Max Piusu da comico a produttore di vino all’Expo Milano 2015

C’è anche Max Pisu tra i protagonisti dei video che saranno presentati allo stand di Rise2Up nel padiglione della società civile Cascina Triulza durante l’ Expo. Questa volta però, Pisu è protagonisti non nei panni “usuali” di cabarettista, ma in quelli di produttore vinicolo. Da una decina di anni, infatti, l’attore ha intrapreso un’avventura imprenditoriale con Essè, realtà emiliana che realizza vino brut.

L’azienda di Max Pisu è infatti tra quelle che hanno colto l’opportunità di raccontare la propria storia a Expo grazie al progetto Rise2Up, in cui saranno presentate le best practices italiane e straniere.

«Ho scelto di partecipare a questo progetto perché non volevo lasciarmi sfuggire l’opportunità di prendere parte a Expo per far conoscere il nostro vino Essè in tutto il mondo» racconta Pisu.

L’apertura di Expo è ormai prossima: centinaia le attrazioni previste e oltre 20milioni i visitatori attesi. «Rise2Up offre la possibilità per cogliere quest’opportunità – afferma Mirella Mastretti, presidente di Talent4Rise, associazione ideatrice del progetto Rise2Up  -. Il progetto è nato proprio per dare visibilità alle buone pratiche delle numerose aziende presenti nel nostro Paese. Rise2Up partecipa al programma culturale  del padiglione della Società Civile Cascina Triulza proprio per raccontare, tramite dei video che saranno trasmessi sui maxi schermi, le storie delle imprese coinvolte nel progetto».

Tra queste, appunto, c’è anche la storia di Max Pisu e di Essè: «Il vino è da sempre la mia passione – dice Pisu-. Per questo, una decina di anni fa, ho aderito con entusiasmo al progetto Essè, nato da un’idea di Maurizio Vallone, produttore di vino dei colli bolognesi. L’obiettivo era valorizzare il vitigno del Pignoletto e spumantizzarlo, Con esperti produttori ed enologi siamo così riusciti a farne un brut che racchiudesse i sapori e la forza del territorio su cui nasce, l’Emilia. Oggi Essè è uno dei brut tra i migliori del nostro Paese e forse anche tra i più conosciuti. Lo realizziamo con una fermentazione naturale di 6 mesi, durante i quali il prodotto resta chiuso in grandi recipienti per evolvere e maturare. Per scelta, abbiamo destinato Essè a enoteche e a ristoranti, tralasciando la grande distribuzione. Ora, altri amici si sono avvicinati a questo progetto, entrando a far parte di questa avventura. Grazie a Rise2Up abbiamo potuto raccontare quindi la storia di passione che c’è dietro alla bottiglia».

Essè ha ricevuto diversi riconoscimenti, è un vino spumante di qualità che viene prodotto con un metodo charmat “lungo” (fermentazione in autoclave) a base Pignoletto almeno all’85% (e altre uve bianche tipiche), con la consulenza enologica di un guru del settore come l’enologo Marzio Pol.

Per maggiori informazioni su come partecipare al progetto Rise2Up per portare la propria azienda ad Expo , consultare il sito www.expo2015-expose.com.

 

 

Rise2Up: ll progetto Rise2Up (www.expo2015-expose.com) nasce con l’obiettivo di  dare visibilità alle buone prassi delle aziende Italiane presenti in Italia e all’estero e di quelle estere. Obiettivo primario è quello di educare ad una corretta alimentazione e alle tematiche di ottimizzazione delle risorse naturali per favorire nuovi stili di vita, incoraggiando la partecipazione attiva dei consumatori, in particolare giovani e adolescenti, valorizzando la conoscenza. Il progetto è stato presentato dall’associazione “La libreria che non c’è” alla Call Internazionale promossa da Fondazione Triulza e Expo 2015 Spa per far parte del programma culturale del padiglione della Società civile. È stato ideato dall’associazione Talent4Rise (talent4rise.com) che è responsabile anche delle attività culturali collegate al progetto. Partner tecnologico dell’iniziativa è Siseco, azienda leader nel settore IT che sviluppa soluzioni rigorosamente “Made in Italy”.