Rai: “Techetè” sbarca in radio con uno speciale in dieci puntate sul teatro di narrazione

Il canale web di Radio Rai, Radio Techete’, che si occupa della valorizzazione dei materiali sonori degli Archivi dell’Audioteca Rai, proporrà dal 16 ottobre uno speciale in dieci puntate sul teatro di narrazione, che si diffonde in Italia alla fine degli anni Ottanta e che punta a stabilire un rapporto più stretto e significativo tra gli spettatori e gli attori-autori che agiscono in scena e in cui la struttura portante dello spettacolo diventa il racconto. E’una modalità teatrale che affonda le proprie radici nell’antichità con la cosiddetta tradizione orale che vedeva i cantastorie narrare i propri racconti per lo più nelle piazze, ma che poi si è delineata nella sua forma moderna soprattutto agli inizi degli anni Novanta. I testi dei narratori pongono quasi sempre  l’attenzione su tematiche capaci di offrire spunti di riflessione sulla società contemporanea con argomenti di chiaro impegno civile, come avviene per Il racconto del Vajont di Marco Paolini, premio Ubu nel 1995 per il teatro politico, o in Corpo di stato: il delitto Moro dello stesso Baliani o nel caso di Malapolvere, in cui Laura Curino ricorda la tragedia dell’inquinamento d’amianto a Casale Monferrato. Nello Speciale ‘Raccontare in scena’, curato da Silvana Matarazzo, si ascolteranno le voci di alcuni tra gli esponenti più importanti del teatro di narrazione, tra cui quelle di Baliani, Paolini, Curino e di Ascanio Celestini, grazie a interviste realizzate per l’occasione a cui si alterneranno brani dei loro spettacoli, oltre alle testimonianze del critico  Simone Soriani e di Gerardo Guccini, docente di Storia del teatro e dello spettacolo al Dams di Bologna, profondo conoscitore di questa modalità teatrale, che rappresenta una delle più proficue e significative tendenze della scena italiana contemporanea. Lo Speciale Raccontare in scena sarà fruibile e raggiungibile al link www. radiotechete.rai.it,  in onda dal 16 ottobre alle ore 11.00 e in replica alle 19.00. È possibile l’ascolto in podcast oppure on demand diffuso anche nell’offerta di Radio Digitale DAB+.