Nicola Gardini traduce Emily Dickinson con “Il cuore in libertà” edito da Salani

Nicola Gardini l’autore del bestseller e caso editoriale “VIVA IL LATINO. Storie e bellezza di una lingua inutile” (Garzanti) sceglie, traduce, introduce le poesie di Emily Dickinson nel libro “Il cuore in libertà” edito da Salani.

Dal giorno in cui i suoi versi furono scoperti, il genio poetico di Emily Dickinson risplende nella sua inclassificabile e sorprendente intensità.

Nata ad Amherst nel 1830, nel cuore dell’America puritana, trascorse quasi tutta la sua vita nella casa dei genitori, scegliendo negli ultimi anni di confinarsi nella propria stanza, sottraendosi solo apparentemente al mondo, che invece amò, indagò ed esplorò da quel punto di osservazione privilegiato. Le sue parole sono distillati limpidi e potentissimi di ragioni e sentimenti, inquietudini e illuminazioni. Si definì ‘regina’, ‘zingara’, ‘strega’, ‘monaca ribelle’ e affrontò l’amore con la compostezza di un oracolo e l’incandescente irruenza di un vulcano: desiderio, strazio e furore non restarono mai lontani dalla sua ironia, fierezza e levità. Questo libro presenta una scelta operata con cura e passione da uno dei più stimati studiosi e traduttori di poesia, poeta egli stesso: Nicola Gardini.

 

«Un’anima e lo spazio senza mediazioni, come solo potevano concepire i coloni del Nuovo Mondo con le loro genealogie strampalate in una terra aliena, violenta e semivuota». Walter Siti

 

«Un ritmo originario, che origina le parole stesse: le attira in un flusso e nel flusso le mette in evidenza, trascinandole e facendole risaltare a un tempo, come una bacchetta magica che allinei e sospenda gli oggetti». Nicola Gardini 

Nicola Gardini è stato ospite di Domanipress Leggi l’intervista

 

 

Nicola Gardini vive tra Oxford e Milano. Insegna Letteratura Italiana all’Università di Oxford. Traduttore di classici come Ovidio, Marco Aurelio e Catullo, ha tradotto anche i versi di Woolf, Hughes, Auden, Simic´. La sua

ultima pubblicazione, di grande successo, è Viva il latino. Storie e bellezza di una lingua inutile.