“The Teacher” al cinema un’insegnate fuori dal comune raccontata dal regista Jan Hřebejk

Arriva nelle sale italiane il film del regista Jan Hřebejk The Teacher che racconta la storia di Maria Drazděchová  un’insegnante molto particolare. Dall’aspetto solare e un po’ eccentrico, quando entra in classe, con le sue ampie gonne colorate e il tacchettio delle scarpe charleston, sembra, a prima vista, la professoressa più dolce e rassicurante che un alunno possa incontrare. Vedova di un alto ufficiale comunista, Maria rappresenta, a sua volta, il Partito nella scuola ed è considerata con riguardo dal comitato direttivo. All’inizio dell’anno scolastico, al momento di fare l’appello e conoscere i nuovi studenti, una domanda insolita sembra stonare, tuttavia, con il suo sorriso gentile e accogliente: a ogni singolo alunno, oltre a presentarsi di fronte alla classe, Maria Drazděchová chiede: “Che lavoro fanno i tuoi genitori?”. Più che avere a cuore il potenziale rendimento didattico degli alunni, l’insegnante sembra interessata ad approfittare di quanto, sia i genitori, sia gli stessi studenti, siano in grado di offrirle. Con i suoi modi suadenti e l’autorevolezza della propria posizione, la Drazděchová non ha difficoltà a ottenere ciò che desidera. Da un semplice taglio di capelli all’assistenza per la spesa, molti genitori si dimostrano disposti ad aiutarla, sapendo di ottenere in cambio suggerimenti per le interrogazioni e buoni voti per i propri figli. In fondo, “Che male c’è ad aiutare una donna sola che svolge con dedizione il proprio lavoro?”. Ma non sempre le richieste di Maria, talora originali e ardite, possono essere soddisfatte, come, ad esempio, quella fatta al padre di Danka, impiegato all’aeroporto e costretto, a causa dei brutti voti della figlia, a cercare d’inviare illecitamente una torta a Mosca per la sorella dell’insegnante. E la Drazděchová non tollera gli insuccessi: di fronte al fallimento dell’impresa reagisce con apparente comprensione, anche se, in realtà, non esita a sfogare il proprio disappunto sulla fragile Danka, eletta a vittima prediletta dei suoi soprusi assieme a qualsiasi compagno di classe che tenti di difenderla. Le tensioni continue con i malcapitati alunni e la drammatica escalation della situazione arrivano a conoscenza della Preside dell’istituto, posta così di fronte all’inevitabile scelta di convocare un’assemblea dei genitori per capire cosa stia veramente accadendo all’interno della classe. Anziché concentrarsi unicamente sul comportamento e le sorti dell’insegnante, il confronto fra i genitori finirà, tuttavia, per mettere a nudo le contraddizioni morali ed etiche di una società cresciuta tra giochi di potere e corruzioni quotidiane, in un dibattito amaro sul coraggio di far sentire la propria voce contro il conformismo dello status quo e della ricerca dell’interesse personale. Con The Teacher, il regista Jan Hřebejk s’ispira a una storia veramente accaduta, per raccontare – tra il grottesco e il reale – i dilemmi morali dell’animo umano nei confini sottilissimi tra debolezza ed egoismo, pietà e dignità, ricatto e fratellanza, attraverso i valori universali e imprescindibili dell’educazione e dell’insegnamento.

Il regista Jan Hřebejk è nato a Praga, dove ha frequentato le scuole superiori insieme al suo collaboratore cinematografico e sceneggiatore Petr Jarchovský. Lì ha studiato drammaturgia alla prestigiosa FAMU negli anni 1987-1991. Già durante gli studi si è distinto come regista di cortometraggi autoprodotti che hanno vinto premi in numerosi festival, così come il suo primo lungometraggio realizzato per la televisione ceca.
La sua carriera come regista riconosciuto e rispettato è decollata con il film musicale Big Beat(1993), ambientato negli anni ’50 e adattato da Petr Jarchovský da una novella di Petr Sabach.
A seguire, tra gli altri successi, si ricorda Cosy Dens, una commedia di grande popolarità che ritraeva la generazione degli anni ’60.
Il suo film successivo, Divided we fall, è la storia di una coppia che nascondeva un ricercatoebreo durante la seconda guerra mondiale. Il film è stato candidato all’Oscar come Miglior Film Straniero nel 2001.
Jan Hřebejk è uno dei più prolifici registi cechi e uno di quelli di maggior successo. Vincitore di premi importanti in numerosi festival internazionali, ha diretto lungometraggi, TV shows, video musicali e spot commerciali. Ucitelka/The Teacher è stato presentato in competizione ufficiale nel2016 al Festival di Karlovy Vary, dove ha ottenuto il Premio Miglior Attrice per la splendida interpretazione di Zuzana Mauréry.