Preview: “Libere, Disobbienti, Innamorate” il primo film del regista palestinese Maysaloun Hamoud

In uscita nei cinema italiani il primo film della regista palestinese, Maysaloun Hamoud, tradotto in italiano con il titolo Libere,disobbedienti,innamorate.

La pellicola,a dispetto quello che ci si potrebbe aspettare da film proveniente dal Medio Oriente e diretti al mercato occidentale,non racconta assolutamente tematiche bellicose (nonostante la storia sia ambientata a Tel Aviv) ma piuttosto una lotta non fisica ma psicologica di tre donne, divenute coinquiline e con caratteri totalmente differenti, per ottenere il riconoscimento del proprio valore all’interno di una società maschilista dove il ribelle, chi cerca di essere sé stesso e cambiare le regole in positivo,viene emarginato non avendo possibilità di emergere mentre chi si attiene allo status quo e alla tradizione, eliminando la propria unicità,può sopravvivere.

Avvincente ed attuale “Libere, Disobbienti, Innamorate” rappresenta un’ottima fotografia di una realtà ,quale quella palestinese, in conflitto fra la modernità e il rispetto di leggi sociali antiquate che relegano la donna ad un ruolo subordinato. Un film consigliato, emozionante e sincero che riesce a far maturare nello spettatore un giudizio più oggettivo e meno stereotipato del vivere di questi paesi e per offrire ancora più spunti di riflessione sul modo in cui la donna viene trattata nel mondo.

Ester Genovese