Preview: “Guardiani della Galassia 2″ i Marvel studios al banco di prova

Sulle note di “Fox On The Run” del gruppo rock londinese degli Sweet, uno dei successi musicali della seconda metà degli anni ’70, ecco arrivare il secondo teaser trailer di “Guardiani della Galassia 2” o meglio “Vol. 2” (un esplicito riferimento ai titoli dei due “Kill Bill” di Tarantino), mostrato il 3 dicembre dai Marvel Studios in occasione del Comic Con Experience in Brasile e di lì a poco diffuso online anche in lingua italiana.

“Guardiani della Galassia Vol. 2” è il sequel del “Guardiani della Galassia” del 2014 e vede il ritorno di gran parte dei membri del vecchio cast, tra cui: Chris Pratt nel ruolo del guascone Peter Quill / Star-Lord; Zoe Saldana come la combattiva Gamora; l’ex wrestler Dave Bautista nei panni dell’iroso, quanto buffo Drax il Distruttore; Bradley Cooper nelle vesti del sarcastico procione Rocket e Vin Diesel nelle legnose sembianze del monosillabico Groot, che vanno a ricomporre lo strampalato team/quintetto dei Guardiani della Galassia. Fra gli interpreti del primo capitolo riavremo pure Glenn Close nella parte del leader dei Nova Corps Irani Rael; Michael Rooker come il bluastro Yondu Udonta, capo degli interstellari pirati/ladri/contrabbandieri… simpatici farabutti Ravagers e Karen Gillan sotto le spoglie della figlia di Thanos Nebula. Quanto alle new entry, che vanno ad arricchire la cerchia di attori nominati pocanzi, Kurt Russell e Sylvester Stallone, invece, figurano fra i nomi che hanno suscitato maggior clamore.

A James Gunn è stato affidato il compito di dirigere il nuovo episodio di questa schizzata avventura spaziale, visto il successo di pubblico e critica per il suo “Guardiani della Galassia” di due anni fa. Alle musiche viene confermato Tyler Bates, che nella prima avventura cinematografica di Star-Lord e soci ci aveva fatto sognare con un nostalgico mash-up di alcune delle hits più amate degli anni ‘70/’80.

“Guardiani della Galassia Vol. 2”, dove i Guardiani cercheranno di scoprire l’identità del padre di Peter Quill, uscirà in Italia il 25 aprile 2017, mentre negli Stati Uniti il 5 maggio del 2017.

Detto questo, sembra proprio che ad aprile ci attenda una novella, bizzarra ed eccentrica space opera scanzonata, ed emozionante.

Gabriele Manca