Il Barbiere di Siviglia cartoon firmato Pier Francesco Maestrini

Domenica 12 aprile alle ore 15.30 debutta al Teatro Filarmonico di Verona Il Barbiere di Siviglia nel nuovo allestimento della Fondazione Arena di Verona in coproduzione con lo Slovene National Theatre Maribor per la Stagione Opera e Balletto 2014-2015.

Torna al Filarmonico Pier Francesco Maestrini per la regia, oltre che per le scene animate ed i costumi progettati in collaborazione con il cartoonist Joshua Held, e ritroviamo sul podio per guidare musicalmente Orchestra, Coro e cantanti il M° Stefano Montanari.

Repliche: martedì 14 aprile alle ore 19.00, giovedì 16 aprile alle ore 20.30 e domenica 19 aprile alle ore 15.30.

Con Il Barbiere di Siviglia Fondazione Arena presenta al Teatro Filarmonico un nuovo allestimento divertente e innovativo, che porta in scena un cartone animato interattivo ideato da Pier Francesco Maestrini con la collaborazione del disegnatore Joshua Held, autore della conosciuta serie I Nasoni e di altri lavori noti sia sul web che in tv. Una nuova proposta costruita attorno ad «un’opera che sa avvicinare con facilità il pubblico di domani al mondo del teatro lirico: questo titolo, infatti, vede numerosissime prenotazioni da parte delle scuole e dei gruppi di Under 30», ha dichiarato il Sovrintendente Francesco Girondini, evidenziando la netta preferenza dei ragazzi aderenti al progetto Arena Young proprio per Il Barbiere di Siviglia. E non solo: questa infatti è una produzione «per i ragazzi e per tutti coloro che non hanno perso il piacere di sentirsi tali», ha affermato il Direttore Artistico Paolo Gavazzeni presentando la Stagione lirica 2014-2015 e il capolavoro buffo di Gioachino Rossini.

Ne risulta un Barbiere che «scavalca i canoni consueti, proponendo un’inusitata commistione tra la classica versione dell’opera e il cartone animato», come dichiara lo stesso regista. Maestrini per l’allestimento veronese si è ispirato ad un esperimento analogo portato in scena nel 2010 con la Compagnia di Opera Brasileira: un Barbiere di Siviglia agile, tecnicamente avanzato e soprattutto innovativo, tanto che «l’idea risultò vincente e si portarono a compimento con successo oltre 100 repliche dello spettacolo in ventidue diverse città sudamericane». Cinque anni dopo il regista porta l’idea a Verona, completamente rinnovata: «I personaggi sono stati ripensati da zero e il film concepito ex novo e ridisegnato in toto: un processo creativo senza sosta», che ha permesso l’esplorazione di terreni sconosciuti e il ricorso a metodologie alternative, evidenziando gli aspetti comici e surreali dell’opera.

Nel Barbiere di Maestrini il concetto di “assurdo rossiniano” trova quindi una sua corrispondenza immediata e facile sarà il collegamento con personaggi animati che hanno fatto la storia, come il Magical Maestro di Tex Avory o il baritono che disturba il quieto vivere di Bugs Bunny cantando a squarcia gola la cavatina di Figaro, tanto cari e noti all’immaginario collettivo.

Con il cartoon interagisce un cast di interpreti rossiniani “in carne ed ossa”, guidati dalla bacchetta giovane e frizzante di Stefano Montanari: per Rosina Annalisa Stroppa (12, 16, 19 aprile) si dà il cambio con Silvia Beltrami (14 aprile), accanto ad Edgardo Rocha nei panni del Conte d’Almaviva; il ruolo del barbiere Figaro è sostenuto da Christian Senn (12, 16, 19 aprile) e Sundet Baigozhin (14 aprile), mentre troviamo Omar Montanari ad interpretare Don Bartolo e Marco Vinco come Don Basilio; Irene Favro interpreta Berta e Salvatore Grigoli è impegnato nel doppio ruolo di Fiorello e di Un Ufficiale.

Con Il Barbiere di Siviglia per i ragazzi delle scuole e tutti gli Under 30 prosegue il progetto Ritorno all’Opera: martedì 14 aprile alle ore 18.00 e giovedì 16 aprile alle ore 19.30 gli studenti delle classi elementari, medie e superiori e gli allievi del Conservatorio, i loro genitori, gli insegnanti, i dirigenti scolastici e il personale ATA potranno assistere allo spettacolo al prezzo speciale di € 6,00 (studenti) e € 12,00 (genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e personale ATA). La proposta include anche “Preludio all’Opera”: un incontro di avvicinamento alla lirica, in cui viene spiegata la trama dell’opera, illustrati i personaggi e analizzato il linguaggio musicale come guida all’ascolto. E prima di entrare a Teatro un aperitivo insieme!

Per informazioni e prenotazioni contattare l’Ufficio Formazione:

tel. (+39) 045 8051933 – fax (+39) 045 590638 – scuola@arenadiverona.it

Ricordiamo, infine, che sono sempre acquistabili presso la Biglietteria di via Dietro Anfiteatro 6b e presso la Biglietteria del Teatro Filarmonico in via dei Mutilati 4k di Verona le formule aperte Carnet, che permettono di costruire una propria agenda di appuntamenti con gli spettacoli proposti dalla Fondazione Arena di Verona al Teatro Filarmonico.