Ai Magazzini generali dal 2 Novembre l’aperitivo in musica “Sopra i Magazzini”

A partire dal 2 novembre il mercoledì si va Sopra i Magazzini, sopra i Magazzini Generali. Dalle 19:00 alle 22:00 tutti I mercoledì si saliranno le scale, al buio, solo qualche luce soffusa al piano superiore, il bar e un buffet ad aspettarvi.

La musica, protagonista assoluta, sarà la migliore che vi sia capitato d’ascoltare da molto tempo a questa parte.

Musica per iniziare la serata, per prepararsi a qualcos’altro, per sognare di andare altrove.. Sangue Disken ha selezionato diverse coppie di musicisti che nell’arco di poche ore vi proietteranno nei loro mondi, in un percorso unico e raro che li porterà, a un certo punto, a collaborare sotto le vostre orecchie per la prima volta insieme su un palco. L’ambiente Sopra i Magazzini sarà un luogo raccolto, ma in cui perdersi a tempo di musica,tra l’elettronico e lo psichedelico, il digitale e l’onirico, la ricerca e il clubbing. Si potrà ballare, ma anche osservare e farsi affascinare, stare seduti e assaporare la musica di questo programma unico nel panorama milanese. Sarà un modo per riscoprire i Magazzini Generali in una veste inedita, lontani dalla grande sala sottostante che rimarrà chiusa per quelle ore. E alle 22:00 tutti fuori, si ritorna alla realtà con rinnovato vigore e pronti per addentrarsi nella notte Milanese. Ingresso gratuito.

Flyer-V1_low res

 

 

CALENDARIO NOVEMBRE

 

02/11 Allie (D) + Mumi (I)

 

09/11 Matteo Bennici (I) + Jacky 0 (I)

 

16/11 Eartheater (USA) + STRA (I)

 

23/11 Bruno Belissimo (I) + 3unned (I)

 

30/11 Grimm Grimm (G) + Flavio Scutti


BIOGRAFIE

ALLIE

Allie arriva da Berlino e ha all’attivo quattro album intimi ma di forte impatto. C’è chi ha riconosciuto in lui una forte vena cantautoriale; chi, invece, ne ha sottolineato il gusto pop; e chi, infine, lo ha etichettato come il rapper più silenzioso del mondo. Il suo debutto “Mimi King” era per la maggior parte chitarra e voce e poco altro, coronato dal sussurro melodico di Allie: tutto registrato in casa, come anche il suo secondo album “New Friends”, entrambi pubblicati per la piccola etichetta/collettivo Ramin Ton. Col terzo album “Uncanny Valley” ma soprattutto con l’ultimo omonimo quell’influenza rap che nei primi brani era evidente è andata via via destrutturandosi e ha dato vita ad un sound ancora più indescrivibile. Del rap ha mantenuto la grande abilità con cui intreccia le parole delle sue canzoni, creando storie che vivono del loro stesso suono; ma è il tappeto sonoro su cui la narrazione ha luogo che colpisce per la sua eleganza ed intensità: un’elettronica ridotta ai minimi termini, che può ricordare una versione lo-fi di James Blake. Con oltre 200 date in lungo e in largo per l’Europa, un tour italiano nel 2013 come spalla dei SEA + AIR, ed un secondo come headliner a Novembre 2015, Allie sta adesso partendo per un tour europeo che lo porterà nuovamente nello stivale alla fine di Ottobre 2016.

 

MUMI

Emma è una delle poche suonatrici di hangdrum o handpan, quegli strani strumenti a forma di grandi padelle di metallo prodotti in svizzera capaci di produrre suoni alieni e dalle melodie sognanti grazie al tocco delicato ma fermo di mani sapienti come quelle di Mumi. Catapultare l’ascoltatore in mondi sonori inauditi. La sua pagina facebook ha più di undicimila like sparsi in giro per il mondo. Si sta attrezzando per costruirseli da sola gli handpan e ha pure un progetto di handpan triphop possiamo definrilo, in compagnia del giovane producer Jacky0 (ospite di Sopra I Magazzini il 9 novembre accanto a Matteo Bennici), che ospiteremo presto.

 

MATTEO BENNICI

Matteo è toscano e suona il violoncello ma viene dal punk. Ora suona il violoncello con animosità e ricerca, tracciando il suo percorso sonoro sui palchi di Le Luci Della Centrale Elettrica, Fine Before You Came, Hate & Merda, Marnero, Alberto Boccardi, Jealous Party, Squarciacicatrici e moltissimi altri e nei suoi tre dischi solisti in cui tutte queste esperienze si coagulano in un sunono difficilmente definibile. Che mischia elettronica e punk, musica di ricerca e classica contemporanea. Questa sera ci presenta estratti dal suo ultimo EP “Sider”. https://matteobennici.org

 

Jacky0

Giovanissimo e talentuoso producer meneghino con all’attivo una manciata di EP e una fascinosissima collaborazione con la virtuosa di handpan Mumi

http://www.jacky0.com

 

Eartheater (USA)

Prima nazionale per un’artista singolare nel panorama della musica elettronica e performativa. Alexandra Drewchin si definisce folksinger cyber medievale e in effetti la sua discografica ci parla di un personaggio affascinante e singolare. Sola sul palco danza e si contorce da vera ballerina professionista producendo sonorità che trasudano psichedelia e folk misticheggiante, in una selva di loop e melodie aliene che è veramente difficile incasellare. Ha all’attivo due album in cui immergersi senza preconcetti e freni inibitori e performance live che lasciano sbalorditi. Siamo lusingati di averla da Sopra I Magazzini per il suo primo live milanese. http://www.eartheater.solar/

 

STRA

Michele Marchetti è architetto, visual designer, remixer, DJ, produttore e tastierista dal 1994 ormai. Ha ricevuto inviti come DJ in situazioni prestigiose e curate da nomi niente male, tra cui Rem Koolhaas, il Guggenheim, la Galleria Continua, Stella McCartney, Vitra la Biennale di Venezia. Al momento è impegnato nel duo elettronico di bastard pop Skillaci (Sangue Disken), con cui ha remixato tracce di Nico Vascellari, Dan Deacon. Michele si è pure cimentato a livello indipendente con tracce di XX, Prinzhorn Dance School, Cornelius, XXYYXX e Colapesce, tra gli altri. Ha scritto la piece teatrale sci-fi “Passeggiata sulla Luna”. Ha suonato le tastiere per gli Amor Fou durante il tour 2012 e ha partecipato alla Biennale di Venezia componendo la soundtrack del progetto Nightswimming di Giovanna Silva. Nel 2015 è tra i fondatori dello studio di design Display specializzato in digital e printed identities. Ha inoltre creato la colonna sonora del documentario N-AGUA. Michele ama sperimentare e incrociare linguaggi e stasera si presenterà con un live a base di cellulare, microsynth, kaospad e nastri.

 

BRUNO BELISSIMO

Dj/ Producer e polistrumentista italo-canadese di funk e Italo Disco dove i Masters At Work e la Deep House, il French Touch e la Brassica, Soul Clap e Dan Lissvik, Todd Terje e lo Space scandinavo si incontrano in una festa lounge e balearica come non l’avete mai sentita B-movie, synth vintage, sax, 909, bass- line, beat minimali, ironia tutta italiana e perfezionismo tutto canadese… questo è il sound di Bruno Belissimo, con un unico comun denominatore: il “groove”, così come lo concepiva (ma senza riuscirlo a spiegare) James Brown. Attivo come membro dei Low Frequency Club e in tour come bassista di Colapesce, Bruno gira il mondo con la sua musica (Parigi, Medio Oriente, Berlino, Londra e Cile). Il suo disco d’esordio omonimo è un mix a base di voci campionate, chitarre funk e tastiere dance, il tutto condito dal sax di Gaetano Santoro (ex Roy Paci & Aretuska) e dalle percussioni del gemello Bonito Belissimo (già con Bruno nei Low Frequency Club). Il resto è una produzione “in famiglia”: Marco Caldera (produttore del progetto Sorge con Emidio Clementi e collaboratore storico di Bruno) ha mixato il disco nel suo Glashaus Studio a Bologna, mentre Mike Marra (altro italo-canadese) si è occupato del mastering nel Joao Carvalho Studio di Toronto. Dal vivo è una macchina dance dal sapore caliente e solare. Un tuffo nell’estate a un mese da Natale!

http://localint.tumblr.com

http://brunobelissimo.tumblr.com

https://www.facebook.com/brunobelissimomusic/?fref=ts

 

3unned

David Ferrario suona con Franco Battiato, Gianna Nannini e Max Pezzali, produce Syria e ha fatto il vocal coach per la squadra di Pezzali a The Voice. Ma viene dall’indie e gli piace ascoltare musica a 360 gradi. Gli piace un sacco la deep house ed ecco che nasce 3unned. Un qualcosa di concepito per ballare, all’alba possibilmente e a Ibiza, ma con sapienza, senza scorciatoie. Ci presenta per la prima volta questo progetto in versione Ableton live, facendoci ascoltare le tracce del suo EP d’esordio “Coolprit” e non possiamo che essere contenti di raddoppiare l’anteprima facendolo incontrare con Bruno Belissimo: sarà amore al primo beat, siamo sicuri!

https://soundcloud.com/3nnd

 

GRIMM GRIMM

Con alle spalle un 7” rilasciato nel 2014 per la Pickpocket Records di Charlotte Marionneau e Kevin Shields (my bloody valentine) pubblica il suo album di debutto “Hazy Eyes Maybe” nel 2015 per ATP Records: un album di folk psichedelico sognante e avvolgente. Melodie canterburyane abbinate a un cantato giapponese e a suoni d’altri mondi. Il pubblico apprezza ma anche riviste come Rumore, The Quietus e NME hanno più volte tessuto le sue lodi. Rough Trade lo ha inserito in una doppia compilation contenente i migliori artisti del 2015, piazzandolo a fianco di Bjork e Jamie xx. Torna in Italia e passa da Sopra I Magazzini e non possiamo che esserne felici.

http://www.grimmgrimm.com

 

FLAVIO SCUTTI

Flavio fa di tutto. Si occupa di arte digitale ma è anche cuoco (guastare il progetto Osteria dell’Osservanza), fa musica pop (fondatore del duo Le Rose) ma anche estremamente sperimentale. Inventa strumenti e li fa risuonare come pochi. Attraversa tutto lo spettro dal folk alla musica minmale, è un poeta digitale che siamo sicurti si sposerà perfettamente con l’estro di Grimm Grimm.

http://www.chincaglie.altervista.org