Milano: “Palazzo Reale” racconta la storia della Rinascente

Fino al prossimo 24 settembre, il Palazzo Reale di Milano rende omaggio ai cento anni del nome Rinascente attribuito, anzi, ideato da Gabriele D’Annunzio che non era insolito nel coniare vocaboli nuovi.

Consapevole di questo fu il Senatore Giuseppe Cesare Borletti, proprietario dei grandi magazzini inizialmente chiamati Bocconi – dal nome degli omonimi fratelli fondatori – a commissionare a D’Annunzio il battesimo del nuovo nome che avesse non certo un significato casuale, ma che ne sottolineasse appunto la rinascita. Ciò successe nel 1917 e cento anni dopo la storia della Rinascente continua tuttora, tanto da essere celebrata nel vicino Palazzo Reale all’interno dell’Appartamento del Principe.

Una storia ricca, che negli anni ha alimentato un apposito archivio dal quale si è attinto per la ricerca del materiale utile alla mostra. Si tratta di un materiale composito, destinato alla grande distribuzione in modo innovativo ma senza essere slegato dalla cultura e dall’arte.

Come testimoniano, tra gli altri, le immagini e i documenti storici insieme agli oggetti di design e artistici, perfino di grafica, che la mostra raccoglie portando alla conoscenza il valore non solo commerciale della Rinascente, ma anche quello che ha avuto nella storia del costume altrettanto secolare.

Tiziana Cappellini