Cinema Preview: Il secondo trailer ufficiale in lingua italiana di X-Men: Apocalypse

Ci siamo. A partire dal 23 marzo, con l’uscita di “Batman v Superman: Dawn of Justice”, è cominciato il ciclo cinematografico dei cinefumetti più imponenti attesi per il 2016. Difatti, dopo “Batman v Superman” sarà la volta di “Captain America: Civil War”, il quale sarà poi seguito a breve da “X-Men: Apocalypse”, il film mutante diretto da Bryan Singer come nel caso di “X-Men – Giorni di un futuro passato”. La pellicola di quest’anno dedicata agli uomini X arriverà nelle sale italiane il 19 maggio e fungerà da sequel del precedente “X-Men – Giorni di un futuro passato” datato 2014.

In “X-Men: Apocalypse”, che verrà collocato temporalmente negli anni ’80, il team degli X-Men dovrà vedersela con quello che si vocifera essere il primo mutante della storia nato migliaia di anni fa, En Sabah Nur, ovvero il possente Apocalisse, che all’epoca dell’antico Egitto fu venerato alla stregua di un Dio. Il progetto di Apocalisse sarà unicamente uno solo: una brutale e spietata selezione darwiniana del popolo della Terra, dove solo i più forti potranno sopravvivere, con l’intento di edificare una nuova società, composta esclusivamente dai migliori, sopra le macerie di quella vecchia. Dunque, considerando il carattere distopico della sinossi, per la costruzione della sceneggiatura risulta abbastanza chiara l’ispirazione da parte di Simon Kinber a “L’era di Apocalisse”, il fumettistico crossover mutante concepito a metà degli anni ’90 da casa Marvel, divenuto noto per gli scenari recrudescenti e le cupe atmosfere.

Nella corrente pellicola, che verrà distribuita dalla 20th Century Fox, ritorneranno James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, Evan Peters, Lucas Till, Rose Byrne e Josh Helman, nei panni rispettivamente del telepate Charles Xavier / Professor X, del signore del magnetismo Erik Lehnsherr / Magneto, della mutaforma Raven Darkhölme / Mystica, di Hank McCoy / Bestia, del velocista Peter Maximoff / Quicksilver, di Alex Summers / Havok, dell’agente della CIA Moira MacTaggert e del militare William Stryker. A rinfoltire il cast di “X-Men – L’inizio” e di “X-Men – Giorni di un futuro passato” Oscar Isaac (che abbiamo già visto in “Star Wars: Il risveglio della Forza”) nelle bluastre vesti dell’immortale Apocalisse; Olivia Munn (“Magic Mike”) come la psionica spadaccina Betsy Braddock / Psylocke; Kodi Smit-McPhee come interprete del teleporta dalle sembianze mefistofeliche Kurt Wagner/Nightcrawler; Sophie Turner (la Sansa Stark de “Il Trono di Spade”), che presta il suo angelico volto per la rossa Jean Grey dai poteri cinetici e telepatici; Tye Sheridan, che impersona il mutante dal penetrante raggio oculare Scott Summers / Ciclope; Alexandra Shipp nei panni della signora degli elementi atmosferici Ororo Monroe / Tempesta; Lana Condor come l’adolescente che può generare energia esplosiva Jubilation Lee / Jubilee e Ben Hardy come l’alato Warren Worthington III / Angelo. In pratica, ci aspetta un cinecomics mutante in cui forse, ugualmente a “X-Men – L’inizio” e “X-Men – Giorni di un futuro passato”, convergeranno potenti implicazioni etiche, autorialità ed il puro, e semplice intrattenimento di matrice supereroistica. Intanto, in attesa dell’uscita nel nostro paese di “X-Men: Apocalypse”, vi potrete godere il secondo trailer ufficiale in lingua italiana ad esso dedicato, rilasciato online il 18 marzo dalla 20th Century Fox.

Gabriele Manca