Taormina Filmfest: seconda giornata tra masterclass e proiezioni cinematografiche in anteprima nazionale

Ancora proiezioni nazionali, “siciliane” ed internazionali al palazzo dei congressi di Taormina.

Novità di oggi la masterclass tenuta da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, autori di Salvo e Sicilian Ghost Story, che si è svolta alle 12.00 nelle sale del centro convegni. (entrambi presentati con successo alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes), durante la quale hanno parlato dei loro progetti e storia. La lezione di cinema è stata preceduta dalla proiezione di un classico della storia del cinema, l’unica regia dell’attore Charles Laughton: “La morte corre sul fiume”. Un capolavoro del 1955, scelto per la sua importanza dai due autori italiani per introdurre la loro presentazione.

Nel pomeriggio alle ore 16.00 Saro”, un delicato documentario autobiografico di Enrico Maria Artale, onorato al Torino Film Festival: un viaggio alla ricerca di un padre mai conosciuto, un percorso immaginifico attraverso la Sicilia tra conversazioni e paesaggi dell’anima, fino ad un incontro sfuggito, rifiutato e desiderato per venticinque anni. Un road movie interiore, intimo e universale.

Alle ore 18 un’altra prima assoluta dopo quelle di ieri, Totò e Vicè di Marco Battaglia e Umberto De Paola, un omaggio al famoso drammaturgo palermitano Franco Scaldati, da poco scomparso: interpretato da Enzo Vetrano e Stefano Randisi. Un progetto in cui il teatro diventa cinema. Un spostamento di scenario in cui Palermo appare una città di memorie apparse e dimenticate, di oblio e smarrimento.

Per quanto riguarda le anteprime italiane in programma, provengono entrambe da una selezione fatta all’ultimo Festival di Cannes.

La prima alle ore 20.30 Hikari (Radiance) di Naomi Kawase, tra le registe giapponesi più apprezzate di oggi; racconta l’incontro e la storia tra Misako, una ragazza che scrive i testi per le versioni dei film per non vedenti, e Nakamori, un ex fotografo che sta perdendo la vista.

La seconda “Ok Lucy” di Atsuko Hirayanagi, chiuderà la giornata del Festival. Il film sarà proiettato alle ore 22.45 Oh Lucy! racconta la storia di un’impiegata sola in piena crisi di mezza età che, dopo aver deciso di prendere delle lezioni d’inglese, scopre di essere in possesso di una doppia identità: il suo alter ego americano, “Lucy”, è una donna spregiudicata e dedita all’avventura. …..

Anche oggi non mancherà l’appuntamento quotidiano alle ore 18.30 con “Libri in Terrazza”, presso il Palazzo dei congressi”; dopo il successo di ieri questa sera sarà presentato Marco Tullio Giordana. Una poetica civile in forma di cinema” di Marco Oliveri e Anna Paparcone (Edizioni Rubbettino).

Buna visione a tutti…

Carlotta Bonadonna