotorealistico i cui movimenti sono stati registrati con l’ausilio della motion capture, tecnica utilizzata nelle grandi produzioni cinematografiche e nei videogiochi e che per la prima volta si presta ad un artista della scena musicale italiana.

In questo lavoro spettacolare viene reso perfettamente il testo e il significato di ALDO RITMO, che nell’album rappresenta il finale perfetto per lasciarsi andare, incontenibile e impossibile da ascoltare mantenendo il corpo fermo. In fondo, il claim parla da sé,  perché nella vita, “fra, ci vuole ritmo!”.

“Se penso di fuggire sono già alla guida

Ci sarà un posto dove l’uomo non è un parassita

Le mie paranoie bucano il soffitto

La paura in casa tipo subaffitto

Il cuore batte a tempo, forse l’ho capito

Nella vita basta avere solo un po’ di ritmo (Ah)”

Arrivato a tre anni di distanza da “Playlist” (sei dischi di platino), “FLOP” si è posizionato alla #1 nella Top 10 Global Album Debuts, la classifica dei dischi più ascoltati al mondo su Spotify nel weekend di uscita (1-3 ottobre), affiancato da “KUMITE” (disco di platino) alla #10 nella Top 10 Global Song Debuts. A questi risultati internazionali, si va ad aggiungere il debutto al primo posto per “FLOP” nella classifica FIMI degli album più venduti, rimasto saldo per tre settimane consecutive. “KUMITE” è alla numero #1 della classifica dei singoli da cinque settimane.

“FLOP” è un disco che si interroga su un tema importante quanto tabù, quello del fallimento, che con tutte le contraddizioni del caso ci rende umani. Salmo affronta la paura più grande di ogni artista, in un mondo dominato da materialismo e capitalismo, dove contano la ricerca della perfezione, della fama a tutti costi, in cui i parametri si misurano sui like, i numeri, gli averi più che gli esseri, e ci immerge nella profondità di una parola temuta, (dove si nasconde la vita). FLOP è una breccia che svela le apparenze, una sincope sonora, un invito a sbagliare in un mondo tanto perfetto quanto spesso ipocrita.

Un album che sposta continuamente l’equilibrio del pubblico, lo disorienta, conducendolo nelle stanze specchiate delle mille anime artistiche di Salmo, qui lasciate libere di esprimersi come mai prima d’ora. Un disco maturo, eccentrico, fuori dai canoni di genere; al flow inossidabile che da sempre continua a rivoluzione il rap italiano si uniscono e alternano aperture vocali, chitarre sfreccianti e innesti elettronici che portano chi lo ascolta su di un ottovolante sonoro senza soste. Così ricco di idee, così controcorrente, così fuori dagli schemi da essere – di per sé – un FLOP eccezionale. Ad accompagnare il rapper sardo in questo viaggio alle radici del fallimento, il meglio della scena rap degli ultimi vent’anni, Marracash (“La chiave”), Gué Pequeno (“YHWH”), Noyz Narcos (“Ghigliottina”), oltre alla voce eterea di Shari (“L’angelo caduto”), giovane promessa del panorama italiano.

L’attività live occupa da sempre un posto centrale nel percorso di SALMO, che trova sul palco la sua naturale e autentica dimensione, a contatto con il pubblico che è trasversale come il suo personaggio e la sua proposta musicale, contaminata e in continua evoluzione. Nella primavera 2022 porterà sui palchi dei principali palazzetti italiani tutta la carica esplosiva del FLOP TOUR, la tournée in 12 date organizzata e prodotta da Vivo Concerti. Tornerà poi a esibirsi nell’estate 2022, domenica 3 luglio allo Stadio Comunale di Bibione (VE) e mercoledì 6 luglio allo stadio San Siro di Milano, per un’attesissima data evento.

Eclettico, anticonformista, provocatorio, SALMO – con oltre 2,1 miliardi di streaming totali, 59 dischi di platino e 33 dischi d’oro – sfugge costantemente alle etichette e ancora una volta scardina i connotati della scena a suo modo, sia con la musica che con i testi, introducendo elementi sempre nuovi.

Articolo precedenteAlla scoperta del ginseng indiano, alleato prezioso del benessere
Articolo successivoWill Smith si racconta per la prima volta in un memoir straordinariamente coraggioso e onesto,
Musica,Cinema,Letteratura,Arte,Luoghi,TV,Interviste esclusive e tanto altro ancora. Domanipress.it