Daniele Silvestri ritorna con il nuovo album “Acrobati”

Dopo l’esperienza con Niccolò Fabi e Max Gazzè Daniele Silvestri ritorna con il nuovo album “Acrobati”  disponibile in tutti i negozi di dischi.

È stato lo stesso artista romano ad annunciarlo con queste parole: “Sono 22 anni che faccio dischi, ma sono più emozionato che mai. Lo dico solo a voi, e poi magari lo negherò…ma credo sia la cosa più bella che ho fatto. Non vedo l’ora di farvelo sentire. Per adesso – però – posso almeno farvelo vedere!”.

“ACROBATI” è un disco acrobatico anche per come è nato: da un iPhone pieno di appunti musicali, di idee, che partendo da uno studio di Lecce la scorsa estate, ha viaggiato fino a ritrovarsi al chiuso di una sala di registrazione dove si è fatto ascoltare germogliando e facendo germogliare un flusso inesauribile di musica.

Jam che diventavano sessioni, armonie, melodie, break che si condensavano in canzoni. Musicisti in tondo a suonare ogni nota come se fosse sempre la prima e anche l’ultima, una serie di take fissate su hard disk che davano già il volto a un disco pieno di spunti, di idee, di libertà.

Di acrobazia in acrobazia diciotto di queste canzoni si sono fatte avanti e si sono tuffate nel disco iniziando ad abitarlo, rendendolo in poche settimane quello che è oggi: 74 minuti di musica, un piccolo mondo da esplorare e da ascoltare per quanto sa raccontarci.

E quell’idea di equilibrio quasi perfetto tra reale e fantastico la si ritrova anche nella copertina “acrobatica” realizzata da Paolino De Francesco: da un ipotetico aeroplano si osserva un cielo tessuto di fili sottilissimi, in cui si muovono figure immerse nella loro straordinaria quotidianità, come a dire che quella di “camminare sul filo” è una pratica che riguarda, ogni giorno, tutti noi.

Ma “ACROBATI” non sarebbe un disco di Daniele Silvestri se questo “stare in bilico” non fosse affrontato con la giusta leggerezza e, soprattutto, con quell’ironia che da sempre contraddistingue la sua produzione.

Un album straordinariamente ricco di contenuti e di musica, da cui emergono limpidi l’entusiasmo e l’urgenza creativa di Silvestri. Un sound potente, che spazia agilmente tra generi diversi, dal rock, al funky, dalla canzone d’autore all’elettronica.

Il disco ha coinvolto più di quindici musicisti e vede alcuni featuring d’eccezione: Caparezza, che con Silvestri firma “La guerra del sale”, Diodato, Dellera, i Funky Pushertz, Diego Mancino.

Tutta la lavorazione dell’album è raccontata dallo stesso Daniele nel “diario di bordo” del nuovo sito web LA VOCE DEL MEGAFONO (www.danielesilvestri.it): un sito-giornale che riprende in tutto e per tutto la struttura di un quotidiano e nel quale trovano spazio, oltre a tutte le informazioni relative all’attività di daniele, contributi esterni di varia natura.

“ACROBATI” arriva a cinque anni da S.C.O.T.C.H. e dopo il grande riscontro avuto con “Il padrone della festa”, il progetto che l’ha visto protagonista assieme a Max Gazzè e Niccolò Fabi.

Questa la tracklist completa del disco:

“La mia casa”, “Quali alibi”, “Acrobati“, “Pochi giorni” [feat. Diodato], “Un altro bicchiere” [feat. Dellera], “La mia routine”, “Così vicina“, “La verità“, “Pensieri“, “Monolocale“, “La guerra del sale“ [feat. Caparezza], “A dispetto dei pronostici“, “Come se“, “L’orologio“ [feat. Diego Mancino], “Bio-Boogie“ [feat. Funky Pushertz], “Tuttosport“, “Spengo la luce“ [feat. Dellera], “Alla fine“ [feat. Diodato].

Sono tanti anche i segnali positivi che arrivano dal pubblico: dopo le 600.000 visualizzazioni in poco più di una settimana per il videoclip del primo singolo “QUALI ALIBI”, entrato in alta rotazione in tutti i maggiori network radiofonici, arrivano i sold-out per i concerti.

Il primo tour teatrale di Daniele partirà, infatti, il 10 marzo da Genova e toccherà tutte le regioni d’Italia.

Sono già andati esauriti i biglietti per la data zero di Foligno (27 febbraio, Auditorium San Domenico), di Bari (21 marzo, Teatro Petruzzelli) e di Torino (18 aprile, Teatro Colosseo) e la grande richiesta ha portato l’agenzia OTR Live a raddoppiare la date di Milano al Teatro degli Arcimboldi (2 e 3 aprile) e a triplicare quelle di Roma all’Auditorium della Conciliazione (7-8-9 aprile).

Questo il calendario completo del tour: 27 febbraio FOLIGNO (DATA ZERO – Auditorium San Domenico, SOLD OUT), 10 marzo GENOVA (Teatro Politeama), 11 marzo AOSTA (Teatro Splendor @ Saison Culturelle), 12 marzo  SENIGALLIA (An) (Teatro la Fenice), 18 marzo ISERNIA (Auditorium Unità d’Italia), 19 marzo PESCARA (Teatro Massimo), 21 marzo BARI (Teatro Petruzzelli, SOLD OUT), 22 marzo NAPOLI (Teatro Augusteo), 23 marzo LECCE (Teatro Politeama Greco), 24 marzo MATERA (Teatro Duni), 1 aprile PADOVA (Gran Teatro Geox), 2-3 aprile MILANO (Teatro Arcimboldi), 5 aprile REGGIO EMILIA (Teatro Valli), 7-8-9 aprile ROMA (Auditorium Conciliazione), 14 aprile Udine (Teatro Nuovo Giovanni da Udine), 15 aprile TRENTO (Auditorium Santa Chiara), 16 aprile CESENA (Nuovo Teatro Carisport), 18 aprile TORINO (Teatro Colosseo, SOLD OUT), 19 aprile Firenze (Teatro Verdi), 27 aprile Bologna (Teatro delle Celebrazioni), 28 aprile Assisi (Teatro Lyrick) 6 maggio CAGLIARI (Auditorium del Conservatorio), 7 maggio SASSARI (Teatro Comunale), 12 maggio COSENZA (Teatro Rendano), 13 maggio CATANIA (Teatro Metropolitan), 14 maggio PALERMO (Teatro Golden).

Intanto sono state annunciate le date del tour in store che porterà Daniele a presentare il disco in otto città: sarà a Roma il 28 febbraio (Feltrinelli Via Appia, ore 17), a Genova il 1 marzo (Feltrinelli Via Ceccardi, ore 18.00), a Milano il 2 marzo (Feltrinelli Piazza Piemonte, 18.30), a Firenze il 3 marzo (Feltrinelli RED Piazza Repubblica, ore 18.30), a Bologna il 4 marzo (Feltrinelli Piazza Ravegnana, ore 18.00), a Torino il 5 marzo(Feltrinelli Porta Nuova, ore 18.30), a Napoli il 7 marzo (Feltrinelli Piazza dei Martiri, ore 18.00) e a Bari l’8 marzo (Feltrinelli Via Melo, ore 18.30).