Il commissario Montalbano ritorna in tv con due nuovi episodi

Dal 1999, anno di messa in onda del primo episodio “Il ladro di merendine”, il personaggio inventato dalla penna di Andrea Camilleri, interpretato da Luca Zingaretti, è diventato amico imprescindibile del pubblico televisivo, prima su Rai2 e quindi su Rai1, conquistando ad ogni film nuovi spettatori e consensi generalizzati. Con questi due nuovi film, la più fortunata, premiata e acclamata collana di tv movie arriva a 30 titoli complessivi. Il successo delle storie del commissario di Vigata, oltre alle prime visioni,che hanno sempre vinto la serata con punte di ascolto oltre i 10 milioni di spettatori e il 40 dishare, si è consolidato negli anni anche grazie alle repliche che hanno accompagnato su Rai1
le serate degli italiani con oltre 140 emissioni,continuando ad ottenere ascolti record anche al sesto o settimo passaggio televisivo. Ma il successo della serie “Il commissario
Montalbano” non si ferma al nostro paese. Si tratta infatti della serie italiana più venduta
all’estero, che negli anni è stata trasmessa in oltre 60 paesi tra Europa e resto del mondo,
con successi di ascolto e di critiche, anche in paesi dagli usi televisivi molto diversi, dalla Tv
Svedese SVT, la prima rete straniera a trasmettere Montalbano, alla BBC in Gran Bretagna, a France Télévisions, agli Stati Uniti. Montalbano è andato in onda in tutti i continenti
dall’Asia al Sudamerica passando per l’Australia, facendo conoscere a tutto il mondo
una vera e propria eccellenza audiovisiva italiana, e mettendo in movimento un turismo
cinematografico nei comuni siciliani che ospitano le riprese, tuttora in crescita.

In “Un covo di vipere” e “Come voleva la prassi”. Luca Zingaretti torna nei panni di Salvo Montalbano in due nuovi attesissimi film per la tv della celebre e storica serie “Il commissario Montalbano”, diretta dal regista Alberto Sironi e tratta dalle opere letterarie firmate dal maestro Andrea Camilleri. Si torna a Vigàta e ancora una volta, la cittadina siciliana è teatro di efferati e intricati delitti.

La squadra di Salvo è pronta ad andare fino in fondo per trovare i colpevoli e assicurarli alla giustizia. Nel primo caso, quello dell’uccisione del sessantenne Cosimo Barletta, ci sono molti elementi contrastanti a confondere gli investigatori. Per comprendere ciò che è veramente accaduto, Salvo dovrà andare oltre le apparenze. Poi il caso di una attraente ragazza trovata morta, seminuda sul pavimento dell’ingresso di un palazzo, porta Montalbano a “rovistare” in una torbida vicenda che coinvolge un gruppo di insospettabili della zona.

Le indagini condurranno Salvo su una strada molto pericolosa. “Un covo di vipere” e “Come voleva la prassi” sono una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction, due film prodotti da Carlo Degli Esposti e Nora Barbieri con Max Gusberti, in onda in prima serata su Rai 1 lunedì 27 febbraio e lunedì 6 marzo. “Un covo di vipere” è tratto dal romanzo di Andrea Camilleri edito da Sellerio Editore, mentre “Come voleva la prassi” è tratto dai racconti di Camilleri, dalle raccolte “Morte in mare aperto ed altre indagini del giovane Montalbano” edite da Sellerio Editore, e “Gli arancini di Montalbano” e “Un mese con Montalbano” edite da Mondadori.