La mostra del cinema celebra con un evento a porte chiuse Franca Sozzani di Vogue noi di Domanipress c’eravamo

Ieri sera presso la Sala Giardino della Mostra di Venezia è stato proiettato il documentario “Franca: Chaos and creations” sulla storia e la vita di Franca Sozzani, creatrice e mente di “Vogue Italia” la rivista di moda più famosa e discussa al Mondo.

Un evento che doveva dare accesso in sala a pubblico e stampa si è rilevato una proiezione quasi privata, un’ occasione mondana in cui erano presenti solo personaggi del mondo dello spettacolo, della moda ad alti livelli ed internazionale. Registi, attori, stilisti famosi e modelle hanno riempito l’intera sala. Ciò ha creato lamentale da parte della stampa che voleva essere presente, momenti di nervosismo hanno anticipato l’entrata in sala a solo pochi giornalisti e stampa.                                         

Dopo 2 ore di attese sono stata tra le poche fortunate appartenenti alla stampa a poter assistere a questa proiezione. Domanipress è stato presente. Un documentario ben riuscito in cui il figlio della Sozzani intervista la madre durante una lunga corsa in macchina. Attraverso immagini, foto del passato, video ed interviste a fotografi famosi, amici e personalità che hanno contribuito al successo della donna, si è ricostruita la sua storia e vita. Una manager, una rivoluzionaria, una donna forte, creativa, avanguardista che ha stravolto il concetto di moda e società. La moda per lei non è solo fotografare abiti ma parlare di sociale. Moda, vita ed eventi sociali sono un’unica sola.

La locandina del film (Franca. Chaos and Creation)
La locandina del film
(Franca. Chaos and Creation)

Le sue copertine e pagine hanno sconvolto e scosso l’opinione sul concetto di moda tradizionale. Vogue Italia con lei è diventata la rivista più famosa ed unica al mondo. Donna geniale che ama il suo lavoro e che ancora dopo 27 anni continua a impressionare il mondo con le sue idee innovative.

La moda deve raccontare storie, deve parlare della vita e problemi sociali.

Un documentario ben costruito in cui con forza viene fuori la personalità della “signora Vogue Italia” e il suo grande lavoro di unicità e di diversità.

In sala e durante il Red Carpet Franca Sozzani insieme al figlio e a tutto quel mondo dorato dell’alta moda hanno regalato un tocco di grande eleganza e stile al festival di Venezia.

Carlotta Bonadonna