Retrospettiva: “La mia vita” – Fabio Volo racconta la storia di un cambiamento personale necessario

La mia vita è un brevissimo romanzo di Fabio Volo.

La vicenda ruota attorno alla storia di una donna che a un certo punto della sua vita si “risveglia”, rendendosi conto che quello che aveva vissuto fino a quel momento forse non era realmente ciò cui era destinata.

La sua sembrava la classica vita impacchettata che spesso le pubblicità o i film ci costringono a sognare, pensando, o meglio sperando, che siamo tutti uguali; una brava ragazza che sposa molto giovane colui che sembra a tutti gli effetti essere il principe azzurro: piacente, ben educato e istruito e di famiglia facoltosa.

Quando si accorgerà del tradimento di lui vedendolo uscire da un hotel con una donna completamente diversa da lei, non solo farà mente locale e si renderà conto che quello era solo l’ennesimo tradimento, ma la rabbia che poi proverà sarà esclusivamente nei suoi stessi confronti, per aver in qualche modo sprecato la sua vita.

Dopo aver lasciato il marito contro il suo parere, decide finalmente di riprendersi la sua vita; come un invito, a chi legge, a prendersi il proprio tempo e non pensare mai che sia troppo tardi.

Patrizia Pecoraro