Intervista: Beata Beatz la star tedesca sbarca in Italia “Con Guè Pequegno abbiamo lasciato parlare la musica”

Beata Beats la star tedesca amata in Germania debutta in Italia accanto al famoso rapper Guè Pequegno con il brano Speed of light, disponibile dal 17 Marzo in tutti i digital store prodotto da MDA Records di Massimo D’ambra. Il brano in lingua inglese è già decollato sui social dove ha ricevuto moltissime condivisioni e apprezzamenti dagli amanti del genere candidandosi a prossimo tormentone da dancefloor. L’artista si è raccontata nel salotto di Domanipress presentando al pubblico il nuovo singolo tra pop, rap e sensualità.

Con il singolo “Speed of light” hai deciso di varcare il confine tedesco per arrivare al pubblico italiano…come è nata questa esigenza?

Ho sempre sognato di esportare la mia musica anche in Italia, conosco il pubblico italiano perchè mi sono spesso esibita in Italia, parlando con il mio manager abbiamo deciso di unire il pop con il rap tracciando un ponte tra due lingue e due nazioni: Italia e Germania ed è stato magico ed interessante.

Come mai hai scelto di duettare con Guè Pequeno?

Ho conosciuto Guè attraverso il mio manager, io ero a Stoccolma quando ho ricevuto la telefonata di Guè con cui poi ci siamo incontrati a Londra. Mi ha molto colpito una sua frase “Lasciamo parlare la musica…” così è stato per il brano. Abbiamo subito avvertito una forte sintonia.

Quali differenze musicali e discografiche hai trovato tra la Germania e l’Italia?

In Germania si ascolta poca musica tedesca, in italia invece c’è molta musica italiana. Mi piace molto la lingua italiana perchè è musicale ed “emozionale” rispetto a quella tedesca, la nostra è molto più fredda e serrata. In Italia si canta anche quando si parla…è una lingua meravigliosa.

 A livello più personale quale differenze culturali ti hanno colpito maggiormente?

La gente è piena di gioia, di colore e d’amore e di luce. Il tempo in Italia scorre più lentamente c’è spazio per la famiglia per sedersi a tavola e gustare le prelibatezze della cucina e poi mi piace il sorriso che vedo sui volti della gente. Amo l’Italia.

Cosa dobbiamo aspettarci da Beata Beatz dopo “Speed of light”?

Attualmente mi divido tra la promozione del singolo, gli spettacoli e lo studio di registrazione perchè a giugno uscirà il mio nuovo album e non vedo l’ora di farvelo ascoltare.

Come ultima domanda parafrasiamo sempre il titolo del nostro magazine e chiediamo come vede il “Domani” Beata Beats quali sono le tue speranze e le tue paure?

Vedo il Domani pieno di musica e gioia… per me la musica è passione ma anche libertà senza freni e spero che mi accompagni sempre.

Simone Intermite