I vincitori dei premi Oscar del 2016

The 85th Academy Awards® will air live on Oscar® Sunday, February 24, 2013.

È stata una lunga nottata, ma la curiosità su chi sarebbero stati i vincitori dei premi Oscar di quest’anno per tanti ha prevalso sul quotidianamente necessario abbraccio di Morfeo. La cerimonia è stata condotta dall’attore e comico statunitense Chris Rock, il quale ha più volte ironizzato in merito alle proteste per la totale assenza di candidature afroamericane all’88ª edizione degli Academy Awards. Questi Oscar, pur non essendo stati divertenti come le due precedenti rassegne presentate nel 2014 da Ellen DeGeneres e nel 2015 da Neil Patrick Harris, hanno comunque riservato delle grandi emozioni. “Il caso Spotlight” di Tom McCarthy è stato premiato come miglior film di quest’anno, mentre “Mad Max: Fury Road” di George Miller ha trionfato nelle categorie tecniche. Per quanto, invece, concerne gli attori, Leonardo DiCaprio si è finalmente aggiudicato il premio come miglior attore protagonista ed all’ultimo il povero Slide si è fatto soffiare la statuetta da Mark Rylance per la sua interpretazione della spia filocomunista Abel Rudolf ne “Il ponte delle spie” di Steven Spielberg. Anche l’Italia è stata presente all’appello, con la commemorazione della morte del regista Ettore Scola e con la vittoria di Ennio Morricone nella categoria di miglior colonna sonora, per il suo lavoro in “The Hateful Eight”  di Quentin Tarantino.

Oltretutto, il regista Spike Lee, l’attrice Debbie Reynolds e l’attrice Gena Rowlands hanno ricevuto lo speciale premio Oscar umanitario, per il loro eccezionale contributo alle cause umanitarie.

Infine, alla consegna delle statuette si sono alternate le esibizioni canore dell’inglese Sam Smith con “Writing’s on the Wall” dal film “Spectre”; del canadese Abel Testfaye con “Earned It” dal film dallo strepitoso successo commerciale “50 sfumature di grigio”, e di Lady Gaga con “Til It Happens to You” dalla pellicola “The Hunting Ground”. Ma vediamo più nel dettaglio che cos’è successo.

Miglior film

Il caso Spotlight, regia di Tom McCarthy

Miglior regia

Alejandro González Iñárritu- Revenant – Redivivo

Miglior attore protagonista

Leonardo DiCaprio – Revenant – Redivivo

Miglior attrice protagonista

Brie Larson – Room

Miglior attore non protagonista

Mark Rylance – Il ponte delle spie

Miglior attrice non protagonista

Alicia Vikander – The Danish Girl

Migliore sceneggiatura originale

Tom McCarthy e Josh Singer – Il caso Spotlight

Migliore sceneggiatura non originale

Charles Randolph e Adam McKay – La grande scommessa

Miglior film straniero

Il figlio di Saul, regia di László Nemes (Ungheria)

Miglior film d’animazione

Inside Out, regia di Pete Docter e Ronnie del Carmen

Miglior fotografia

Emmanuel Lubezki – Revenant – Redivivo

Miglior scenografia

Colin Gibson e Lisa Thompson – Mad Max: Fury Road

Miglior montaggio

Margaret Sixel – Mad Max: Fury Road

Miglior colonna sonora

Ennio Morricone – The Hateful Eight

Miglior canzone

Writing’s on the Wall (Jimmy Napes e Sam Smith) – Spectre

Migliori effetti speciali

Mark Williams Ardington, Sara Bennett, Paul Norris e Andrew Whitehurst – Ex Machina

Miglior sonoro

Chris Jenkins, Gregg Rudloff e Ben Osmo – Mad Max: Fury Road

Miglior montaggio sonoro

Mark Mangini e David White – Mad Max: Fury Road

Migliori costumi

Jenny Beavan – Mad Max: Fury Road

Miglior trucco e acconciatura

Lesley Vanderwalt, Elka Wardega e Damian Martin – Mad Max: Fury Road

Miglior documentario

Amy, regia di Asif Kapadia

Miglior cortometraggio documentario

A Girl In The River: The Price Of Forgiveness – regia di Sharmeen Obaid-Chinoy

Miglior cortometraggio

Stutterer, regia di Benjamin Cleary e Serena Armitage

Miglior cortometraggio d’animazione

Bear Story, regia di Gabriel Osorio Vargas

Gabriele Manca