“Fuoco Amico TF45 – Eroe per amore” da stasera la prima puntata

Parte da stasera  su canale 5 per otto puntate la nuova fiction targata mediaset “Fuoco Amico TF45 – Eroe per amore” con Raul Bova.

Herat, Afghanistan. Il Capitano Enea De Santis, (Raoul Bova), militare capace e carismatico, è capo di un distaccamento incursori del 9° Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin” dell’Esercito Italiano, inquadrato nella Task Force 45.

Durante un’operazione, Enea conosce Samira (Megan Montaner), giovane e bella ragazza afghana. Tra i due, nonostante le profonde differenze culturali, nasce un tenero sentimento d’amore da cui i due si fanno travolgere, pieni di entusiasmo e di aspettative.

La ragazza lavora in uno degli ospedali di Recovery, organizzazione no profit, fondata da Romeo de Santis (Ugo Pagliai), padre di Enea e mentore di Samira, sparito in circostanze misteriose tre anni prima. Enea, da allora, cerca con determinazione e accanimento di chiarire i motivi della sua scomparsa. Mentre ripercorre la vita del padre, il capitano, con i suoi uomini, si trova coinvolto in una vicenda intricata e in un mistero apparentemente irrisolvibile. Da questo momento De Santis e i suoi valorosi soldati intraprenderanno un viaggio alla ricerca della verità e della giustizia, durante il quale si scontreranno con una realtà cruda e dolorosa, dove la spietatezza e l’avidità umana non hanno limiti e dove anche i bambini innocenti diventano merce di scambio. La posta in gioco è alta, persino i Servizi Segreti hanno la loro parte di responsabilità: i funzionari Emma Borghi (Romina Mondello) e Francesco Rebecchi (Andrea Sartoretti) daranno del filo da torcere ai nostri protagonisti.

Anche la storia sentimentale di Enea e Samira non è come sembra: il Capitano, infatti, dovrà fare i conti con il passato della sua amata, le sue radici e con la vera natura delle sue intenzioni.

I PUNTATA:

Afghanistan. Il capitano Enea De Santis (Raoul Bova), militare capace e carismatico, è capo di un distaccamento incursori dell’Esercito Italiano inquadrato nella Task Force 45. Il plotone è composto da un mix di caratteri e personalità: ci sono Frezzolini (Giuseppe Loconsole), chiamato da tutti “Frezzo”, proveniente dall’Agenzia Militare di Informazione per la Sicurezza (AMIS) e amico di vecchia data di Enea, il burbero Visentin, (Davide Paganini), saggio e affidabile, il tenente medico Giovanna Landini (Giorgia Sinicorni), e il caporal maggiore e assistente di sanità Francesco De Lucia (Alessio Lapice). Durante un’operazione, Enea salva un bambino, Karim, e lo porta con sé alla base militare. E’ così che conosce la bella SAMIRA (Megan Montaner), giovane afghana che lavora in uno degli ospedali di Recovery, organizzazione no profit che cerca di portare un sostegno alla popolazione afflitta da guerre e povertà. I due scoprono con sorpresa di avere una conoscenza in comune: ROMEO (Ugo Pagliai), padre di Enea e fondatore di Recovery in Afghanistan, aggredito inspiegabilmente in quelle zone tre anni prima e sparito in circostanze misteriose. Samira prova affetto e riconoscenza per Romeo, medico stimato e rispettato da tutti; Enea cerca con determinazione e accanimento di chiarire i motivi della scomparsa del padre, ormai ritenuto morto. Samira si confida con Enea e gli racconta di come abbia perso tutta la sua famiglia durante la strage di Farah, un piccolo villaggio poco lontano dall’ospedale dove lavorava Romeo. Intanto tra il capitano e la ragazza nasce un tenero sentimento d’amore da cui i due si fanno travolgere. E’ grazie a Samira che Enea trova una traccia importante per risalire alla sparizione di suo padre. In seguito il Capitano scopre inaspettatamente che la ragazza conosce GEMINI (Hossein Taheri), terrorista temuto e ricercato, che in passato è venuto in contatto anche con Romeo. Durante un appostamento per spiare Samira, il gruppo viene bombardato da missili lanciati da un drone di sconosciuta provenienza. Impossibilitati a mettersi in comunicazione con la base e con delle perdite consistenti, Enea e il resto della squadra prendono in custodia Gemini e Samira e si rifugiano in una grotta. I nostri vengono accusati di diserzione. Gemini mette Enea in guardia: c’è qualcuno che li ha traditi e ha segnalato la loro posizione per mandare poi il drone ad ucciderli. Ma chi vuole eliminare sia Gemini che la squadra di De Santis? Barto – che ha riportato gravi ferite durante il bombardamento – muore tra le braccia del fraterno amico Enea. All’Amis, intanto, gli agenti EMMA BORGHI (Romina Mondello) e FRANCESCO REBECCHI (Andrea Sartoretti), sotto il comando del GENERALE GUIDI (Luigi Diberti), si mettono sulle tracce dei nostri. È da tempo che Francesco tiene sotto controllo GIULIA (Pilar Fogliati), la sorella di Enea, ma si è inaspettatamente innamorato di lei. Nel frattempo gli uomini della TF 45 devono lasciare l’Afghanistan in incognito, l’unico che può aiutarli è proprio il loro nemico, Gemini.